ANALISI MAXIASSEGNI E BONIFICI

QUESTO ARTICOLO È STATO AGGIORNATO

 

Il M5S fa espressa richiesta ai propri parlamentari di restituire allo Stato una quota corrispondente alla metà della diaria netta sommata all’eccedenza dei rimborsi per l’attività di parlamentare.
Il M5S ha pubblicato le cifre di tali restituzioni in tre occasioni: durante i primi due Restitution Day e in occasione dell’intervista televisiva di Bruno Vespa a Beppe Grillo.

Durante tali occasioni sono stati presentati al pubblico tre maxiassegni riportanti i seguenti importi:
ASSEGNO 1: € 1.569.951,48
ASSEGNO 2: € 2.563.016,76
ASSEGNO 3: € 5.433.840,93

A lungo s’è dibattuto sulle cifre dei maxiassegni e ci si è chiesti se ogni assegno riportasse l’importo di una tranche di restituzione o se riepilogasse il totale di quanto restituito fino a quel momento, comprendendo quindi anche le cifre riportate negli assegni precedenti.
Il motivo di questo dilemma è legato a un banner che attualmente campeggia sul sito Tirendiconto.it, riportante che il M5S avrebbe versato fino a oggi € 5.950.431,57 sul Fondo di garanzia per le PMI. Ricordiamo che il 1° maxiassegno era indirizzato al Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato del Ministero dell’Economia e delle Finanze, mentre gli altri due assegni sono indirizzati al Fondo di garanzia per le PMI

Abbiamo pertanto deciso di controllare e, facendo esclusivamente affidamento ai dati riportati nel sito Tirendiconto.it, abbiamo sommato tutti gli importi dei bonifici effettuati dai parlamentari del M5S e pubblicati nelle loro schede personali e abbiamo confrontato questi dati con i maxiassegni.
Questa analisi comprende ovviamente anche i bonifici dei parlamentari espulsi dal M5S, le schede personali dei quali non sono più raggiungibili dalla homepage del sito sebbene non siano state di fatto mai cancellate.

Esponiamo innanzitutto il metodo che abbiamo seguito nella raccolta dei dati.
Abbiamo inserito in una tabella le quote mensili dichiarate da ogni parlamentare come eccedenza e destinate alla restituzione e le abbiamo confrontate con la copia digitalizzata del bonifico, riportando la data in cui il bonifico è stato effettuato.
Gran parte dei parlamentari ha seguito un metodo chiaro e ha riportato nella scheda mensile quote perfettamente corrispondenti ai bonifici. Alcuni hanno effettuato un bonifico che raggruppava più mesi, indicando correttamente i mesi di pertinenza. Molti hanno indicato il CRO di ogni operazione.
A fronte di questi parlamentari che hanno svolto il compito affidato loro con precisione, abbiamo riscontrato che altri hanno commesso errori grossolani: alcuni hanno versato meno di quanto dovuto, altri di più, alcuni hanno versato quote forfettarie o non hanno allegato la copia digitale del bonifico né il CRO, altri ancora hanno semplicemente scritto che il bonifico è stato effettuato senza mostrare alcuna ricevuta e alcuni non hanno ancora aggiornato i dati delle proprie schede personali, indicando una quota di eccedenza a fronte della quale non è presente alcun bonifico.

Qui si seguito riportiamo i nomi dei parlamentari che secondo i nostri calcoli hanno versato un totale inferiore rispetto alle cifre delle eccedenze, con la relativa cifra di differenza (solo cifre superiori ai 1.000 euro):
Taverna Paola: € 14.993,56
Gagnarli Chiara: € 12..915,43
Cariello Francesco: € 11.372,13
Morra Nicola: € 11.090,26
Endrizzi Giovanni: € 10.309,06
Spadoni Maria: € 9.921,11
Bignami Laura: € 9.276,93
Donno Daniela: € 5.372,53
Da Villa Marco: € 4.999,00
Fattori Elena: € 4.621,17
Cotti Roberto: € 4.501,77
Sibilia Carlo: € 4.221,17
Petraroli Cosimo: € 4.152,04
Agostinelli Donatella: € 4.026,87
Dall’Osso Matteo: € 3.947,79
Pesco Daniele: € 3.934,92
Catalano Ivan: € 3.555,14
Daga Federica: € 3.407,83
Rostellato Gessica: € 2.969,16
Mucci Mara: € 2.683,77
De Lorenzis Diego: € 2.648,92
Orellana Luis Alberto: € 2.464,42
Artini Massimo: € 2.000,00
Del Grosso Daniele: € 1.995,73
D’Ambrosio Giuseppe: € 1.702,10

Ecco la lista di chi invece secondo i nostri calcoli ha effettuato bonifici in misura maggiore rispetto a quanto rendicontato, con le relative cifre di differenza (solo cifre superiori ai 1.000 euro):
Serra Manuela: € 9.347,84
Vacciano Giuseppe: € 9.240,99
Buccarella Maurizio: € 8.302,36
Puglia Sergio: € 7.257,19
Bencini Alessandra: € 7.001,31
Fucksia Serenella: € 6.702,98
De Pietro Cristina: € 6.494,68
Molinari Francesco: € 6.238,49
Petrocelli Vito: € 5.115,00
Martelli Carlo: € 4.653,38
Bocchino Fabrizio: € 3.157,50
Gaetti Luigi: € 2.972,31
Dieni Federica: € 2.738,38
Catalfo Nunzia: € 1.648,79
Santangelo Maurizio: € 1.615,18
Bonafede Alfonso: € 1.336,07
Lezzi Barbara: € 1.146,32
Pepe Bartolomeo: € 1.074,63

Il totale complessivo dei bonifici effettuati, per i quali è stata presentata una qualche forma di ricevuta è di:
€ 6.968.381,68
Il totale complessivo delle quote indicate mensilmente come eccedenza e destinate alla restituzione è di:
€ 7.021.927,86
La differenza tra le due cifre è di:
€ 53.546,18

In merito ai maxiassegni, riscriviamo i loro importi e aggiungiamo le date nei quali sono stati presentati al pubblico:
ASSEGNO 1: € 1.569.951,48 – 04/07/2013
ASSEGNO 2: € 2.563.016,76 – 17/12/2013
ASSEGNO 3: € 5.433.840,93 – 19/05/2014
TOTALE: € 9.566.809,17

Appare immediatamente evidente che la somma dei tre maxiassegni è ben lontana dalla somma dei bonifici pubblicati dai parlamentari, differendo esattamente di € 2.598.427,49.

 

Abbiamo quindi sommato i bonifici effettuati dai parlamentari fino alle date dei maxiassegni e abbiamo ottenuto i seguenti risultati:

  • in merito al 1° maxiassegno, alla data del 04/07/2013 la somma di tutti i bonifici effettuati è di € 1.566.657,38, molto simile alla cifra dell’assegno (la differenza è di appena 3.294,10 euro);
  • in merito al 2° maxiassegno, la somma dei bonifici versati dal 05/07/2013 fino alla data dal 17/12/2013 è di appena € 102.748,71, decisamente inferiore alla cifra dell’assegno. Volendo sommare tutti i bonifici al 17/12/2013, compresi quelli rientranti nel 1° maxiassegno, otteniamo un importo di € 1.669.406,09 in quale è di € 893.610,67 inferiore alla cifra del 2° maxiassegno;
  • in merito al maxiassegno, dal 18/12/2013 al 19/05/2014 il totale dei bonifici effettuati è pari a € 5.279.540,77, che differisce dalla cifra dell’assegno di € 154.300,16.

 

Alla luce di questi dati riteniamo di poter affermare quanto segue:

  • in merito al 1° maxiassegno la cifra riportata è abbastanza fedele a quanto comprovato dai singoli parlamentari;
  • in merito al 2° maxiassegno la cifra riportata non trova alcun giustificativo nei bonifici reali che abbiamo consultato;
  • in merito al 3° maxiassegno la cifra riportata non è molto fedele a quanto comprovato dai singoli parlamentari, ma considerando che a oggi 22 parlamentari del M5S non hanno aggiornato le proprie schede la differenza si ridurrà drasticamente.

 

Qui di seguito potete scaricare il foglio di calcolo contenente tutte le cifre dei bonifici e delle eccedenze aggiornato al 3 giugno 2014:

CALCOLI BONIFICI M5S (B)

Annunci

SISTEMI PER BOICOTTARE LA PUBBLICITÀ DEI SITI WEB CON FIREFOX

Questo articolo si pone l’obiettivo di consigliare alcune estensioni di Firefox in grado non solo di bloccare la pubblicità, ma anche di impedire a tracker di analisi e javascript invasivi di funzionare nel vostro browser.
Qui di seguito verrà fornito un elenco di componenti aggiuntivi e del migliore dei modi per configurarli, confermando che possono essere installati tutti contemporaneamente e che non andranno in conflitto l’uno con l’altro.

 


 

Adblock Plus

https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/adblock-plus/
Adblock Plus è un componente aggiuntivo che funziona per mezzo di una blacklist, ossia di un elenco di filtri per mezzo dei quali verrà bloccato il caricamento di quasi la totalità della pubblicità presente sul web.
Una volta installato e avviato, si potrà aggiungere la sottoscrizione a una lista di filtri che per l’Italia è indicata come EasyList Italy.
Nella finestra di gestione dei filtri è presente l’opzione “Permetti alcune pubblicità non opportune”, questo è possibile consentirlo perché Adblock Plus non intende bloccare necessariamente tutta la pubblicità, ma solo l’eccesso di pubblicità, riconoscendo che un po’ di pubblicità serve ai siti internet per autofinanziarsi.
Adblock Plus consente anche di gestire un proprio filtro personale, utilizzabile cliccando con il tasto destro sul riquadro di un banner e selezionando la voce “Blocca immagine con Adblock Plus…”, si aprirà una finestra di dialogo che indicherà alcune informazioni dettagliate sull’immagine che avete selezionato, con la possibilità di accedere a funzioni avanzate. Questa parte però è dedicata ai più esperti e un utilizzo frettoloso e maldestro di questo strumento può compromettere la fruizione dei siti web.
Adblock Plus è in grado di bloccare anche animazioni in Flash, mostrando un talloncino di blocco sopra al riquadro dell’animazione.
Gli utilizzatori più esperti possono usare Adblock Plus anche per bloccare specifici Javascript.

 

Adblock Edge

https://addons.mozilla.org/it/firefox/user/adstomper/
Alcuni siti web hanno affermato che Google stia pagando il programmatore di Adblock Plus per consentire la visualizzazione dei banner di AdSense. Tutto ciò è probabilmente vero, anche perché lo stesso produttore di Adblock Plus ha affermato che su 777 richieste da parte di aziende per aggirare il blocco il 9,5% di queste richieste è stata accolta e questi banner verranno mostrati se si spunta l’opzione “Permetti alcune pubblicità non opportune”. Il programmatore ha altresì affermato che se viene tolta la spunta a questa opzione tutta la pubblicità verrà bloccata.
Qualcuno ancora non si fida e ha deciso di installare un componente aggiuntivo chiamato Adblock Edge, il quale promette di bloccare automaticamente tutto quello che viene lasciato passare da Adblock Plus.

 

Adblock Plus Pop-up Addon

https://addons.mozilla.org/it/firefox/user/jesse-hakanen/
Adblock Plus Pop-up Addon è un componente aggiuntivo che estende il blocco della pubblicità anche alle finestre Pop-up.
Il suo funzionamento è stato segnalato a volte come discontinuo e non è esente da bug che lo rendono inefficace.

 

Clickjacking Reveal

https://addons.mozilla.org/it/firefox/user/daohoangson/
Il Clickjacking è un sistema fraudolento per mezzo del quale un programmatore può ingannare un utente inducendolo a cliccare su un link e utilizzando quel click per reindirizzarlo su contenuti di vario genere, principalmente pubblicitari. Con il Clickjacking un utente può a sua insaputa essere iscritto a newsletter, iscriversi a pagine di Facebook o acconsentire all’invio di pubblicità nell’iscriversi a un servizio. Al momento non si conoscono utilizzi del Clickjacking autenticamente dannosi per il sistema operativo, sebbene la Adobe pare abbia risolto una vulnerabilità legata a queste procedure, ma non è del tutto chiara quale fosse l’autentica natura di questa vulnerabilità.
Clickjacking Reveal è un componente aggiuntivo che tenta di mostrare all’utente tutte le parti nascoste di una pagina web e quindi di mostrare l’eventuale presenza di link nascosti.
Clickjacking Reveal funziona in modo molto poco invasivo ed è quasi impossibile per l’utente comune avvedersi del suo lavoro, anche se con questo componente aggiuntivo appariranno pulsanti laddove prima non erano visibili.

 

Ghostery

https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/ghostery/
Ghostery è considerata una delle novità più interessanti del panorama dei componenti aggiuntivi che combattono l’eccesso di pubblicità on-line.
Il suo funzionamento è davvero interessante: per mezzo di un database costantemente aggiornato, Ghostery identifica e blocca (per gruppi o selettivamente) centinaia di tracker, ossia javascript in grado di identificare l’utente e/o mostrare banner pubblicitari, moduli e componenti interattivi delle pagine web, cookie pubblicitari e molto altro.
Al momento in cui scriviamo, Ghostery è in grado di identificare e bloccare (con un modesto utilizzo delle risorse di sistema) ben 1.937 tracker suddivisi in cinque categorie: Analisi, Annunci pubblicitari, Beacon, Privacy e Widget.
Dopo l’installazione, Ghostery mostra un’icona a forma di fantasmino blu e un riquadro con un numero, indicante quanti componenti ha identificato nella pagina che stiamo visitando. Verrà mostrato inoltre un riquadro viola contenente la lista dei componenti che sparirà dopo qualche secondo, ma questa finestrella può essere disattivata facilmente dalle opzioni del programma.
Ghostery mostra non solo i tracker attivi nella pagina, ma consente anche di bloccarli selettivamente, di mostrare i link collegati e addirittura di esplorare il contenuto del Javascript in esecuzione.
Ghostery blocca anche i pulsanti dei social network ma non li nasconde, consentendo all’utente un loro utilizzo consapevole.
I siti web possono anche essere inseriti in una whitelist che disattiverà Ghostery per quel sito specifico.
Ghostery tuttavia non lavora CONTRO la pubblicità ma per un suo utilizzo consapevole e responsabile, infatti dichiara apertamente che il progetto viene finanziato grazie a Ghostrank, un servizio opzionale attraverso il quale l’azienda raccoglie i dati della pubblicità mostrata o bloccata e vende questi dati (assolutamente anonimi) alle aziende che la producono, per indurle a creare pubblicità meno invasive, meno subdole e più accettabili dall’utente esasperato. La funzione Ghostrank può in ogni caso essere disattivata dall’utente in ogni momento.
La lista dei tracker viene aggiornata con cadenza quotidiana e l’utente non deve fare altro che accedere alle opzioni del programma per aggiornare i componenti da bloccare o indicare a Ghostery di agire autonomamente, aggiornando e bloccando tutti i nuovi tracker autonomamente.
Ghostery blocca inoltre il Clickjacking.

 

YesScript

https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/yesscript/
In questo articolo non tratteremo di NoScript poiché a nostro avviso è eccessivamente limitativo, tratteremo invece di YesScript, ossia il suo omologo che fa la stessa cosa ma in modo radicalmente diverso.
YesScript è un componente aggiuntivo che blocca tutti i Javascript di una pagina web solo se l’utente clicca sull’icona del programma nella barra delle applicazioni di Firefox. NoScript invece, quando viene attivato, blocca gran parte dei Javascript di tutte la pagine web a meno che l’utente non decida di inserire le pagine web in un’apposita whitelist.
NoScript è un componente aggiuntivo molto potente, che offre all’utente di personalizzare le opzioni di blocco degli script in modo molto preciso, tuttavia è di difficile utilizzo per chi non ha alcuna intenzione di dover personalizzare le funzioni di ogni sito web, rinunciando a volte a funzioni lecite e utili.
YesScript invece ha un funzionamento estremamente basilare: l’icona a forma di foglio è bianca il sito è autorizzato a far funzionare i Javascript, cliccandoci sopra il foglietto diventa nero, i Javascript vengono disabilitati e il sito viene inserito in un’apposita blacklist. Basterà cliccare sul foglietto nero per farlo tornare bianco.
YesScript blocca anche molti link pubblicitari, tra i quali quelli presenti sugli sfondi delle pagine web.

CONTI IN TASCA n. 4

CONTI IN TASCA n. 4
Aggiornamento del 19/05/2014

 

Sul sito Tirendiconto.it sono stati pubblicati i dati sulle rendicontazioni dei parlamentari del M5S relativi al 2013, con l’aggiunta dei dati relativi al primo trimestre del 2014.
La tabella dei dati dei rendiconti del 2014 è stata tuttavia modificata, aggiungendo nuove voci alla rendicontazione, rendendo il lavoro di raffronto dei dati più arduo ma non impossibile.
La prossima edizione di questo articolo includerà i dati del 2014 e verrà pubblicata quando gran parte dei parlamentari avrà pubblicato nel sito i propri rendiconti.

I conteggi di questo articolo abbracceranno l’arco temporale che va da giugno a dicembre 2013.

Esistono dati precedenti che vanno da marzo a maggio 2013, la cui analisi è però troppo complessa poiché non era stato adottato un principio univoco di rendicontazione.
Al momento non sono stati resi noti i dati successivi al mese di dicembre 2013.

Come già evidenziato nella precedente edizione di questo resoconto, nelle rendicontazioni dei parlamentari Mannino e Vacciano sono presenti delle incongruenze e degli errori che a oggi non sono stati ancora corretti.
Rispetto alla precedente edizione dell’articolo, inoltre, è sparita dal sito Tirendiconto.it la pagina della rendicontazione della senatrice Bulgarelli.
Questi errori ci devono mettere in guardia dalle cifre riportate nel sito Tirendiconto.it, poiché appare evidente che potrebbero non essere corrette.
Ai fini della nostra analisi abbiamo presupposto – e continueremo a farlo – che le cifre indicate siano veritiere ed esatte, ma già da questi errori dobbiamo prendere atto che potrebbero non esserlo sempre e per tutti. È chiaro che si potrebbe trattare di banali sviste e non abbiamo l’intenzione di accusare alcuno di voler deliberatamente rendicontare il falso, tuttavia ci saremmo aspettati che – a distanza di mesi dal loro inserimento – almeno gli stessi diretti interessati avessero chiesto di rettificare i dati inesatti.
Alla fine di questa esposizione torneremo sui casi di Vacciano e Mannino per evidenziare le incongruenze appena evidenziate e chiariamo che in questa analisi abbiamo utilizzato, solo per questi due parlamentari, dati recuperati da informazioni esterne alle tabelle personali del sito e terremo in considerazione la rendicontazione di dicembre della Bulgarelli.

Da questo articolo in poi cesseremo di analizzare le rendicontazioni degli ex parlamentari del M5S (con la sola eccezione di un caso particolare relativo alle spese di esercizio del mandato).

La scheda di rendicontazione dei parlamentari del M5S si divide in due parti, la prima riporta i dati relativi allo stipendio e ai rimborsi percepiti e quanto di queste somme viene destinato alla cosiddetta “restituzione”; la seconda parte affronta dettagliatamente le spese mensili sostenute dal parlamentare.
Affronteremo l’analisi dei dati seguendo questa distinzione e dividendo l’esposizione in due parti: “LO STIPENDIO DEI PARLAMENTARI” e “IL RENDICONTO DELLE SPESE”.

AUTORIZZAZIONE ALLA DIFFUSIONE DEI DATI
La riproduzione anche parziale di questo articolo è consentita solo se viene citato l’Autore e l’indirizzo di questo blog. Non è consentito l’utilizzo del contenuto di questo messaggio a fini di lucro.
L’Autore è disponibile a discutere il contenuto di questo articolo e a effettuare tutte le rettifiche che verranno richieste e documentate inviando un’email all’indirizzo misonoresoconto@gmail.com.
Ogni contributo civile è sempre ben accetto.

 


 

LO STIPENDIO DEI PARLAMENTARI

 

La parte relativa allo stipendio, ai rimborsi e alla “restituzione” è suddivisa in 4 sezioni:

PER QUESTO MESE HO EFFETTUATO UN BONIFICO DI

STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE
Stipendio netto ricevuto dalla Camera dei deputati/senato
Stipendio Netto Parlamentare Movimento 5 stelle
Ho Completamente restituito tutte le indennità di carica per un importo di
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO INDENNITA’ PER

RIMBORSI
Ho ricevuto rimborsi da rendicontare per un totale di
In questo mese ho speso un totale di
Ho Restituito alcuni Rimborsi che avevo accantonato in precedenza e che hanno una competenza plurimensile per un importo di
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO RIMBORSI PER

ACCANTONAMENTI RIMBORSI CON COMPETNEZA PLURIMENSILE
Ho accantonato alcuni Rimborsi che hanno una competenza plurimensile e di cui restituirò l’eccedente alla scadenza della propria competenza per un saldo totale di

Analizzeremo qui di seguito le singole voci di ogni sezione.

 

“PER QUESTO MESE HO EFFETTUATO UN BONIFICO DI”
Il metodo di calcolo della restituzione di ogni singolo parlamentare del M5S è rendicontato, mese per mese, nella tabella del sito Tirendiconto.it.
Ogni parlamentare effettua due calcoli: da un lato sottrae alla sua busta paga una quota da restituire indicata come “trattenute”, tenendo per sé il resto, dall’altro sottrae ai rimborsi per l’attività di parlamentare le spese sostenute, restituendo il resto.
In merito alle trattenute, il sistema di calcolo non appare molto chiaro e su questo torneremo in un’analisi futura più dettagliata.

Ecco i nomi di quelli che hanno effettuato il totale più alto di bonifici indirizzati verso la cosiddetta “restituzione” e la media mensile:
Nugnes Paola: € 40.803,47 (media: € 5.829,07)
Taverna Paola: € 37.505,05 (media: € 5.357,86)
Lombardi Roberta: € 36.889,91 (media: € 5.269,99)
Lucidi Stefano: € 35.813,42 (media: € 5.116,20)
Girotto Gianni: € 35.418,41 (media: € 5.059,77)
Gallo Luigi: € 34.687,56 (media: € 4.955,37)
Da Villa Marco: € 33.964,01 (media: € 4.852,00)
Simeoni Ivana: € 33.663,29 (media: € 4.809,04)
Ciampolillo Lello: € 33.229,61 (media: € 4.747,09)
Bernini Massimiliano: € 33.202,76 (media: € 4.743,25)
Mangili Giovanna: € 32.847,74 (media: € 4.692,53)
Puglia Sergio: € 32.446,32 (media: € 4.635,19)
Ruocco Carla: € 32.192,75 (media: € 4.598,96)
Iannuzzi Cristian: € 32.093,00 (media: € 4.584,71)
Moronese Vilma: € 32.010,55 (media: € 4.572,94)
Marton Bruno: € 31.873,70 (media: € 4.553,39)
Buccarella Maurizio: € 30.851,84 (media: € 4.407,41)
Montevecchi Michela: € 30.155,27 (media: € 4.307,90)
L’Abbate Giuseppe: € 30.092,61 (media: € 4.298,94)

Ecco quelli che hanno restituito o rendicontato di meno e la media mensile:
Cariello Francesco: € 11.863,32 (media: € 1.694,76)
De Pietro Cristina: € 13.111,64 (media: € 1.873,09)
Cecconi Andrea: € 13.874,70 (media: € 1.982,10)
Gaetti Luigi: € 13.890,10 (media: € 1.984,30)
Dall’Osso Matteo: € 14.025,52 (media: € 2.003,65)
Pisano Girolamo: € 15.077,70 (media: € 2.153,96)
Del Grosso Daniele: € 15.262,61 (media: € 2.180,37)
Di Stefano Manlio: € 15.594,52 (media: € 2.227,79)
Giarrusso Michele: € 16.000,82 (media: € 2.285,83)
Fantinati Mattia: € 16.029,31 (media: € 2.289,90)
Curro’ Tommaso: € 16.311,87 (media: € 2.330,27)
Mucci Mara: € 16.427,63 (media: € 2.346,80)
Rostellato Gessica: € 16.551,87 (media: € 2.364,55)
Castaldi Gianluca: € 16.633,91 (media: € 2.376,27)
Fucksia Serenella: € 16.922,46 (media: € 2.417,49)
Crippa Davide: € 16.996,43 (media: € 2.428,06)

Ecco le cifre mensili più alte restituite:
Nugnes Paola (AGO): € 6.858,26
Fraccaro Riccardo (AGO): € 6.796,69
Montevecchi Michela (AGO): € 6.674,82
Nugnes Paola (GIU): € 6.386,14
Endrizzi Giovanni (LUG): € 6.217,55
Lucidi Stefano (DIC): € 6.126,22
Nugnes Paola (SET): € 6.079,08
Montevecchi Michela (GIU): € 6.075,70
Girotto Gianni (GIU): € 6.057,64
Lucidi Stefano (GIU): € 5.979,67
Bianchi Nicola (NOV): € 5.925,46
Ciampolillo Lello (AGO): € 5.869,00
Puglia Sergio (AGO): € 5.765,74
Taverna Paola (AGO): € 5.735,39
Taverna Paola (SET): € 5.725,86
Airola Alberto (GIU): € 5.714,94

Ecco le cifre mensili più basse restituite:
Cioffi Andrea (DIC): € 1.251,94
Pisano Girolamo (SET): € 1.523,76
Martelli Carlo (OTT): € 1.582,24
Pisano Girolamo (OTT): € 1.612,86
De Pietro Cristina (NOV): € 1.632,87
Pisano Girolamo (GIU): € 1.690,59
Cecconi Andrea (SET): € 1.691,60
Crippa Davide (GIU): € 1.692,34
Cariello Francesco (GIU): € 1.694,76
Cariello Francesco (LUG): € 1.694,76
Cariello Francesco (AGO): € 1.694,76
Cariello Francesco (SET): € 1.694,76
Cariello Francesco (OTT): € 1.694,76
Cariello Francesco (NOV): € 1.694,76
Cariello Francesco (DIC): € 1.694,76

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
STIPENDIO NETTO RICEVUTO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI/SENATO”
In questa sezione della rendicontazione i parlamentari inseriscono l’importo mensile della propria busta paga netta ricevuta per l’attività di parlamentare.
Le cifre sono tra loro molto simili e variano da un minimo di € 4.138,73 percepito a luglio dall’onorevole Maria Spadoni a € 6.707,54 percepito, sempre a luglio, dall’onorevole Paolo Romano.
Da queste cifre i singoli parlamentari estraggono cifre destinate alla restituzione e trattengono la differenza, la quale viene definita “Stipendio netto del parlamentare M5S”.

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
STIPENDIO NETTO PARLAMENTARE MOVIMENTO 5 STELLE”
Al netto delle spese, sottraendo la parte da restituire, ecco gli stipendi netti più alti percepiti dai parlamentari nei vari mesi considerati:
Scibona Marco (GIU): € 4.782,00
Romano Paolo (LUG): € 4.748,66
Rostellato Gessica (LUG): € 4.567,58
Cecconi Andrea (LUG): € 4.349,84
Scibona Marco (LUG): € 4.076,00
D’Ambrosio Giuseppe (DIC): € 4.039,27
Cioffi Andrea (DIC): € 4.002,00
Nugnes Paola (DIC): € 3.860,00
Di Stefano Manlio (LUG): € 3.843,44
D’Uva Francesco (LUG): € 3.796,26
Castaldi Gianluca (DIC): € 3.704,00
Blundo Rosetta (DIC): € 3.663,00
Gallo Luigi (LUG): € 3.596,73
Giarrusso Michele (DIC): € 3.582,00
Catalfo Nunzia (DIC): € 3.568,00
Gaetti Luigi (DIC): € 3.545,00
Santangelo Maurizio (DIC): € 3.543,12
Fattori Elena (DIC): € 3.541,00
Morra Nicola (DIC): € 3.530,00
Petrocelli Vito (DIC): € 3.530,00

Ecco i più bassi:
Bianchi Nicola (NOV): € 0,00
Fraccaro Riccardo (AGO): € 332,66
Vacciano Giuseppe (SET): € 1.774,28
Vacciano Giuseppe (GIU): € 1.832,07
Vacciano Giuseppe (AGO): € 1.999,52
Vacciano Giuseppe (OTT): € 2.004,14
Vacciano Giuseppe (LUG): € 2.014,37
Spadoni Maria (LUG): € 2.174,85
Chimienti Silvia (LUG): € 2.245,66
Vacciano Giuseppe (DIC): € 2.347,04
Vacciano Giuseppe (NOV): € 2.410,30
Spadoni Maria (NOV): € 2.479,16
Iannuzzi Cristian (AGO): € 2.651,42
Iannuzzi Cristian (DIC): € 2.651,42
Iannuzzi Cristian (GIU): € 2.651,42
Iannuzzi Cristian (LUG): € 2.651,42
Iannuzzi Cristian (NOV): € 2.651,42
Iannuzzi Cristian (OTT): € 2.651,42
Iannuzzi Cristian (SET): € 2.651,42

L’onorevole Bianchi Nicola a novembre avrebbe versato l’intera quota del proprio emolumento.
Secondo quanto pubblicato nel sito Tirendiconto.it, il senatore Vacciano Giuseppe rendiconterebbe di non ricevere alcuno stipendio di parlamentare per tutto il periodo preso in considerazione, questo appare anche nel caso in cui si tenti di accedere ai dati dettagliati dello stipendio nella scheda personale, che non riportano alcuna voce. Noi però abbiamo voluto indagare e abbiamo recuperato le cifre mancanti da quanto pubblicato dallo stesso Vacciano nelle pagine dei social network nei quali è iscritto.
L’onorevole Mannino Claudia, invece, a dicembre non rendiconta alcuno stipendio percepito e non rendiconta alcuna restituzione. Evidentemente però si tratta di un errore di inserimento dati, poiché la Mannino a dicembre ha percepito un stipendio netto di € 5.143,94 e avrebbe restituito di fatto un importo di € 1.963,88.

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
HO COMPLETAMENTE RESTITUITO TUTTE LE INDENNITÀ DI CARICA PER UN IMPORTO DI”
Questa voce della rendicontazione riporta la cifra mensile che il parlamentare destina alla restituzione decurtandola dal proprio emolumento di parlamentare.
La stragrande maggioranza dei parlamentari del M5S non indica alcuna cifra, infatti in totale solo 19 parlamentari hanno riportato cifre in questo riquadro e in alcuni casi le cifre erano in negativo.
Ecco i totali complessivi per ognuno di questi parlamentari, esposto in ordine alfabetico:
Bernini Paolo: € -213,42
Blundo Rosetta: € 833,58
Bonafede Alfonso: € 8.239,59
Bottici Laura: € 450,00
Buccarella Maurizio: € 3.890,04
Cancelleri Azzurra: € -222,70
Crippa Davide: € -445,38
D’Ambrosio Giuseppe: € 2.226,92
De Lorenzis Diego: € -222,70
De Pietro Cristina: € 1.389,30
Donno Daniela: € 555,72
Fraccaro Riccardo: € 2.226,92
Fucksia Serenella: € 1.945,02
Mannino Claudia: € 2.226,92
Martelli Carlo: € 3.890,04
Nugnes Paola: € 1.650,00
Ruocco Carla: € -445,38
Santangelo Maurizio: € 1.570,06

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO INDENNITA’ PER”
Sotto questa voce viene indicato l’ammontare totale mensile della quota da destinare alla “restituzione” estrapolata dallo stipendio di parlamentare.
Di seguito i parlamentari che hanno versato, nell’arco di 7 mesi, la somma più ingente con indicata, tra parentesi, la media mensile:
Vacciano Giuseppe: € 21.668,28 (media: € 3.095,47)
Bonafede Alfonso: € 19.887,87 (media: € 2.841,12)
Fraccaro Riccardo: € 18.624,08 (media: € 2.660,58)
Buccarella Maurizio: € 18.300,42 (media: € 2.614,35)
Iannuzzi Cristian: € 18.165,84 (media: € 2.595,12)
Martelli Carlo: € 17.984,40 (media: € 2.569,20)
Bianchi Nicola: € 16.523,14 (media: € 2.360,45)
Fucksia Serenella: € 16.356,40 (media: € 2.336,63)
Mannino Claudia: € 16.092,88 (media: € 2.298,98)
Nugnes Paola: € 15.663,32 (media: € 2.237,62)
Donno Daniela: € 15.475,08 (media: € 2.210,73)
Blundo Rosetta: € 15.453,17 (media: € 2.207,60)
Bulgarelli Elisa: € 15.060,36 (media: € 2.151,48)
Moronese Vilma: € 15.049,36 (media: € 2.149,91)
Bottici Laura: € 15.040,36 (media: € 2.148,62)

 

“RIMBORSI:
HO RICEVUTO RIMBORSI DA RENDICONTARE PER UN TOTALE DI”
Questa voce riporta l’ammontare mensile dei rimborsi percepiti per l’attività di parlamentare. Secondo il codice di comportamento dei parlamentari del M5S, ogni parlamentare dovrà destinare alla restituzione tutte le spese non rendicontate.
Si tratta di cifre mensili che vanno dai € 2.883,37 percepiti da Laura Castelli a novembre fino ai € 12.100,62 percepiti da Villarosa Alessio a luglio.
Da Segnalare che la senatrice Bulgarelli Elisa a dicembre (prima che la pagina venisse cancellata) sosteneva di non aver percepito rimborsi, tuttavia aprendo il relativo cedolino si poteva constatare che invece aveva percepito € 9.088,99.

 

“RIMBORSI:
IN QUESTO MESE HO SPESO UN TOTALE DI”
Questa voce somma tutte le spese mensili rendicontate nel dettaglio successivamente e sono tutte spese riportare correttamente.

 

“RIMBORSI:
HO RESTITUITO ALCUNI RIMBORSI CHE AVEVO ACCANTONATO IN PRECEDENZA E CHE HANNO UNA COMPETENZA PLURIMENSILE PER UN IMPORTO DI”
Nessun parlamentare ha mai compilato questa sezione.

 

“RIMBORSI:
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO RIMBORSI PER”
Sotto questa voce viene indicato l’ammontare mensile della quota da destinare alla “restituzione” estrapolata dai rimborsi.
Di seguito i parlamentari che hanno versato, nell’arco di 7 mesi, la somma più ingente, con indicata, tra parentesi, la media mensile:
Vacciano Giuseppe: € 33.753,68 (media: € 4.821,95)
Nugnes Paola: € 25.140,15 (media: € 3.591,45)
Lombardi Roberta: € 23.182,25 (media: € 3.311,75)
Taverna Paola: € 23.012,69 (media: € 3.287,53)
Gallo Luigi: € 21.789,36 (media: € 3.112,77)
Lucidi Stefano: € 21.666,78 (media: € 3.095,25)
Girotto Gianni: € 20.697,05 (media: € 2.956,72)
Da Villa Marco: € 20.307,50 (media: € 2.901,07)
Bernini Massimiliano: € 19.537,77 (media: € 2.791,11)
Simeoni Ivana: € 18.724,93 (media: € 2.674,99)
Ruocco Carla: € 18.559,46 (media: € 2.651,35)
Ciampolillo Lello: € 18.275,25 (media: € 2.610,75)
Mangili Giovanna: € 17.867,14 (media: € 2.552,45)
Puglia Sergio: € 17.690,96 (media: € 2.527,28)
Marton Bruno: € 17.334,42 (media: € 2.476,35)
Scibona Marco: € 17.104,53 (media: € 2.443,50)

Come abbiamo visto all’inizio, la voce della rendicontazione riportante l’indicazione “PER QUESTO MESE HO EFFETTUATO UN BONIFICO DI” riporta il totale della restituzione versata mensilmente dal parlamentare.
Questa cifra è data dalla somma delle quote di restituzione relative allo stipendio (“PER QUESTO MESE HO RESTITUITO INDENNITA’ PER”) e ai rimborsi (“PER QUESTO MESE HO RESTITUITO RIMBORSI PER”).

Abbiamo verificato se la somma delle due distinte restituzioni corrisponde al bonifico effettuato e abbiamo constatato che in alcuni casi erano presenti delle differenze (solo cifre superiori a 500 euro):
Vacciano Giuseppe: € 4.985,45 (SET)
Vacciano Giuseppe: € 4.927,66 (GIU)
Vacciano Giuseppe: € 4.760,21 (AGO)
Vacciano Giuseppe: € 4.755,59 (OTT)
Vacciano Giuseppe: € 4.745,36 (LUG)
Vacciano Giuseppe: € 4.412,69 (DIC)
Vacciano Giuseppe: € 4.349,43 (NOV)
Mannino Claudia: € 1.963,88 (DIC)
D’Ambrosio Giuseppe: € 957,57 (GIU)
Fraccaro Riccardo: € 957,57 (GIU)
Mannino Claudia: € 957,57 (GIU)
Bonafede Alfonso: € 670,30 (LUG)
Bonafede Alfonso: € 574,54 (AGO)
Bonafede Alfonso: € 574,54 (DIC)
Bonafede Alfonso: € 574,54 (NOV)
Bonafede Alfonso: € 574,54 (OTT)
Bonafede Alfonso: € 574,54 (SET)
De Pietro Cristina: € 508,11 (NOV)

Come abbiamo già visto, i dati della rendicontazione di Vacciano e Mannino riportano spesso degli errori e delle incongruenze.
Alcuni, poi, pare abbiano restituito qualcosa in più rispetto ai dati che hanno indicato, ma si tratta di cifre trascurabili e tutte sotto i 200 euro.

 

“ACCANTONAMENTI RIMBORSI CON COMPETNEZA PLURIMENSILE:
HO ACCANTONATO ALCUNI RIMBORSI CHE HANNO UNA COMPETENZA PLURIMENSILE E DI CUI RESTITUIRÒ L’ECCEDENTE ALLA SCADENZA DELLA PROPRIA COMPETENZA PER UN SALDO TOTALE DI”
Per concludere il discorso degli emolumenti percepiti e di quelli restituiti, nella pagina di rendicontazione delle spese di ogni singolo parlamentare è indicata una voce ben precisa che indica quanto denaro è stato accantonato e che ancora non è stato restituito con bonifico.
Ecco quelli che, a dicembre 2013, hanno accantonato le cifre più alte (solo valori sopra i 15.000 euro):
Fraccaro Riccardo: € 32.300,76
Marton Bruno: € 25.363,99
Basilio Tatiana: € 21.109,89
Alberti Ferdinando: € 20.294,32
Bottici Laura: € 20.015,03
Mannino Claudia: € 19.333,49
Lupo Loredana: € 18.570,06
Di Vita Giulia: € 18.469,67
Parentela Paolo: € 18.371,64
Chimienti Silvia: € 18.159,61
Gagnarli Chiara: € 16.845,09
Mantero Matteo: € 16.832,52
Di Benedetto Chiara: € 16.652,29
Mangili Giovanna: € 16.457,76
Pesco Daniele: € 16.234,95
Cominardi Claudio: € 16.158,13
Romano Paolo: € 15.994,70
Brugnerotto Marco: € 15.736,70
Giordano Silvia: € 15.736,65
Cozzolino Emanuele: € 15.492,36
Micillo Salvatore: € 15.238,04
Da Villa Marco: € 15.193,76

Ecco i parlamentari che non hanno accantonato nulla e hanno saldato tutto il debito:
Bulgarelli Elisa
Cariello Francesco
Castaldi Gianluca
Dall’Osso Matteo
De Pietro Cristina
Fattori Elena
Fucksia Serenella
Simeoni Ivana

 


 

IL RENDICONTO DELLE SPESE

 

Il dettaglio delle spese rendicontate si articola in 3 sezioni, con alcune sottosezioni al loro interno. Queste sezioni sono “Diaria”, “Spese Accessorie di Viaggio e telefoniche” ed “Esercizio del mandato”.
Contengono tutte le spese mensili sostenute dai parlamentari.
Analizzeremo quindi le singole voci di ogni sezione tenendo escluse le voci “Altro”, che verranno trattate integralmente più avanti.

 


 

DIARIA

 

ALLOGGIO
Le spese di alloggio rendicontate dai parlamentari del M5S si suddividono in 3 capitoli: ”Canone locazione e utenze”, “Spese iniziali” e “Altro”.
Questa sezione è una delle più interessanti dell’intera rendicontazione poiché analizzando i casi singolarmente si notano non tanto alcune spese di pigione molto alte che per una città come Roma il più delle volte sono abbastanza comprensibili, piuttosto si denota una scarsissima attenzione rivolta alla correttezza dei dati riportati.
Spese riportate nella colonna sbagliata e disseminate su più voci rendono assai complessa l’analisi e possono ingannare l’osservatore frettoloso che non ha un quadro d’insieme delle cifre.
Ammettiamo la possibilità che in alcuni casi potremmo esserci anche sbagliati nel giudicare come strane spese che poi potrebbero risultare del tutto normali, tuttavia quando vediamo che un parlamentare da giugno a novembre paga una certa somma di pigione e poi a dicembre riporta la stessa cifra nelle spese iniziali o in “Altro” e nella casella della locazione non riporta alcuna somma allora – in mancanza di ulteriori dettagli – abbiamo ritenuto che sia stato commesso un errore di inserimento.
Vediamo innanzitutto le cifre e le medie più alte di ognuna di queste sezioni, per poi approfondire l’analisi evidenziando alcuni dettagli interessanti.

 

“ALLOGGIO – CANONE LOCAZIONE E UTENZE”
Petrocelli Vito: € 14.516,00 (media: € 2.073,71)
Lezzi Barbara: € 14.506,54 (media: € 2.072,36)
Giarrusso Michele: € 14.003,80 (media: € 2.000,54)
Bianchi Nicola: € 13.770,20 (media: € 1.967,17)
Dieni Federica: € 13.283,00 (media: € 1.897,57)
Del Grosso Daniele: € 13.222,86 (media: € 1.888,98)
Martelli Carlo: € 12.992,31 (media: € 1.856,04)
Santangelo Maurizio: € 12.985,00 (media: € 1.855,00)
Serra Manuela: € 12.949,55 (media: € 1.849,94)
Morra Nicola: € 12.729,70 (media: € 1.818,53)
Curro’ Tommaso: € 12.319,15 (media: € 1.759,88)
Artini Massimo: € 12.054,15 (media: € 1.722,02)
Pisano Girolamo: € 12.000,00 (media: € 1.714,29)
Fucksia Serenella: € 11.814,79 (media: € 1.687,83)
Romano Paolo: € 11.768,75 (media: € 1.681,25)
Cecconi Andrea: € 11.700,00 (media: € 1.671,43)
Catalfo Nunzia: € 11.568,36 (media: € 1.652,62)
Sorial Girgis Giorgio: € 11.489,62 (media: € 1.641,37)
Crippa Davide: € 11.420,00 (media: € 1.631,43)
Mantero Matteo: € 11.325,00 (media: € 1.617,86)

 

“ALLOGGIO – SPESE INIZIALI”
Martelli Carlo: € 9.610,27
Cioffi Andrea: € 9.285,20
Grillo Giulia: € 7.595,96
Bertorotta Ornella: € 7.426,59
Bechis Eleonora: € 6.602,00
Fantinati Mattia: € 6.491,77
Colonnese Vega: € 6.213,60
Tripiedi Davide: € 6.200,00
Petraroli Cosimo: € 5.751,00
Toninelli Danilo: € 5.373,00
Montevecchi Michela: € 5.196,00
Cominardi Claudio: € 4.771,33
Alberti Ferdinando: € 4.770,93
Frusone Luca: € 4.687,20

 

“ALLOGGIO – ALTRO”
Cotti Roberto: € 11.585,76
Blundo Rosetta: € 5.970,00
Prodani Aris: € 5.849,32
Montevecchi Michela: € 5.753,34
Endrizzi Giovanni: € 4.716,42
Toninelli Danilo: € 3.713,50
D’Ambrosio Giuseppe: € 3.548,96
Turco Tancredi: € 3.502,70
Di Maio Luigi: € 3.303,92
Tripiedi Davide: € 3.061,00
Segoni Samuele: € 2.973,25
Gagnarli Chiara: € 2.718,42
Businarolo Francesca: € 2.551,37
Castelli Laura: € 2.532,67

 

Analizzare adesso alcuni dati molto interessanti o errori di inserimento che inficiano i calcoli di chi intende fare luce sulle spese rendicontate dei parlamentari.
Se infatti ogni voce fosse correttamente inserita, potremmo dire che i dati qui sopra riportati sono quelli definitivi, tuttavia i seguenti casi particolari fanno in modo che i soggetti interessati riescano a sfuggire alla lente d’ingrandimento del mero calcolo matematico:
Agostinelli Donatella a dicembre inserisce la spesa dell’affitto (€ 1.800,00) nella voce “Spese iniziali”.
Artini Massimo ad agosto rendiconta € 379,71 di spese iniziali d’affitto, poi la stessa cifra la inserisce a settembre come spesa di locazione.
Baroni Massimo rendiconta esigue cifre di spese iniziali di locazione (in totale meno di 100 euro), ma nessuna spesa di locazione.
Basilio Tatiana a ottobre rendiconta come spesa di locazione € 57,91.
Bechis Eleonora da giugno a ottobre inserisce la pigione nella voce sbagliata, ossia in quella delle spese iniziali, a novembre e dicembre corregge l’errore.
Bernini Massimiliano non rendiconta alcun affitto pagato, però a novembre inserisce nelle spese iniziali la somma di € 712,00.
Bonafede Alfonso rendiconta un totale di 2.067 euro di spese varie d’alloggio, 402 euro di spese iniziali ma non rendiconta alcun canone di locazione.
Brescia Giuseppe a settembre non rendiconta l’affitto.
Bulgarelli Elisa a novembre inserisce 1.400,00 euro tra le spese varie di locazione e il mese dopo inserisce la stessa cifra come spesa di locazione non rendicontando alcuna altra spesa.
Businarolo Francesca a novembre e dicembre inserisce le spese di locazione sotto la voce “Altro”.
Cancelleri Azzurra a dicembre inserisce la spesa di locazione sotto la voce “Spese iniziali”.
Cariello Francesco a settembre rendiconta la spesa d’affitto sotto la voce “Altro” e a ottobre dissemina le spese sulle 3 voci rendendo complicata l’analisi della rendicontazione.
Castelli Laura inserisce la spesa della pigione facendo in modo che non si capisca quanto effettivamente paghi. A giugno 900 euro, a luglio 1.800 euro, ad ottobre 1.800 euro, a settembre inserisce 2.258,68 euro alla voce “Altro”.
Ciampolillo Lello inserisce la voce dell’affitto di settembre nelle spese iniziali.
Coletti Andrea ad agosto inverte la voce dell’affitto con quella di “Altro”.
Cotti Roberto da giugno a ottobre rendiconta le spese d’affitto sotto la voce “Altro”.
Cozzolino Emanuele oltre a pagare circa 1.300 euro d’affitto mensile, a giugno inserisce la metà di questa cifra – 650 euro – tra le spese iniziali, fa lo stesso a luglio, poi raddoppia la cifra e rendiconta come spese iniziali 1.300 euro sia ad agosto che a settembre.
Da Villa Marco non rendiconta alcun canone di locazione ma a settembre e ottobre rendiconta spese iniziali per un totale di 369,60 euro.
Dall’Osso Matteo da giugno a dicembre rendiconta 1.500 euro fissi mensili di locazione, tuttavia ad agosto inserisce 2.640,12 euro di spese iniziali.
D’Ambrosio Giuseppe a giugno inserisce la spesa di locazione tra le spese iniziali e la spesa iniziale sotto la voce “Altro”.
D’Incà Federico da giugno a settembre rendiconta le spese di locazione sotto la voce “Altro”, poi corregge l’errore.
Endrizzi Giovanni non rendiconta alcuna pigione nei mesi di luglio, agosto e novembre.
Ferraresi Vittorio sposta l’affitto di agosto nelle spese iniziali.
Fattori Elena non rendiconta alcun canone di locazione ma a settembre e ottobre riporta spese iniziali per un totale di 330,00 euro.
Frusone Luca fino a settembre paga un affitto di circa 300 euro al mese, ad ottobre invece appare una spesa iniziale di € 4.687,20 e a novembre e dicembre rendiconta d’affitto € 1.050,00 (in questo caso è possibile che abbia traslocato).
Fucksia Serenella a giugno inserisce € 2.400,00 di spese varie di locazione, a luglio riporta come spese di locazione la cifra di € 6.801,57, da agosto a novembre rendiconta regolarmente le spese d’affitto mentre a dicembre come affitto scrive 350 euro e rendiconta 1.040 euro di spese iniziali.
Gagnarli Chiara dissemina le spese un po’ ovunque generando una situazione caotica: a giugno e luglio sotto la voce “Altro”, ad agosto riporta una cifra irrisoria sempre sotto la voce “Altro” (€ 266,40), poi a settembre spende un totale di € 5.355,02 sulle tre voci, a ottobre rendiconta di locazione 2.900 euro, a novembre 1.750 euro e a dicembre 1.450 euro.
Girotto Gianni paga poco d’affitto, però inserisce per errore le voci della pigione di luglio, agosto e settembre nella sezione delle spese iniziali.
Grande Marta rendiconta l’affitto di agosto nella sezione “Altro” (€ 1.800,00 al mese).
Lucidi Stefano tra luglio e ottobre rendiconta delle spese varie d’affitto, da novembre sposta quelle spese nella sezione della locazione.
Lupo Loredana inserisce la locazione di luglio sotto la voce “Altro”.
Martelli Carlo inserisce una spesa iniziale d’affitto a ottobre di ben 8.700 euro.
Micillo Salvatore rendiconta cifre bassissime però le dissemina tra la voce della locazione e quella delle spese varie.
Montevecchi Michela in merito alle spese di locazione fino a novembre non rendiconta alcuna cifra per l’affitto, mentre a dicembre indica una cifra di locazione di 1.500 euro, a ottobre rendiconta 2.196 euro di spese iniziali di locazione mentre sia a novembre che a dicembre rendiconta – sempre sotto la voce spese iniziali – 1.500 euro al mese; alla voce “Altro” rendiconta un crescendo di spese tra giugno e novembre che la portano da 580 euro a 1642,74 euro. Totalizza quindi € 1.500,00 di locazione, € 5.196,00 di spese inziali e € 5.753,34 di spese varie, per una somma complessiva di 12.449,34 (media mensile € 1.778,48)
Nesci Dalila inserisce la locazione di novembre sotto la voce “Altro”.
Paglini Sara inserisce la locazione di giugno sotto la voce “Altro”.
Pesco Daniele inserisce la locazione di giugno sotto la voce “Altro”.
Prodani Aris rendiconta in 7 mesi un totale di 5.849,32 euro di “Altro” e non indica alcuna spesa d’affitto.
Puglia Sergio inserisce la locazione di dicembre sotto la voce “Altro”.
Curioso il caso di Ruocco Carla, che di pigione dichiara di pagare in totale appena 10 euro, rendiconta 16 euro di spese iniziali e 10,20 euro di spese varie.
Scibona Marco a luglio inserisce la spesa per l’affitto nella voce “Spese iniziali”.
Segoni Samuele rendiconta le spese con un po’ di confusione, riportando cifre sotto la voce “Altro” molto diverse tra loro e spese di locazione molto basse. Quella che appare davvero inconsueta è la spesa iniziale di locazione riportata ad agosto, l’unica in tutti e 7 i mesi dell’analisi: 0,01 euro, un centesimo.
Simeoni Ivana in 7 mesi paga 746 euro di spese iniziali ma non rendiconta alcuna spesa di locazione.
Tripiedi Davide inserisce la locazione di dicembre (e probabilmente anche quella di giugno) sotto la voce “Altro”.
Vacciano Giuseppe, tra spese di locazione, spese iniziai e “Altro” in 7 mesi spende appena 384,68 euro.
Vallascas Andrea inserisce le spese di locazione di agosto e settembre nella sezione delle spese iniziali.
Villarosa Alessio inserisce la locazione di agosto nella sezione delle spese iniziali.

 

Poi ci sono i casi più complessi, ossia quelli nei quali le spese d’affitto sono disseminate su più voci rendendo estremamente complessa l’analisi:

Bertorotta Ornella
GIU – Spese Iniziali: € 1.654,20
LUG – Affitto: € 1.650,00
AGO – Spese Iniziali: € 1.650,00
SET – Spese Iniziali: € 2.472,39
OTT – Affitto: € 1.650,00
NOV – Spese Iniziali: € 1.650,00
DIC – Affitto: € 1.806,24
Totale: € 12.532,83 / Media mensile: € 1.790,40.

Blundo Rosetta
GIU – Spese Iniziali: € 150,00 + Altro: € 1.650,00 = Totale: € 1.800,00
LUG – Altro: € 1.720,00
AGO – Alloggio: € 1.100,00 + Spese Iniziali: € 2.200,00 + Altro: € 1.500,00 = Totale: € 4.800,00
SET – Alloggio: € 1.150,00 + Spese Iniziali: € 1.100,00 = Totale: € 2.250,00
OTT – Alloggio: € 1.100,00
NOV – Altro: € 1.100,00
DIC – Alloggio: € 1.100,00
Totale: € 13.870,00 / Media mensile: € 1.981,43.

Cioffi Andrea
GIU – Alloggio: € 2.150,00
LUG – Spese iniziali: € 1.250,00
AGO – Spese iniziali: € 1.600,00
SET – Alloggio: € 1.700,00 – Spese iniziali: € 1.035,20
OTT – Alloggio: € 1.700,00
NOV – Alloggio: € 300,00 – Spese iniziali: € 5.400,00
DIC – Alloggio: € 1.700,00
Totale: € 16.835,20 / Media mensile: € 2.405,03.

Ciprini Tiziana
GIU – Alloggio: € 750,00
LUG – Spese iniziali: € 1.700,00
AGO – Spese iniziali: € 1.700,00
SET – Alloggio: € 1.400,00 – Spese iniziali: € 1.094,00
OTT – Alloggio: € 1.400,00
NOV – Alloggio: € 1.400,00
DIC – Alloggio: € 1.400,00
Totale: € 10.844,00 / Media mensile: € 1.549,14.

Crippa Davide
GIU – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 1.016,11
LUG – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 545,69
AGO – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 1.073,60
SET – Alloggio: € 1.600,00
OTT – Alloggio: € 1.600,00
NOV – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 909,60
DIC – Alloggio: € 1.820,00 – Spese iniziali: € 682,20
Totale: € 15.647,20 / Media mensile: € 2.235,31.

Fantinati Mattia
GIU – Spese iniziali: € 1.016,11
LUG – Alloggio: € 1.779,00 – Spese iniziali: € 545,69
AGO – Alloggio: € 1.500,00 – Spese iniziali: € 1.073,60
SET – Alloggio: € 1.540,00
OTT – Alloggio: € 1.540,00
NOV – Alloggio: € 1.500,00 – Spese iniziali: € 909,60
DIC – Spese iniziali: € 682,20
A queste cifre va aggiunta la somma di spese varie di € 1.622,67.
Totale: € 13.708,87 / Media mensile: € 1.958,41.

Grillo Giulia
GIU – Spese iniziali: € 1.226,50
LUG – Alloggio: € 1.350,00 – Spese iniziali: € 1.420,28
AGO – Alloggio: € 1.399,40 – Spese iniziali: € 1.703,28
SET – Alloggio: € 1.468,68 – Spese iniziali: € 1.021,90
OTT – Alloggio: € 1.411,93 – Spese iniziali: € 656,00
NOV – Alloggio: € 124,86 – Spese iniziali: € 218,00
DIC – Spese iniziali: € 1.350,00
A queste cifre va aggiunta la somme di spese varie di € 1.611,28.
Totale: € 14.973,50 / Media mensile: € 2.139,07.

Mucci Mara
GIU – Alloggio: € 1.077,00 – Spese iniziali: € 510,86
LUG – Alloggio: € 1.067,00
AGO – Alloggio: € 150,00 – Spese iniziali: € 968,72
SET – Alloggio: € 1.167,00 – Spese iniziali: € 748,00
OTT – Alloggio: € 1.480,00 – Spese iniziali: € 578,00
NOV – Alloggio: € 2.015,90 – Spese iniziali: € 610,05
DIC – Alloggio: € 1.816,8 – Spese iniziali: € 604,41
Totale: € 8.773,70 / Media mensile: € 1.253,39.

Petraroli Cosimo
GIU – Alloggio: € 1.200,00 – Spese iniziali: € 1.300,00
LUG – Alloggio: € 1.200,00
AGO – Spese iniziali: € 1.315,00
SET – Spese iniziali: € 1.235,00
OTT – Spese iniziali: € 1.331,00
NOV – Alloggio: € 1.455,00 – Spese iniziali: € 570,00
DIC – Altro: € 1.630,00
A queste cifre va aggiunta la somme di spese varie di € 806,00.
Totale: € 12.042,00 / Media mensile: € 1.720,29.

Toninelli Danilo dissemina le spese su tre voci, in modo tale che ognuna di esse dia un totale poco significativo:
GIU – Altro: € 1.062,50
LUG – Spese iniziali: € 2.873,00 – Altro: € 1.401,00
AGO – Alloggio: € 1.500,00
SET – Spese iniziali: € 2.500,00
OTT – Altro: € 1.250,00
NOV – Alloggio: € 1.250,00
DIC – Alloggio: € 1.356,52
Totale: € 13.193,02 / Media mensile: € 1.884,72.

Turco Tancredi
GIU – Altro: € 1.080,00
LUG – Spese iniziali: € 1.391,50 – Altro: € 1.290,00
AGO – Spese iniziali: € 1.150,00 – Altro: € 350,00
SET – Alloggio: € 1.150,00 – Altro: € 166,00
OTT – Alloggio: € 952,30 – Altro: € 197,70
NOV – Alloggio: € 1.193,49 – Altro: € 287,00
DIC – Alloggio: € 1.191,04 – Altro: € 132,00
Totale: € 10.531,03 / Media mensile: € 1.504,43.

Ci scusiamo per l’eccesso di dati, numeri, somme e medie ma abbiamo l’esigenza di esporre con la massima chiarezza che alcuni parlamentari commettono errori ciclici il cui effetto (che vogliamo ritenere involontario) è quello di falsare i totali per colonna e far sparire dall’elenco delle spese più alte alcuni rendiconti.

 

“DIARIA
TRASPORTI ROMA”
Vediamo chi tra tutti rendiconta le cifre totali più alte alla voce trasporti:
Castelli Laura: € 3.689,50
Baroni Massimo: € 3.633,30
Dall’Osso Matteo: € 3.590,65
Ruocco Carla: € 3.543,45 (solo a settembre € 1.945,80)
Pisano Girolamo: € 3.462,06 (solo a giugno € 1.525,08)
Micillo Salvatore: € 3.361,40
Lucidi Stefano: € 3.201,88
Spadoni Maria: € 2.829,17
Businarolo Francesca: € 2.259,00
D’Incà Federico: € 2.107,30
Zolezzi Alberto: € 1.928,65
Curro’ Tommaso: € 1.848,00
Rizzo Gianluca: € 1.814,30
Di Maio Luigi: € 1.786,80
Bechis Eleonora: € 1.580,55
Della Valle Ivan: € 1.573,28

 

“DIARIA
VITTO”
Vediamo innanzitutto le spese totali più alte di vitto rendicontate e la loro media mensile:
Bulgarelli Elisa: € 13.842,79 (media: € 1.977,54)
Catalfo Nunzia: € 8.353,66 (media: € 1.193,38)
Cecconi Andrea: € 7.515,14 (media: € 1.073,59)
Chimienti Silvia: € 7.214,61 (media: € 1.030,66)
Del Grosso Daniele: € 7.113,37 (media: € 1.016,20)
Segoni Samuele: € 6.581,80 (media: € 940,26)
Bottici Laura: € 6.234,98 (media: € 890,71)
Dall’Osso Matteo: € 6.019,82 (media: € 859,97)
Grande Marta: € 5.869,34 (media: € 838,48)
Fucksia Serenella: € 5.830,00 (media: € 832,86)
Curro’ Tommaso: € 5.814,96 (media: € 830,71)
De Pietro Cristina: € 5.751,10 (media: € 821,59)
Artini Massimo: € 5.724,95 (media: € 817,85)
Spadoni Maria: € 5.657,73 (media: € 808,25)
Donno Daniela: € 5.575,01 (media: € 796,43)
Paglini Sara: € 5.233,16 (media: € 747,59)
Giarrusso Michele: € 5.050,15 (media: € 721,45)
Sorial Girgis Giorgio: € 5.010,64 (media: € 715,81)

Analizziamo con più attenzione il caso di Bulgarelli Elisa:
GIU: € 3.312,17
LUG: € 2.672,02
AGO: € 2.338,53
SET: € 2.174,70
OTT: € 2.204,34
NOV: € 536,78
DIC: € 604,25 (oggi non più presente)
TOT: € 13.842,79

Come si evince, fino a ottobre rendicontava una media mensile di € 2.540,35, media che scende a € 1.977,54 allorché rendiconta i mesi di novembre e dicembre. Ricordiamo che relativamente alla senatrice Bulgarelli i dati di dicembre sono stati cancellati dal sito Tirendiconto.it.
È singolare che una persona nubile e con un solo figlio a carico (dati della dichiarazione dei redditi 2013 reperibile presso il sito internet del Senato) riesca a spendere quasi 2.000 euro al mese per il vitto.
A novembre e dicembre, dicevamo, le spese per il vitto si sono ampiamente ridimensionate. Tuttavia, a novembre appare una spesa per “Alloggio – Altro” di 1.400 euro e a dicembre un’altra cifra di 1.400 euro compare alla voce “Alloggio – Canone locazione e utenze”. Sommando queste spese a quelle del vitto nei relativi mesi ecco che la media totale sale a € 2.377,54, la quale si avvicina molto alla media dei primi 5 mesi.

Altro caso particolare è quello della rendicontazione delle spese per il vitto riportate da Fucksia Serenella, le cui cifre appaiono forfettarie e pertanto non in linea con il principio di rendicontazione esatta:
GIU: € 1.500,00
LUG: € 800,00
AGO: € 400,00
SET: € 1.000,00
OTT: € 600,00
NOV: € 900,00
DIC: € 630,00

 

“DIARIA
BAR/MENSA CAMERA”
Le spese relative alla mensa sono di interesse piuttosto scarso, anche perché in campagna elettorale i candidati del M5S avevano promesso che avrebbero mangiato nelle mense per risparmiare il più possibile. Certamente questa promessa è da riconsiderare alla luce dei conteggi appena esposti relativi alle spese di vitto, in ogni caso in questa sede ci limiteremo a elencare solo i totali più alti:
Girotto Gianni: € 1.948,48
Fraccaro Riccardo: € 1.499,52
Taverna Paola: € 1.465,26
Castaldi Gianluca: € 1.446,16
Villarosa Alessio: € 1.400,21
Tofalo Angelo: € 1.361,94
Toninelli Danilo: € 1.271,10
Bechis Eleonora: € 1.263,70
Bottici Laura: € 1.250,05
Gallinella Filippo: € 1.235,00
Scagliusi Emanuele: € 1.222,89
Del Grosso Daniele: € 1.217,60
Di Maio Luigi: € 1.215,40

 

SOMMA DIARIA (ESCLUSO “ALTRO”)
Sommando tutte le voci qui sopra elencate relative alle Diaria (escludendo in questo momento la voce “Altro”) otteniamo le seguenti cifre totali (solo cifre oltre i 20.000 euro):
Martelli Carlo: € 28.223,39 (media: € 4.031,91)
Dall’Osso Matteo: € 25.026,41 (media: € 3.575,20)
Cioffi Andrea: € 22.686,55 (media: € 3.240,94)
Catalfo Nunzia: € 22.601,23 (media: € 3.228,75)
Tripiedi Davide: € 22.485,37 (media: € 3.212,20)
Fucksia Serenella: € 22.191,90 (media: € 3.170,27)
Giarrusso Michele: € 21.880,20 (media: € 3.125,74)
Del Grosso Daniele: € 21.553,83 (media: € 3.079,12)
D’Ambrosio Giuseppe: € 21.194,45 (media: € 3.027,78)
Cecconi Andrea: € 20.937,52 (media: € 2.991,07)
Chimienti Silvia: € 20.624,36 (media: € 2.946,34)
Crippa Davide: € 20.392,76 (media: € 2.913,25)
Cotti Roberto: € 20.368,03 (media: € 2.909,72)
Artini Massimo: € 20.040,71 (media: € 2.862,96)
Fantinati Mattia: € 20.037,45 (media: € 2.862,49)

 


 

SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
NOLEGGIO AUTO”
Di seguito riportiamo le spese totali per il nolo di un’auto:
Artini Massimo: € 2.545,80 (media: € 363,69)
Bernini Paolo: € 1.835,40 (media: € 262,20)
Nesci Dalila: € 1.606,88 (media: € 229,55)
Castaldi Gianluca: € 1.353,94 (media: € 193,42)
Molinari Francesco: € 1.070,23 (media: € 152,89)

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
RIMBORSI KM”
Ecco l’elenco dei parlamentari che hanno percepito più rimborsi chilometrici:
Castaldi Gianluca: € 6.689,69 (media: € 955,67)
Del Grosso Daniele: € 4.440,00 (media: € 634,29)
Fattori Elena: € 4.435,50 (media: € 633,64)
D’Incà Federico: € 4.322,55 (media: € 617,51)
Vacca Gianluca: € 3.690,70 (media: € 527,24)
Morra Nicola: € 2.939,06 (media: € 419,87)
Brugnerotto Marco: € 2.846,30 (media: € 406,61)
Toninelli Danilo: € 2.735,60 (media: € 390,80)
Villarosa Alessio: € 2.646,00 (media: € 378,00)
Dieni Federica: € 2.346,00 (media: € 335,14)
Rizzo Gianluca: € 2.167,48 (media: € 309,64)
Brescia Giuseppe: € 1.952,33 (media: € 278,90)
Della Valle Ivan: € 1.732,00 (media: € 247,43)
Petrocelli Vito: € 1.700,00 (media: € 242,86)
Marzana Maria: € 1.631,10 (media: € 233,01)
De Rosa Massimo: € 1.538,00 (media: € 219,71)
Giarrusso Michele: € 1.476,50 (media: € 210,93)
Buccarella Maurizio: € 1.440,00 (media: € 205,71)
Molinari Francesco: € 1.400,00 (media: € 200,00)

In merito ai rimborsi chilometrici, un caso particolare appare essere quello della senatrice Fattori Elena, la quale rendiconta un totale di € 4.435,50 benché sia residente a Genzano Di Roma. La Fattori non rendiconta spese d’affitto, tuttavia aggiunge un totale di € 330,00 come spese iniziali di locazione e € 516,00 di spese varie di locazione.
Oltre a queste spese, ad agosto rendiconta anche una spesa di € 2.500 alla voce taxi e, sempre sotto la stessa voce, spese per un totale aggiuntivo di altri 520,20 euro, ottenendo un complessivo di € 3.020,20.
Riparleremo a breve di queste spese sostenute per i taxi dalla senatrice Fattori.

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
SPESE TELEFONICHE”
Alla voce del rendiconto relativa alle spese telefoniche sono probabilmente inseriti, nel totale, l’acquisto di telefonini e tablet in aggiunta alle spese per le telefonate e i contratti di telefonia, quindi è normale che alcune spese siano un po’ più alte per alcuni piuttosto che per altri parlamentari.
Vediamo comunque le spese totali rendicontate per questa voce:
Molinari Francesco: € 2.674,00
Serra Manuela: € 2.490,45
Crimi Vito: € 2.486,16
Taverna Paola: € 1.860,59
Fantinati Mattia: € 1.712,42
Baldassarre Marco: € 1.643,74
Grillo Giulia: € 1.636,05
Liuzzi Mirella: € 1.583,44
De Pietro Cristina: € 1.399,55
Romano Paolo: € 1.373,00
Curro’ Tommaso: € 1.331,64
Fattori Elena: € 1.320,71

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
TAXI”
Ecco di seguito le spese complessive rendicontate alla voce Taxi:
De Pietro Cristina: € 5.090,15 (a novembre € 1.713,69)
Girotto Gianni: € 4.761,10
Serra Manuela: € 3.094,33
Fucksia Serenella: € 3.090,00
Fattori Elena: € 3.020,20 (ad agosto € 2.500,00)
Donno Daniela: € 2.961,27
Prodani Aris: € 2.809,81
Di Benedetto Chiara: € 2.764,70
Fantinati Mattia: € 2.687,41
Mucci Mara: € 2.680,80 (a novembre € 1.594,10)
Dieni Federica: € 2.680,00
Gaetti Luigi: € 2.500,00 (ad agosto € 2.500,00)
Rizzetto Walter: € 2.331,10
Ciampolillo Lello: € 2.305,96
Nuti Riccardo: € 2.301,50
Bonafede Alfonso: € 2.151,80
Catalfo Nunzia: € 2.126,84
Petraroli Cosimo: € 2.044,00

Come abbiamo accennato sopra, il dato più interessante di questo elenco è quello relativo alla senatrice Fattori Elena la quale ad agosto rendiconta sotto la voce Taxi la spesa di € 2.500,00 e – ricordiamo – la Fattori abita a Genzano Di Roma a circa 30 km da Palazzo Madama.
Facendo affidamento ai calcoli forniti dal sito Costotaxi.com, una corsa di circa 45 minuti da Genzano a Palazzo Madama costerebbe un massimo di € 64,76. Volendo quindi ragionare per assurdo, ad agosto la senatrice Fattori dovrebbe aver viaggiato quasi 39 volte sulla stessa tratta in un mese per giustificare quella spesa.
Quello stesso mese la Fattori ha rendicontato un rimborso chilometrico di € 384,50.

Dato altrettanto interessante è quello che vede nello stesso mese di agosto un altro deputato, Gaetti Luigi, rendicontare la stessa identica cifra di € 2.500,00.

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
TRASPORTO URBANO”
Ecco chi spende di più per il trasporto urbano:
Lezzi Barbara: € 3.140,12
Giarrusso Michele: € 1.927,95
Moronese Vilma: € 1.828,90
Gallo Luigi: € 1.323,50
Cariello Francesco: € 1.238,15
Paglini Sara: € 986,13

 

SOMMA SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE (ESCLUSO “ALTRO”)
Sommando tutte le voci qui sopra elencate relative alle Spese accessorie di viaggio e telefoniche (escludendo in questo momento la voce “Altro”) otteniamo le seguenti cifre totali (solo cifre oltre i 5.000 euro):
Castaldi Gianluca: € 9.855,44 (media: € 1.407,92)
Fattori Elena: € 8.776,41 (media: € 1.253,77)
De Pietro Cristina: € 6.939,70 (media: € 991,39)
Lezzi Barbara: € 6.659,58 (media: € 951,37)
Del Grosso Daniele: € 6.541,60 (media: € 934,51)
Dieni Federica: € 6.126,00 (media: € 875,14)
Molinari Francesco: € 5.854,78 (media: € 836,40)
Serra Manuela: € 5.683,78 (media: € 811,97)
Mucci Mara: € 5.441,82 (media: € 777,40)
D’Incà Federico: € 5.435,38 (media: € 776,48)

Dall’analisi aggregata dei dati, risultano inoltre le seguenti cifre degne di interesse:
Nesci Dalila spende in totale € 1.606,88 per il nolo di un’auto, rendiconta € 1.230,18 di rimborsi chilometrici, spende in taxi € 1.423,90 e € 28,00 di trasporto urbano, per un totale complessivo in 7 mesi di € 4.288,96 (€ 612,71 al mese di media).
Castaldi Gianluca spende in totale € 1.353,94 per il nolo di un’auto, rendiconta € 6.689,69 di rimborsi chilometrici, spende in taxi € 655,70 e € 184,80 di trasporto urbano, per un totale complessivo in 7 mesi di € 8.884,13 (€ 1.269,16 al mese di media).

 


 

ESERCIZIO DEL MANDATO

 

Le voci relative ai collaboratori, alle consulenze, alla consultazione di dati, alla gestione ufficio, all’organizzazione di convegni, alle ricerche e agli eventi sul territorio riportano cifre difficili da analizzare e il più delle volte sono di scarso interesse.
Ci occuperemo in altra sede della trattazione delle spese relative ai collaboratori, perché c’è molto da dire in merito ai sistemi di selezione che hanno applicato i parlamentari nel selezionarli. Questi sistemi dovevano essere improntati sul principio della meritocrazia e il M5S chiese a tutti i simpatizzanti di inviare i propri curricula al fine di trovare le persone più capaci e competenti.
Nonostante siano stati inviati oltre 20.000 curricula, pare che in alcuni casi siano stati scelti a ricoprire questo incarico parenti, fidanzati e amici dei parlamentari, oltre ad alcuni candidati non eletti del M5S.
A oggi non è chiaro chi sia incaricato di custodire e in che modo i curricula.
Oltre a queste considerazioni, negli ultimi tempi sono comparsi diversi articoli giornalistici relativi al metodo di assunzione dei collaboratori parlamentari. In particolare s’è contestato ai rappresentanti del M5S in Parlamento di aver fatto ricorso alla creazione di ditte individuali per l’affidamento dell’incarico ai collaboratori, riuscendo in questo modo a ottenere sgravi maggiori e ad aggirare il versamento di contributi INPS.
Rimandiamo a questo interessante articolo de Il Mattino:
http://www.ilmattino.it/primopiano/politica/m5s_portaborse_ditte_deputati/notizie/500164.shtml

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
COLLABORATORI”
Dall’Osso Matteo: € 36.313,60 (media: € 5.187,66)
Fattori Elena : € 33.671,37 (media: € 4.810,20)
Nuti Riccardo : € 32.511,96 (media: € 4.644,57)
Bulgarelli Elisa : € 31.735,56 (media: € 4.533,65)
De Pietro Cristina : € 29.125,16 (media: € 4.160,74)
Airola Alberto : € 29.056,84 (media: € 4.150,98)
Serra Manuela : € 28.671,92 (media: € 4.095,99)
Giarrusso Michele : € 27.893,03 (media: € 3.984,72)
Segoni Samuele : € 27.801,40 (media: € 3.971,63)
Cotti Roberto: € 27.529,81 (media: € 3.932,83)
Dell’Orco Michele : € 27.347,02 (media: € 3.906,72)
Morra Nicola : € 27.008,65 (media: € 3.858,38)
Valente Simone : € 26.583,41 (media: € 3.797,63)
Bonafede Alfonso : € 26.353,94 (media: € 3.764,85)
Nesci Dalila : € 26.351,00 (media: € 3.764,43)
Bianchi Nicola : € 26.271,32 (media: € 3.753,05)
Buccarella Maurizio : € 26.180,00 (media: € 3.740,00)
Iannuzzi Cristian : € 26.066,36 (media: € 3.723,77)
Taverna Paola : € 26.047,87 (media: € 3.721,12)

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
CONSULENZE”
Ciampolillo Lello: € 22.310,00 (media: € 3.187,14)
Fucksia Serenella : € 17.266,23 (media: € 2.466,60) (a ottobre: € 5.700,00)
Puglia Sergio : € 10.843,31 (media: € 1.549,04) (a ottobre: € 6.623,38)
Castelli Laura : € 9.859,50 (media: € 1.408,50) (a settembre: € 7.656,88)
Lombardi Roberta : € 9.483,52 (media: € 1.354,79) (a luglio: € 9.420,60)
Zolezzi Alberto : € 9.017,26 (media: € 1.288,18)
Marton Bruno : € 8.106,01 (media: € 1.158,00) (ad agosto: € 4.437,61)
Gaetti Luigi : € 8.000,00 (media: € 1.142,86)
Di Battista Alessandro : € 7.887,15 (media: € 1.126,74)
Prodani Aris : € 7.436,32 (media: € 1.062,33)
Lezzi Barbara : € 7.080,00 (media: € 1.011,43)
Lucidi Stefano : € 6.137,90 (media: € 876,84)
Sorial Girgis Giorgio : € 5.946,75 (media: € 849,54)
Vignaroli Stefano : € 5.447,81 (media: € 778,26)
Fico Roberto : € 5.253,48 (media: € 750,50)

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
CONSULTAZIONE DATI”
Mannino Claudia: € 1.109,20
Di Maio Luigi: € 1.020,00
Dieni Federica: € 733,00
Cozzolino Emanuele: € 329,98
Gallo Luigi: € 304,90
Rizzetto Walter: € 301,30
Cariello Francesco: € 300,00

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
CONVEGNI”
Fattori Elena: € 6.276,12
Simeoni Ivana: € 3.352,00
Gaetti Luigi: € 2.802,95
Fucksia Serenella: € 2.700,00
Di Maio Luigi: € 2.091,45
Terzoni Patrizia: € 1.425,68
Petrocelli Vito: € 1.299,87
Del Grosso Daniele: € 1.292,58
Girotto Gianni: € 1.137,00

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
GESTIONE UFFICIO”
Di Maio Luigi: € 7.685,44
Fico Roberto: € 5.229,50
Castaldi Gianluca: € 3.479,54
Mannino Claudia: € 3.200,42
Nesci Dalila: € 3.196,29
Cappelletti Enrico: € 3.036,20
Nugnes Paola: € 2.924,14
Busto Mirko: € 2.840,29

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
RICERCHE”
Di Maio Luigi: € 1.270,00
Cappelletti Enrico: € 793,00
Spadoni Maria: € 412,00
Dieni Federica: € 375,00

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
EVENTI SUL TERRITORIO”
Di Maio Luigi: € 14.710,62
Serra Manuela: € 4.918,57
Martelli Carlo: € 4.128,00
Lezzi Barbara: € 3.700,00
Fico Roberto: € 3.651,91
Prodani Aris: € 3.542,58
Santangelo Maurizio: € 3.150,23
Dieni Federica: € 2.732,00
Romano Paolo: € 2.719,35
Busto Mirko: € 2.544,64

Da evidenziare il dato di Di Maio Luigi, che è di molto il più alto della lista:
GIU: € 1.275,70
LUG: € 1.951,36
AGO: € 2.552,29
SET: € 3.138,17
OTT: € 1.575,31
NOV: € 2.143,32
DIC: € 2.074,47
TOT: € 14.710,62 / MEDIA: € 2.101,52

 

SOMMA ESERCIZIO DEL MANDATO (ESCLUSO “ALTRO”)
Sommando tutte le voci qui sopra elencate relative alle spese di Esercizio del mandato (escludendo in questo momento la voce “Altro”) otteniamo le seguenti cifre totali (solo cifre oltre i 28.000 euro):
Fattori Elena: € 42.335,99 (media: € 6.048,00)
Dall’Osso Matteo: € 39.857,48 (media: € 5.693,93)
Fucksia Serenella: € 37.376,69 (media: € 5.339,53)
Serra Manuela: € 35.282,49 (media: € 5.040,36)
Nuti Riccardo: € 33.974,17 (media: € 4.853,45)
Cotti Roberto: € 32.418,26 (media: € 4.631,18)
De Pietro Cristina: € 31.985,73 (media: € 4.569,39)
Bulgarelli Elisa: € 31.735,56 (media: € 4.533,65)
Sorial Girgis Giorgio: € 30.662,37 (media: € 4.380,34)
Di Maio Luigi: € 30.600,93 (media: € 4.371,56)
Nesci Dalila: € 30.507,66 (media: € 4.358,24)
Prodani Aris: € 30.102,60 (media: € 4.300,37)
Vignaroli Stefano: € 29.739,61 (media: € 4.248,52)
Simeoni Ivana: € 29.672,10 (media: € 4.238,87)
Bianchi Nicola: € 29.586,78 (media: € 4.226,68)
Di Stefano Manlio: € 29.342,02 (media: € 4.191,72)
Bencini Alessandra: € 29.260,00 (media: € 4.180,00) (ex M5S)
Castaldi Gianluca: € 29.260,00 (media: € 4.180,00)
Pepe Bartolomeo: € 29.260,00 (media: € 4.180,00) (ex M5S)
Giarrusso Michele: € 29.193,03 (media: € 4.170,43)
Crimi Vito: € 29.106,31 (media: € 4.158,04)
Airola Alberto: € 29.083,34 (media: € 4.154,76)
Iannuzzi Cristian: € 29.054,53 (media: € 4.150,65)
Cioffi Andrea: € 29.052,23 (media: € 4.150,32)
Cappelletti Enrico: € 28.876,78 (media: € 4.125,25)
Dell’Orco Michele: € 28.806,42 (media: € 4.115,20)
Di Battista Alessandro: € 28.370,51 (media: € 4.052,93)

Un dato degno di interesse è quello del paragone tra le spese di Bencini Alessandra (ex M5S), Pepe Bartolomeo (ex M5S) e Castaldi Gianluca che appaiono identiche.

Bencini Alessandra e Pepe Bartolomeo rendicontano da giugno a dicembre una spesa mensile di € 4.180,00 per i propri collaboratori, per un totale di € 29.260,00.

Castaldi Gianluca rendiconta le seguenti cifre:
GIU: Collaboratori € 3.402,56 + Gest. Uff € 777,44 = € 4.180,00
LUG: Collaboratori € 3.673,66 + Gest. Uff € 506,34 = € 4.180,00
AGO: Collaboratori € 3.217,16 + Gest. Uff € 493,00 + Eventi terr. € 469,84 = € 4.180,00
SET: Collaboratori € 3.649,16 + Gest. Uff € 530,84 = € 4.180,00
OTT: Collaboratori € 3.509,96 + Gest. Uff € 670,04 = € 4.180,00
NOV: Collaboratori € 30678,12 + Gest. Uff € 501,88 = € 4.180,00
DIC: Collaboratori € 4.180,00
TOT: € 29.260,00

 


 

ALTRO

 

Affrontiamo adesso la questione delle voci “Altro” presenti in ciascuna delle tre sezioni della rendicontazione delle spese dei parlamentari.
Come è possibile immaginare, l’analisi di queste voci non ci restituisce alcuna informazione reale sul motivo della spesa, ma ci dice solo che una spesa è stata sostenuta.

 

DIARIA – ALTRO
Solo cifre oltre i 4.000 euro:
Daga Federica: € 13.419,87 (media: € 1.917,12)
Barbanti Sebastiano: € 8.899,93 (media: € 1.271,42)
Rizzetto Walter: € 7.673,65 (media: € 1.096,24)
Prodani Aris: € 7.247,24 (media: € 1.035,32)
Cancelleri Azzurra: € 5.810,66 (media: € 830,09)
Iannuzzi Cristian: € 5.396,98 (media: € 771,00)
Rostellato Gessica: € 4.331,20 (media: € 618,74)
Bernini Massimiliano: € 4.272,00 (media: € 610,29)

 

SPESE ACCESSORIE – ALTRO
Solo cifre oltre i 2.000 euro:
Gaetti Luigi: € 15.130,00 (media: € 2.161,43)
Simeoni Ivana: € 9.925,00 (media: € 1.417,86)
De Pietro Cristina: € 7.188,67 (media: € 1.026,95)
Cioffi Andrea: € 5.155,51 (media: € 736,50)
Giarrusso Michele: € 4.794,51 (media: € 684,93)
Paglini Sara: € 4.793,28 (media: € 684,75)
Lucidi Stefano: € 4.770,79 (media: € 681,54)
Crimi Vito: € 4.532,51 (media: € 647,50)
Airola Alberto: € 3.373,74 (media: € 481,96)
Blundo Rosetta: € 3.104,00 (media: € 443,43)
Segoni Samuele: € 2.915,30 (media: € 416,47)

 

ESERCIZIO DEL MANDATO – ALTRO
Solo cifre oltre i 2.000 euro:
Curro’ Tommaso: € 18.670,40 (media: € 2.667,20)
Benedetti Silvia: € 11.438,43 (media: € 1.634,06)
Pisano Girolamo: € 8.888,48 (media: € 1.269,78)
Cotti Roberto: € 4.326,08 (media: € 618,01)
Grillo Giulia: € 3.668,38 (media: € 524,05)
Puglia Sergio: € 3.645,91 (media: € 520,84)
Cioffi Andrea: € 3.135,11 (media: € 447,87)
Nugnes Paola: € 2.978,00 (media: € 425,43)
Catalfo Nunzia: € 2.779,88 (media: € 397,13)
Artini Massimo: € 2.772,73 (media: € 396,10)
Ciampolillo Lello: € 2.498,00 (media: € 356,86)
Di Battista Alessandro: € 2.486,56 (media: € 355,22)
Di Stefano Manlio: € 2.452,98 (media: € 350,43)
Spadoni Maria: € 2.412,42 (media: € 344,63)
Moronese Vilma: € 2.282,76 (media: € 326,11)
Cecconi Andrea: € 2.277,55 (media: € 325,36)
Giordano Silvia: € 2.245,00 (media: € 320,71)
Bernini Massimiliano: € 2.239,95 (media: € 319,99)

 

TOTALE VOCI “ALTRO”
Solo cifre oltre gli 5.000 euro:
Curro’ Tommaso: € 20.610,35 (media: € 2.944,34)
Gaetti Luigi: € 18.089,00 (media: € 2.584,14)
Daga Federica: € 13.419,87 (media: € 1.917,12)
Simeoni Ivana: € 12.054,02 (media: € 1.722,00)
Pisano Girolamo: € 11.585,69 (media: € 1.655,10)
Benedetti Silvia: € 11.450,87 (media: € 1.635,84)
Barbanti Sebastiano: € 9.399,76 (media: € 1.342,82)
Paglini Sara: € 8.743,24 (media: € 1.249,03)
Cioffi Andrea: € 8.306,32 (media: € 1.186,62)
De Pietro Cristina: € 8.176,11 (media: € 1.168,02)
Rizzetto Walter: € 7.940,95 (media: € 1.134,42)
Prodani Aris: € 7.272,24 (media: € 1.038,89)
Bernini Massimiliano: € 6.511,95 (media: € 930,28)
Segoni Samuele: € 6.270,10 (media: € 895,73)
Lucidi Stefano: € 5.991,08 (media: € 855,87)
Cancelleri Azzurra: € 5.872,46 (media: € 838,92)
Cotti Roberto: € 5.809,33 (media: € 829,90)
Crimi Vito: € 5.682,00 (media: € 811,71)
Giarrusso Michele: € 5.560,92 (media: € 794,42)
Iannuzzi Cristian: € 5.524,98 (media: € 789,28)

 

CASI PARTICOLARI
Ecco alcuni dati interessanti e spese ridondanti delle voci “Altro” in merito ai singoli parlamentari.

Barbanti Sebastiano – Diaria:
GIU: € 1.323,55
LUG: € 1.320,00
AGO: € 1.158,00
SET: € 1.294,50
OTT: € 1.179,00
NOV: € 1.293,80
DIC: € 1.331,08

Bernini Massimiliano – Diaria:
GIU: € 712,00
LUG: € 712,00
AGO: € 712,00
SET: € 712,00
OTT: € 712,00
NOV: € 0,00
DIC: € 712,00

Currò Tommaso – Esercizio di mandato:
GIU: € 3.202,00
LUG: € 3.193,00
AGO: € 3.092,00
SET: € 3.646,17
OTT: € 3.609,00
NOV: € 1.928,23
DIC: € 0,00

Daga Federica – Diaria:
GIU: € 2.109,05
LUG: € 2.792,46
AGO: € 2.026,86
SET: € 2.185,24
OTT: € 1.947,83
NOV: € 952,21
DIC: € 1.406,22

Gaetti Luigi – Spese accessorie:
GIU: € 2.500,00
LUG: € 2.500,00
AGO: € 0,00
SET: € 2.500,00
OTT: € 2.500,00
NOV: € 2.500,00
DIC: € 2.630,00

Iannuzzi Cristian – Diaria:
GIU: € 1.068,00
LUG: € 1.068,00
AGO: € 1.068,00
SET: € 1.068,00
(a novembre compare una spesa di gestione ufficio di € 1.727,48)

Lombardi Roberta – Diaria:
GIU: € 59,00
LUG: € 59,00
AGO: € 59,00
SET: € 59,00
OTT: € 59,00
NOV: € 59,00
DIC: € 59,00

Simeoni Ivana – Spese accessorie:
GIU: € 1.500,00
LUG: € 1.500,00
AGO: € 1.500,00
SET: € 1.500,00
OTT: € 1.500,00
NOV: € 2.425,00
DIC: € 0,00
(a dicembre i 1.500 euro appaiono sotto la voce “Altro” della Diaria)

Terzoni Patrizia – Diaria:
GIU: € 500,00
LUG: € 500,00
AGO: € 500,00
SET: € 500,00
OTT: € 500,00
NOV: € 500,00
DIC: € 500,00

 


 

TOTALI PER SEZIONE

 

DIARIA – TOTALE
Martelli Carlo: € 28.757,28 (media: € 4.108,18)
Dall’Osso Matteo: € 26.055,11 (media: € 3.722,16)
Catalfo Nunzia: € 23.219,70 (media: € 3.317,10)
Fucksia Serenella: € 23.191,90 (media: € 3.313,13)
Tripiedi Davide: € 23.036,13 (media: € 3.290,88)
D’Ambrosio Giuseppe: € 22.763,51 (media: € 3.251,93)
Cioffi Andrea: € 22.702,25 (media: € 3.243,18)
Giarrusso Michele: € 22.646,61 (media: € 3.235,23)
Del Grosso Daniele: € 22.057,83 (media: € 3.151,12)
Cecconi Andrea: € 22.027,55 (media: € 3.146,79)
Terzoni Patrizia: € 21.937,98 (media: € 3.134,00)
Curro’ Tommaso: € 21.922,06 (media: € 3.131,72)
Mucci Mara: € 21.807,21 (media: € 3.115,32)
Fantinati Mattia: € 21.777,35 (media: € 3.111,05)
Castaldi Gianluca: € 21.422,11 (media: € 3.060,30)
Chimienti Silvia: € 21.337,24 (media: € 3.048,18)
Rizzetto Walter: € 21.107,03 (media: € 3.015,29)
Pisano Girolamo: € 21.030,78 (media: € 3.004,40)

 

SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE – TOTALE
Gaetti Luigi: € 18.449,00 (media: € 2.635,57)
De Pietro Cristina: € 14.128,37 (media: € 2.018,34)
Simeoni Ivana: € 11.121,79 (media: € 1.588,83)
Castaldi Gianluca: € 10.361,04 (media: € 1.480,15)
Giarrusso Michele: € 9.606,21 (media: € 1.372,32)
Fattori Elena: € 9.290,83 (media: € 1.327,26)
Crimi Vito: € 9.213,89 (media: € 1.316,27)
Serra Manuela: € 7.648,69 (media: € 1.092,67)
Cioffi Andrea: € 7.394,44 (media: € 1.056,35)
Lezzi Barbara: € 6.659,58 (media: € 951,37)
Molinari Francesco: € 6.645,21 (media: € 949,32)
Paglini Sara: € 6.585,03 (media: € 940,72)
Del Grosso Daniele: € 6.541,60 (media: € 934,51)
Mucci Mara: € 6.400,36 (media: € 914,34)
Dieni Federica: € 6.126,00 (media: € 875,14)

 

ESERCIZIO DEL MANDATO – TOTALE
Fattori Elena: € 42.335,99 (media: € 6.048,00)
Dall’Osso Matteo: € 40.171,63 (media: € 5.738,80)
Fucksia Serenella: € 37.376,69 (media: € 5.339,53)
Cotti Roberto: € 36.744,34 (media: € 5.249,19)
Serra Manuela: € 35.392,49 (media: € 5.056,07)
Nuti Riccardo: € 34.370,17 (media: € 4.910,02)
De Pietro Cristina: € 32.973,17 (media: € 4.710,45)
Cioffi Andrea: € 32.187,34 (media: € 4.598,19)
Di Stefano Manlio: € 31.795,00 (media: € 4.542,14)
Bulgarelli Elisa: € 31.735,56 (media: € 4.533,65)
Benedetti Silvia: € 31.399,36 (media: € 4.485,62)
Di Battista Alessandro: € 30.857,07 (media: € 4.408,15)
Vignaroli Stefano: € 30.832,03 (media: € 4.404,58)
Nugnes Paola: € 30.809,08 (media: € 4.401,30)
Sorial Girgis Giorgio: € 30.672,37 (media: € 4.381,77)
Nesci Dalila: € 30.637,66 (media: € 4.376,81)
Di Maio Luigi: € 30.600,93 (media: € 4.371,56)
Prodani Aris: € 30.102,60 (media: € 4.300,37)

 

TUTTE LE SEZIONI – TOTALE
Dall’Osso Matteo: € 68.800,50 (media: € 9.828,64)
Fucksia Serenella: € 65.377,44 (media: € 9.339,63)
De Pietro Cristina: € 63.062,30 (media: € 9.008,90)
Serra Manuela: € 62.650,69 (media: € 8.950,10)
Cioffi Andrea: € 62.284,03 (media: € 8.897,72)
Giarrusso Michele: € 61.445,85 (media: € 8.777,98)
Castaldi Gianluca: € 61.043,15 (media: € 8.720,45)
Cotti Roberto: € 60.594,25 (media: € 8.656,32)
Gaetti Luigi: € 60.489,91 (media: € 8.641,42)
Del Grosso Daniele: € 55.722,01 (media: € 7.960,29)
Crimi Vito: € 55.494,15 (media: € 7.927,74)
Martelli Carlo: € 54.474,28 (media: € 7.782,04)
Fattori Elena: € 53.842,87 (media: € 7.691,84)
Catalfo Nunzia: € 52.988,03 (media: € 7.569,72)
Morra Nicola: € 52.955,94 (media: € 7.565,13)
Sorial Girgis Giorgio: € 52.058,55 (media: € 7.436,94)
Fantinati Mattia: € 51.993,01 (media: € 7.427,57)
Prodani Aris: € 51.950,78 (media: € 7.421,54)
Pisano Girolamo: € 51.906,40 (media: € 7.415,20)
Airola Alberto: € 51.607,31 (media: € 7.372,47)
Bulgarelli Elisa: € 51.518,01 (media: € 7.359,72)
Lezzi Barbara: € 51.354,22 (media: € 7.336,32)
Di Stefano Manlio: € 50.932,77 (media: € 7.276,11)
Mucci Mara: € 50.562,87 (media: € 7.223,27)
Nuti Riccardo: € 50.519,68 (media: € 7.217,10)
Bianchi Nicola: € 50.505,02 (media: € 7.215,00)
Molinari Francesco: € 50.249,22 (media: € 7.178,46)
Rizzetto Walter: € 50.209,98 (media: € 7.172,85)

 


 

MANNINO CLAUDIA E VACCIANO GIUSEPPE

 

Oltre a quelle già segnalate, ecco altre incongruenze macroscopiche nelle quali ci siamo imbattuti relativamente a questi due parlamentari del M5S.

La deputata Mannino Claudia a dicembre rendiconta il suo stipendio a zero euro, ergo non percepisce alcuno stipendio, neppure decurtato.
In realtà quel mese lei ha percepito uno stipendio netto di € 5.143,94, ha decurtato per la “restituzione” € 1.963,88 e ha tenuto per sé la rimanenza di € 3.180,06.
La rendicontazione di dicembre, inoltre, non presenta alcuna spesa se non quella relativa al canone d’affitto.

Il senatore Vacciano Giuseppe non rendiconta alcuno stipendio percepito come parlamentare, tuttavia ecco i dati reali recuperati dal profilo personale di Vacciano sul sito del Meetup di Latina:
GIU: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.317,93 / Stip. M5S: € 1.832,07
LUG: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.135,63 / Stip. M5S: € 2.014,37
AGO: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.150,48 / Stip. M5S: € 1.999,52
SET: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.375,72 / Stip. M5S: € 1.774,28
OTT: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.145,86 / Stip. M5S: € 2.004,14
NOV: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 2.739,70 / Stip. M5S: € 2.410,30
DIC: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 2.802,96 / Stip. M5S: € 2.347,04
GEN: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 2.483,24 / Stip. M5S: € 2.666,76
FEB: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 1.902,06 / Stip. M5S: € 3.247,94

Nel sito Tirendiconto.it, tuttavia, la voce della restituzione mensile del senatore Vacciano è in alcuni casi differente:
GIU: Calc. Vacciano: € 3.317,93 / Rendic. Sito: € 3.317,93 / Diff.: € 0,00
LUG: Calc. Vacciano: € 3.135,63 / Rendic. Sito: € 3.282,63 / Diff.: € 147,00
AGO: Calc. Vacciano: € 3.150,48 / Rendic. Sito: € 3.150,48 / Diff.: € 0,00
SET: Calc. Vacciano: € 3.375,72 / Rendic. Sito: € 3.375,72 / Diff.: € 0,00
OTT: Calc. Vacciano: € 3.145,86 / Rendic. Sito: € 3.137,05 / Diff.: – € 8,81
NOV: Calc. Vacciano: € 2.739,70 / Rendic. Sito: € 3.179,60 / Diff.: € 439,90
DIC: Calc. Vacciano: € 2.802,96 / Rendic. Sito: € 3.042,16 / Diff.: € 239,20
Totale differenza: € 817,29

 


 

CONCLUSIONI

 

Ovviamente non siamo in grado di effettuare tutte le possibili verifiche, i raffronti, i conteggi puntuali di ogni singolo parlamentare, di ogni singola voce, di ogni singolo stipendio e di ogni singolo bonifico.
Noi possiamo solo analizzare i dati, confrontarli ed esporre le nostre conclusioni che, nel frangente, restano personali.

 


 

 

AUTORIZZAZIONE ALLA DIFFUSIONE DEI DATI
La riproduzione anche parziale di questo articolo è consentita solo se viene citato l’Autore e l’indirizzo di questo blog. Non è consentito l’utilizzo del contenuto di questo messaggio a fini di lucro.
L’Autore è disponibile a discutere il contenuto di questo articolo e a effettuare tutte le rettifiche che verranno richieste e documentate inviando un’email all’indirizzo misonoresoconto@gmail.com.
Ogni contributo civile è sempre ben accetto.

DOCUMENTAZIONI PATRIMONIALI 2013

Di seguito riportiamo un estratto delle documentazioni patrimoniali relative all’anno fiscale 2013 riportate nelle pagine personali dei siti di Camera e Senato dei parlamentari del M5S.

 


 

PARLAMENTARE RAMO STATO CIVILE IMMOBILI VEICOLI SPESE ELETT. REDDITO LORDO IMP. NOTE E ALTRO
 AGOSTINELLI DONATELLA D NUBILE 1 0 0,00 NON INDICATO
 ALBERTI FERDINANDO D CELIBE 0 1 624,00 17.335,00
 ARTINI MASSIMO D CELIBE 0 0 0,00 3.653,08 PRESIDENTE CDA “INTER-WARE SRL”
 BALDASSARRE MARCO D CELIBE 0 1 0,00 18.479,36
 BARBANTI SEBASTIANO D CONIUG. 1 1 1.902,00 50.221,00 1.000 AZIONI DI “EXPRIVIA SPA”
 BARONI MASSIMO D DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 BASILIO TATIANA D 1 1 0,00 NON INDICATO RIPORTA DICHIARAZIONE REDDITI DEL CONIUGE
 BATTELLI SERGIO D CELIBE 0 1 0,00 16.209,27
 BECHIS ELEONORA D CONIUG. 0 0 0,00 15.635,32
 BENEDETTI SILVIA D NUBILE 0 0 0,00 29.089,00
 BERNINI MASSIMILIANO D CONIUG. 1 1 0,00 13.930,00 1 AZIONE “SEA TUSCIA SRL”
 BERNINI PAOLO D CELIBE 0 2 0,00 NON INDICATO
 BIANCHI NICOLA D CELIBE 0 1 0,00 17.395,69
 BONAFEDE ALFONSO D CONIUG. 1 1 0,00 30.301,00
 BRESCIA GIUSEPPE D CELIBE 0 1 0,00 NON INDICATO
 BRUGNEROTTO MARCO D CONIUG. 1 0 0,00 5.563,24
 BUSINAROLO FRANCESCA D NUBILE 0 1 6.020,44 12.650,00 HA RICEVUTO FONDI ELETTORALI DA TERZI
 BUSTO MIRKO D CELIBE 3 1 0,00 43.969,00
 CANCELLERI AZZURRA D NUBILE 1 0 0,00 0,00
 CARIELLO FRANCESCO D CONIUG. 3 0 0,00 19.949,00
 CARINELLI PAOLA D NUBILE 1 2 26.202,38 42.741,00 HA RICEVUTO FONDI ELETTORALI DA TERZI
45% “DONCA SAS”
 CASO VINCENZO D CELIBE 0 1 0,00 31.414,00
 CASTELLI LAURA D NUBILE 1 0 0,00 23.076,00
 CECCONI ANDREA D CELIBE 1 0 0,00 31.337,00
 CHIMIENTI SILVIA D NUBILE 0 0 0,00 10.221,00
 CIPRINI TIZIANA D NUBILE 4 1 0,00 23.032,00
 COLLETTI ANDREA D CELIBE 1 1 0,00 24.123,00
 COLONNESE VEGA D 1 0 0,00 NON INDICATO
 COMINARDI CLAUDIO D CELIBE 1 1 0,00 11.855,00
 CORDA EMANUELA D NUBILE 0 0 0,00 11.796,00 TITOLARE DITTA ARTI GRAFICHE
 COZZOLINO EMANUELE D CONIUG. 2 2 0,00 24,00
 CRIPPA DAVIDE D 2 1 0,00 20.817,00 NON INDICA DATI ANAGRAFICI
25% “NEGAWATT SAS”
 CURRO’ TOMMASO D CONIUG. 0 1 0,00 30.963,05
 DA VILLA MARCO D CELIBE 1 2 2.790,04 25.062,00
 DADONE FABIANA D NUBILE 0 0 0,00 NON INDICATO
 DAGA FEDERICA D NUBILE 0 0 0,00 6.512,00 5 AZIONI “BANCA POP. ETICA”
 DALL’OSSO MATTEO D CELIBE 0 1 0,00 28.234,00
 D’AMBROSIO GIUSEPPE D CELIBE 0 1 0,00 22.761,47
 DE LORENZIS DIEGO D CELIBE 1 1 0,00 19.960,00
 DE ROSA MASSIMO D CELIBE 1 1 136,24 41.297,00 33% “LA MARTINA SAS”
 DEL GROSSO DANIELE D CELIBE 1 1 0,00 NON INDICATO AMM. UNICO “DEL GROSSO IMMOBILIARE”
 DELLA VALLE IVAN D CONIUG. 0 2 0,00 26.839,80
 DELL’ORCO MICHELE D CELIBE 0 0 0,00 10.510,21
 DI BATTISTA ALESSANDRO D CELIBE 0 0 145,20 3.176,00 30% “DI.BI.TEC SRL”
 DI BENEDETTO CHIARA D NUBILE 0 0 0,00 NON INDICATO
 DI MAIO LUIGI D CELIBE 0 0 3.114,00 NON INDICATO HA RICEVUTO FONDI ELETTORALI DA TERZI
 DI STEFANO MANLIO D CELIBE 1 0 0,00 24.107,00
 DI VITA GIULIA D NUBILE 0 0 0,00 NON INDICATO
 DIENI FEDERICA D NUBILE 0 0 1.044,95 NON INDICATO ALLEGATO SPESE ELETTORALI NON PRESENTE
 D’INCA’ FEDERICO D CONIUG. 0 1 0,00 25.847,15
 D’UVA FRANCESCO D CELIBE 0 0 0,00 3.302,00
 FANTINATI MATTIA D DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 FERRARESI VITTORIO D CELIBE 0 0 3.384,81 NON INDICATO HA RICEVUTO FONDI ELETTORALI DA TERZI
 FICO ROBERTO D CELIBE 1 0 0,00 0,00
 FRACCARO RICCARDO D CELIBE 0 0 0,00 16.823,79
 FRUSONE LUCA D CELIBE 0 0 0,00 NON INDICATO
 GAGNARLI CHIARA D CONIUG. 0 0 0,00 2.306,00 30% “ASSO RAPPRESENTANZE ELETTRICHE SNC”
 GALLINELLA FILIPPO D CONIUG. 2 0 46,72 22.257,00 33% “COSTRUZIONI GENERALI ARL”
5% “GM MECCANICA SRL”
 GALLO LUIGI D CONIUG. 1 0 54,68 29.885,00
 GIORDANO SILVIA D NUBILE 0 0 0,00 NON INDICATO
 GRANDE MARTA D DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 GRILLO GIULIA D NUBILE 0 1 156,00 63.657,00
 IANNUZZI CRISTIAN D CELIBE 0 0 0,00 NON INDICATO
 L’ABBATE GIUSEPPE D CELIBE 0 1 0,00 NON INDICATO
 LIUZZI MIRELLA D NUBILE 0 0 0,00 114,00
 LOMBARDI ROBERTA D NUBILE 0 1 0,00 22.713,00
 LOREFICE MARIALUCIA D NUBILE 0 1 603,20 NON INDICATO
 LUPO LOREDANA D CONIUG. 0 1 0,00 22.924,30
 MANNINO CLAUDIA D CONIUG. 0 0 0,00 NON INDICATO
 MANTERO MATTEO D CELIBE 7 3 4.624,30 12.129,00
 MARZANA MARIA D NUBILE 1 1 465,92 16.074,00
 MICILLO SALVATORE D CELIBE 0 0 0,00 NON INDICATO
 MUCCI MARA D NUBILE 0 0 0,00 NON INDICATO
 NESCI DALILA D NUBILE 0 0 0,00 NON INDICATO
 NUTI RICCARDO D CELIBE 0 0 0,00 27.584,60
 PARENTELA PAOLO D CELIBE 0 0 1.147,77 NON INDICATO
 PESCO DANIELE D CELIBE 2 1 0,00 30.715,00
 PETRAROLI COSIMO D DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 PINNA PAOLA D NUBILE 0 1 0,00 3.380,00
 PISANO GIROLAMO D CONIUG. 1 2 0,00 52.554,00
 PRODANI ARIS D CONIUG. 1 1 0,00 27.666,00
 RIZZETTO WALTER D CELIBE 1 1 760,11 109.812,57
 RIZZO GIANLUCA D CELIBE 5 4 0,00 311,00 50% “TRADE PROMOTION SAS”
33% “ARTE MEDITERRANEA SAS”
 ROMANO PAOLO D CELIBE 0 0 0,00 22.241,00
 ROSTELLATO GESSICA D CONIUG. 1 1 0,00 15.794,00
 RUOCCO CARLA D CONIUG. 4 1 0,00 26.236,00
 SARTI GIULIA D NUBILE 0 0 339,34 0,00
 SCAGLIUSI EMANUELE D CELIBE 0 1 0,00 909,08
 SEGONI SAMUELE D CONIUG. 2 0 0,00 NON INDICATO
 SIBILIA CARLO D CELIBE 2 1 0,00 19.764,00
 SORIAL GIRGIS GIORGIO D CELIBE 0 0 0,00 20.326,00
 SPADONI MARIA D NUBILE 1 1 0,00 9.546,00 284 AZIONI “EASYJET”
AZIONI AEROPORTO LONDON LUTON
 SPESSOTTO ARIANNA D NUBILE 0 1 0,00 10.164,00
 TERZONI PATRIZIA D NUBILE 1 1 1.115,51 21.930,00
 TOFALO ANGELO D CELIBE 1 1 0,00 16.548,00
 TONINELLI DANILO D CONIUG. 1 1 0,00 46.996,00
 TRIPIEDI DAVIDE D CELIBE 0 1 0,00 16.733,69
 TURCO TANCREDI D CELIBE 6 1 0,00 6.289,00
 VACCA GIANLUCA D CONIUG. 2 1 3.180,73 25.387,00 HA RICEVUTO FONDI ELETTORALI DA TERZI
 VALENTE SIMONE D DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 VALLASCAS ANDREA D CELIBE 0 1 5.189,47 8.263,00 HA RICEVUTO FONDI ELETTORALI DA TERZI
 VIGNAROLI STEFANO D CELIBE 8 0 207,60 37.537,00
 VILLAROSA ALESSIO D CELIBE 0 0 0,00 3.462,00
 ZOLEZZI ALBERTO D CELIBE 1 1 299,52 73.459,00 2 AZIONI “G.A.T. ARGINE SECCHIA SUD”
 AIROLA ALBERTO S CELIBE 0 1 0,00 6.525,00 SOCIO “ZENIT ARTI AUDIOVISIVE SCRL”
 BERTOROTTA ORNELLA S NUBILE 7 0 0,00 43.399,00 49% “BERTOROTTA SRL”
 BLUNDO ROSETTA S SEPARATA 2 1 128,10 23.594,00
 BOTTICI LAURA S DIVORZIATA 1 0 0,00 6.705,00
 BUCCARELLA MAURIZIO S CELIBE 1 2 1.806,55 11.376,00
 BULGARELLI ELISA S NUBILE 0 0 0,00 9.760,00
 CAPPELLETTI ENRICO S CONIUG. 3 0 0,00 3.440,00 49% “QUALITYNET SRL”
 CASTALDI GIANLUCA S CELIBE 9 1 0,00 16.540,00
 CATALFO NUNZIA S CONIUG. 1 1 0,00 6.137,03
 CIAMPOLILLO LELLO S DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 CIOFFI ANDREA S CONIUG. 8 0 0,00 7.636,00
 COTTI ROBERTO S CELIBE 10 1 0,00 13.572,00
 CRIMI VITO S CONIUG. 0 1 520,00 23.416,00
 DE PIETRO CRISTINA S NUBILE 1 1 234,65 1.000,00 50 AZIONI DI “TOP SRL”
 DONNO DANIELA S DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 ENDRIZZI GIOVANNI S CONIUG. 2 1 0,00 27.969,00 3 AZIONI “BANCA POP. ETICA”
1 AZIONE “COOP”
 FATTORI ELENA S DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 FUCKSIA SERENELLA S DOCUMENTAZIONE PATRIMONALE NON PRESENTE
 GAETTI LUIGI S CONIUG. 2 2 1.420,82 108.231,00
 GIARRUSSO MICHELE S CONIUG. 1 2 0,00 9.804,00
 GIROTTO GIANNI S SEPARATO 1 1 0,00 6.621,00
 LEZZI BARBARA S NUBILE 1 2 0,00 20.623,53 1 AZIONE “PALOMBARO ENERGIA SRL”
 LUCIDI STEFANO S CONIUG. 3 0 409,82 20.537,00
 MANGILI GIOVANNA S CONIUG. 2 1 0,00 25.574,00
 MARTELLI CARLO S CELIBE 1 0 0,00 2.842,01 3.000 AZIONI “BANCO POP. SCRL”
200 AZIONI “EM SPA”
100 AZIONI “ENEL SPA”
SOCIO “BLUE STAR SNC”
 MARTON BRUNO S CELIBE 0 1 0,00 21.007,00
 MOLINARI FRANCESCO S CONIUG. 1 1 0,00 5.314,00
 MONTEVECCHI MICHELA S NUBILE 1 1 6.574,36 5.013,00
 MORONESE VILMA S DIVORZIATA 2 1 1.740,00 0,00
 MORRA NICOLA S CONIUG. 1 1 0,00 28.072,00 60% “COSMOR SRL”
 NUGNES PAOLA S CONIUG. 0 1 574,76 0,00
 PAGLINI SARA S NUBILE 0 2 0,00 10.170,00
 PETROCELLI VITO S CONIUG. 4 1 0,00 0,00
 PUGLIA SERGIO S CONIUG. 3 0 2.040,39 28.759,00
 SANTANGELO MAURIZIO S CONIUG. 14 1 520,00 30.943,00
 SCIBONA MARCO S CONIUG. 1 1 0,00 27.092,00
 SERRA MANUELA S CONIUG. 1 1 1.184,90 43.658,00
 SIMEONI IVANA S SEPARATA 2 1 0,00 45.691,34
 TAVERNA PAOLA S CONIUG. 3 1 239,20 16.413,00 10% “THE QUEENS SRL”
 VACCIANO GIUSEPPE S CONIUG. 3 2 0,00 61.025,00 201 AZIONI “CASSA SOVV.NI E RISP.
PERSONALE BANCA D’ITALIA”

 


 

Da notare che di 9 parlamentari (5 deputati e 4 senatori) non è presente alcuna documentazione patrimoniale nei rispettivi siti delle camere, oltre a 23 parlamentari, tutti deputati, che non pubblicano la dichiarazione dei redditi.

Il totale complessivo delle spese sostenute per la campagna elettorale è di € 80.948,48 dei quali ben € 26.202,38 sono stati sostenuti dalla deputata Carinelli Paola.

CONTI IN TASCA n. 3

CONTI IN TASCA n. 3

Aggiornamento del 04/04/2014

 

Essendo stati aggiornati alcuni dei rendiconti dei parlamentari del M5S, pubblichiamo una revisione della nostra analisi dei dati estratti dal sito Tirendiconto.it, al fine di identificare i dettagli a oggi più significativi.

I conteggi abbracceranno l’arco temporale che va da giugno a dicembre 2013.
Esistono dati precedenti che vanno da marzo a maggio 2013, la cui analisi è però troppo complessa poiché non era stato adottato un principio univoco di rendicontazione.
Al momento non sono stati resi noti i dati successivi al mese di dicembre 2013.

N.B.: nel corso dell’analisi approfondita dei dati, andando a controllare i documenti, le buste paga e confrontando i dati numerici sono venute a galla alcune incongruenze. Al momento non siamo in grado di identificare tutti gli errori, poiché il lavoro è reso oltremodo difficile dal sistema di rendicontazione estremamente frammentato e oscuro in diversi punti. Laddove abbiamo riscontrato gli errori più macroscopici lo evidenzieremo.

La scheda di rendicontazione dei parlamentari del M5S si divide in due parti, la prima riporta i dati relativi allo stipendio e ai rimborsi percepiti e quanto di queste somme viene destinato alla cosiddetta “restituzione”; la seconda parte affronta dettagliatamente le spese mensili sostenute dal parlamentare.
Affronteremo l’analisi dei dati seguendo questa distinzione e dividendo l’esposizione in due parti: “LO STIPENDIO DEI PARLAMENTARI” e “IL RENDICONTO DELLE SPESE”.

———-

AGGIORNAMENTO DELLE RENDICONTAZIONI

 

Alcuni parlamentari del M5S non hanno ancora aggiornato i dati e sono i seguenti:
Ciampolillo Lello (mancano novembre e dicembre)
Cotti Roberto (manca dicembre)
Dall’osso Matteo (mancano novembre e dicembre)

In merito ai parlamentari non più appartenenti al M5S, per 11 di loro sono presenti le rendicontazioni.
In tre casi, di seguito indicati, non sono stati al momento pubblicati i dati dei mesi di novembre e dicembre 2013:
Battista Lorenzo
Bencini Alessandra (mancano novembre e dicembre)
Bignami Laura
Bocchino Fabrizio
Campanella Francesco
Casaletto Monica
Catalano Ivan (mancano novembre e dicembre)
Mussini Maria
Orellana Luis Alberto
Pepe Bartolomeo
Romani Maurizio
Tacconi Alessio (mancano novembre e dicembre)

———-

LO STIPENDIO DEI PARLAMENTARI

 

La parte relativa allo stipendio, ai rimborsi e alla “restituzione” è suddivisa in 4 sezioni:

PER QUESTO MESE HO EFFETTUATO UN BONIFICO DI

STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE
Stipendio netto ricevuto dalla Camera dei deputati/senato
Stipendio Netto Parlamentare Movimento 5 stelle
Ho Completamente restituito tutte le indennità di carica per un importo di
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO INDENNITA’ PER

RIMBORSI
Ho ricevuto rimborsi da rendicontare per un totale di
In questo mese ho speso un totale di
Ho Restituito alcuni Rimborsi che avevo accantonato in precedenza e che hanno una competenza plurimensile per un importo di
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO RIMBORSI PER

ACCANTONAMENTI RIMBORSI CON COMPETNEZA PLURIMENSILE
Ho accantonato alcuni Rimborsi che hanno una competenza plurimensile e di cui restituirò l’eccedente alla scadenza della propria competenza per un saldo totale di

Analizzeremo qui di seguito le singole voci di ogni sezione.

 

“PER QUESTO MESE HO EFFETTUATO UN BONIFICO DI”
Il metodo di calcolo della restituzione di ogni singolo parlamentare del M5S è rendicontato, mese per mese, nella tabella del sito Tirendiconto.it.
Ogni parlamentare effettua due calcoli: da un lato sottrae alla sua busta paga una quota da restituire indicata come “trattenute”, tenendo per sé il resto, dall’altro sottrae ai rimborsi per l’attività di parlamentare le spese sostenute, restituendo il resto.
In merito alle trattenute, il sistema di calcolo non appare molto chiaro e su questo torneremo in un’analisi futura più dettagliata.

Ecco i nomi di quelli che hanno effettuato il totale più alto di bonifici indirizzati verso la cosiddetta “restituzione” e la media mensile:
Nugnes Paola: € 40.803,47 (media: € 5.829,07)
Taverna Paola: € 37.505,05 (media: € 5.357,86)
Lombardi Roberta: € 36.889,91 (media: € 5.269,99)
Lucidi Stefano: € 35.813,42 (media: € 5.116,20)
Girotto Gianni: € 35.418,41 (media: € 5.059,77)
Gallo Luigi: € 34.687,56 (media: € 4.955,37)
Da Villa Marco: € 33.964,01 (media: € 4.852,00)
Simeoni Ivana: € 33.663,29 (media: € 4.809,04)
Bernini Massimiliano: € 33.202,76 (media: € 4.743,25)
Mangili Giovanna: € 32.847,74 (media: € 4.692,53)
Puglia Sergio: € 32.446,32 (media: € 4.635,19)
Ruocco Carla: € 32.192,75 (media: € 4.598,96)
Iannuzzi Cristian: € 32.093,00 (media: € 4.584,71)
Moronese Vilma: € 32.010,55 (media: € 4.572,94)
Marton Bruno: € 31.873,70 (media: € 4.553,39)
Buccarella Maurizio: € 30.851,84 (media: € 4.407,41)
Montevecchi Michela: € 30.155,27 (media: € 4.307,90)
L’Abbate Giuseppe: € 30.092,61 (media: € 4.298,94)

Ecco quelli che hanno restituito o rendicontato di meno e la media mensile:
Dall’Osso Matteo: € 10.077,76 (media: € 1.439,68)
Pepe Bartolomeo: € 10.788,25 (media: € 1.541,18) (ex M5S)
Romani Maurizio: € 11.231,08 (media: € 1.604,44) (ex M5S)
Catalano Ivan: € 11.431,54 (media: € 1.633,08) (ex M5S)
Cariello Francesco: € 11.863,32 (media: € 1.694,76)
Bocchino Fabrizio: € 12.322,82 (media: € 1.760,40) (ex M5S)
Orellana Luis Alberto: € 12.790,74 (media: € 1.827,25) (ex M5S)
De Pietro Cristina: € 13.111,64 (media: € 1.873,09)
Cecconi Andrea: € 13.874,70 (media: € 1.982,10)
Tacconi Alessio: € 13.887,16 (media: € 1.983,88) (ex M5S)
Gaetti Luigi: € 13.890,10 (media: € 1.984,30)
Mussini Maria: € 14.354,88 (media: € 2.050,70) (ex M5S)
Battista Lorenzo: € 14.762,82 (media: € 2.108,97) (ex M5S)

Ecco le cifre mensili più alte restituite:
Nugnes Paola: € 6.858,26 (AGO)
Fraccaro Riccardo: € 6.796,69 (AGO)
Montevecchi Michela: € 6.674,82 (AGO)
Nugnes Paola: € 6.386,14 (GIU)
Endrizzi Giovanni: € 6.217,55 (LUG)
Lucidi Stefano: € 6.126,22 (DIC)
Nugnes Paola: € 6.079,08 (SET)
Montevecchi Michela: € 6.075,70 (GIU)
Girotto Gianni: € 6.057,64 (GIU)
Lucidi Stefano: € 5.979,67 (GIU)
Bianchi Nicola: € 5.925,46 (NOV)
Ciampolillo Lello: € 5.869,00 (AGO) (rendicontazione parziale)
Puglia Sergio: € 5.765,74 (AGO)
Taverna Paola: € 5.735,39 (AGO)
Taverna Paola: € 5.725,86 (SET)
Airola Alberto: € 5.714,94 (GIU)

Ecco le cifre mensili più basse restituite:
Pepe Bartolomeo: € 1.019,43 (DIC) (ex M5S)
Cioffi Andrea: € 1.251,94 (DIC)
Catalano Ivan: € 1.392,16 (SET) (ex M5S)
Catalano Ivan: € 1.432,69 (NOV) (ex M5S)
Pisano Girolamo: € 1.523,76 (SET)
Catalano Ivan: € 1.573,80 (DIC) (ex M5S)
Martelli Carlo: € 1.582,24 (OTT)
Pisano Girolamo: € 1.612,86 (OTT)
Pepe Bartolomeo: € 1.626,47 (GIU) (ex M5S)
Bignami Laura: € 1.627,86 (OTT) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo: € 1.628,47 (AGO) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo: € 1.628,47 (LUG) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo: € 1.628,47 (NOV) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo: € 1.628,47 (OTT) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo: € 1.628,47 (SET) (ex M5S)
De Pietro Cristina: € 1.632,87 (NOV)

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
STIPENDIO NETTO RICEVUTO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI/SENATO”
In questa sezione della rendicontazione i parlamentari inseriscono l’importo mensile della propria busta paga netta ricevuta per l’attività di parlamentare.
Le cifre sono tra loro molto simili e variano da un minimo di € 4.138,73 percepito a luglio dall’onorevole Maria Spadoni a € 6.707,54 percepito, sempre a luglio, dall’onorevole Paolo Romano.
Da queste cifre i singoli parlamentari estraggono cifre destinate alla restituzione e trattengono la differenza, la quale viene definita “Stipendio netto del parlamentare M5S”.

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
STIPENDIO NETTO PARLAMENTARE MOVIMENTO 5 STELLE”
Al netto delle spese, sottraendo la parte da restituire, ecco gli stipendi netti più alti percepiti dai parlamentari nei vari mesi considerati:
Scibona Marco: € 4.782,00 (GIU)
Romano Paolo: € 4.748,66 (LUG)
Rostellato Gessica: € 4.567,58 (LUG)
Cecconi Andrea: € 4.349,84 (LUG)
Scibona Marco: € 4.076,00 (LUG)
D’Ambrosio Giuseppe: € 4.039,27 (DIC)
Pepe Bartolomeo: € 4.006,04 (DIC) (ex M5S)
Cioffi Andrea: € 4.002,00 (DIC)
Nugnes Paola: € 3.860,00 (DIC)
Di Stefano Manlio: € 3.843,44 (LUG)
D’Uva Francesco: € 3.796,26 (LUG)
Castaldi Gianluca: € 3.704,00 (DIC)
Blundo Rosetta: € 3.663,00 (DIC)
Gallo Luigi: € 3.596,73 (LUG)
Giarrusso Michele: € 3.582,00 (DIC)
Catalfo Nunzia: € 3.568,00 (DIC)
Bignami Laura: € 3.558,00 (GIU) (ex M5S)
Bignami Laura: € 3.558,00 (LUG) (ex M5S)
Bignami Laura: € 3.558,00 (AGO) (ex M5S)
Bignami Laura: € 3.558,00 (SET) (ex M5S)
Bignami Laura: € 3.558,00 (OTT) (ex M5S)

Ecco i più bassi:
Bianchi Nicola: € 0,00 (NOV)
Fraccaro Riccardo: € 332,66 (AGO)
Vacciano Giuseppe: € 1.774,28 (SET)
Vacciano Giuseppe: € 1.832,07 (GIU)
Vacciano Giuseppe: € 1.999,52 (AGO)
Vacciano Giuseppe: € 2.004,14 (OTT)
Vacciano Giuseppe: € 2.014,37 (LUG)
Spadoni Maria: € 2.174,85 (LUG)
Chimienti Silvia: € 2.245,66 (LUG)
Vacciano Giuseppe: € 2.347,04 (DIC)
Vacciano Giuseppe: € 2.410,30 (NOV)
Spadoni Maria: € 2.479,16 (NOV)
Iannuzzi Cristian: € 2.651,42 (GIU)
Iannuzzi Cristian: € 2.651,42 (LUG)
Iannuzzi Cristian: € 2.651,42 (AGO)
Iannuzzi Cristian: € 2.651,42 (SET)
Iannuzzi Cristian: € 2.651,42 (OTT)
Iannuzzi Cristian: € 2.651,42 (NOV)
Iannuzzi Cristian: € 2.651,42 (DIC)

L’onorevole Bianchi Nicola a novembre avrebbe versato l’intera quota del proprio emolumento.
Secondo quanto pubblicato nel sito Tirendiconto.it, il senatore Vacciano Giuseppe rendiconterebbe di non ricevere alcuno stipendio di parlamentare per tutto il periodo preso in considerazione, questo appare anche nel caso in cui si tenti di accedere ai dati dettagliati dello stipendio nella scheda personale, che non riportano alcuna voce. Noi però abbiamo voluto indagare e abbiamo recuperato le cifre mancanti da quanto pubblicato dallo stesso Vacciano nelle pagine dei social network nei quali è iscritto.
L’onorevole Mannino Claudia, invece, a dicembre non rendiconta alcuno stipendio percepito e non rendiconta alcuna restituzione. Evidentemente però si tratta di un errore di inserimento dati, poiché la Mannino a dicembre ha percepito un stipendio netto di € 5.143,94 e avrebbe restituito di fatto un importo di € 1.963,88.

Questi errori ci devono quindi mettere in guardia dalle cifre riportate nel sito Tirendiconto.it, poiché appare evidente che potrebbero non essere corrette.
Ai fini della nostra analisi abbiamo presupposto – e continueremo a farlo – che le cifre indicate siano veritiere ed esatte, ma già da questi errori dobbiamo prendere atto che potrebbero non esserlo sempre e per tutti. È chiaro che si potrebbe trattare di banali sviste e non abbiamo l’intenzione di accusare alcuno di voler deliberatamente rendicontare il falso, tuttavia ci saremmo aspettati che – a distanza di mesi dal loro inserimento – almeno gli stessi diretti interessati avessero chiesto di rettificare i dati inesatti.
Alla fine di questa esposizione torneremo sui casi di Vacciano e Mannino per evidenziare le incongruenze appena evidenziate e chiariamo che in questa analisi abbiamo utilizzato, solo per questi due parlamentari, dati recuperati da informazioni esterne alle tabelle personali del sito.

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
HO COMPLETAMENTE RESTITUITO TUTTE LE INDENNITÀ DI CARICA PER UN IMPORTO DI”
Questa voce della rendicontazione riporta la cifra mensile che il parlamentare destina alla restituzione decurtandola dal proprio emolumento di parlamentare.
La stragrande maggioranza dei parlamentari del M5S non indica alcuna cifra, infatti in totale solo 19 parlamentari hanno riportato cifre in questo riquadro e in alcuni casi le cifre erano in negativo.
Ecco i totali complessivi per ognuno di questi parlamentari, esposto in ordine alfabetico:
Bernini Paolo: € -213,42
Blundo Rosetta: € 833,58
Bonafede Alfonso: € 8.239,59
Bottici Laura: € 450,00
Buccarella Maurizio: € 3890,04
Campanella Francesco: € 277,86 (ex M5S, mancano novembre e dicembre)
Cancelleri Azzurra: € -222,7
Crippa Davide: € -445,38
D’Ambrosio Giuseppe: € 2.226,92
De Lorenzis Diego: € -222,70
De Pietro Cristina: € 1389,30
Donno Daniela: € 555,72
Fraccaro Riccardo: € 2.226,92
Fucksia Serenella: € 1.945,02
Mannino Claudia: € 2.226,92
Martelli Carlo: € 3.890,04
Nugnes Paola: € 1.650,00
Ruocco Carla: € -445,38
Santangelo Maurizio: € 1.570,06

 

“STIPENDIO (INDENNITA’) DEL PARLAMENTARE:
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO INDENNITA’ PER”
Sotto questa voce viene indicato l’ammontare totale mensile della quota da destinare alla “restituzione” estrapolata dallo stipendio di parlamentare.
Di seguito i parlamentari che hanno versato, nell’arco di 7 mesi, la somma più ingente con indicata, tra parentesi, la media mensile:
Vacciano Giuseppe: € 21.668,28 (media: € 3.095,47)
Bonafede Alfonso: € 19.887,87 (media: € 2.841,12)
Fraccaro Riccardo: € 18.624,08 (media: € 2.660,58)
Buccarella Maurizio: € 18.300,42 (media: € 2.614,35)
Iannuzzi Cristian: € 18.165,84 (media: € 2.595,12)
Martelli Carlo: € 17.984,40 (media: € 2.569,20)
Bianchi Nicola: € 16.523,14 (media: € 2.360,45)
Fucksia Serenella: € 16.356,40 (media: € 2.336,63)
Mannino Claudia: € 16.092,88 (media: € 2.298,98)
Nugnes Paola: € 15.663,32 (media: € 2.237,62)
Donno Daniela: € 15.475,08 (media: € 2.210,73)
Blundo Rosetta: € 15.453,17 (media: € 2.207,60)
Bulgarelli Elisa: € 15.060,36 (media: € 2.151,48)
Moronese Vilma: € 15.049,36 (media: € 2.149,91)
Bottici Laura: € 15.040,36 (media: € 2.148,62)

 

“RIMBORSI:
HO RICEVUTO RIMBORSI DA RENDICONTARE PER UN TOTALE DI”
Questa voce riporta l’ammontare mensile dei rimborsi percepiti per l’attività di parlamentare. Secondo il codice di comportamento dei parlamentari del M5S, ogni parlamentare dovrà destinare alla restituzione tutte le spese non rendicontate.
Si tratta di cifre mensili che vanno dai € 2.883,37 percepiti da Laura Castelli a novembre fino ai € 12.294,32 percepiti da Alessio Tacconi (ex M5S) a luglio.
Da Segnalare che la senatrice Bulgarelli Elisa a dicembre sostiene di non aver percepito rimborsi, tuttavia aprendo il relativo cedolino si può constatare che invece ha percepito € 9.088,99.

 

“RIMBORSI:
IN QUESTO MESE HO SPESO UN TOTALE DI”
Questa voce somma tutte le spese mensili rendicontate nel dettaglio successivamente e sono tutte spese riportare correttamente.

 

“RIMBORSI:
HO RESTITUITO ALCUNI RIMBORSI CHE AVEVO ACCANTONATO IN PRECEDENZA E CHE HANNO UNA COMPETENZA PLURIMENSILE PER UN IMPORTO DI”
Nessun parlamentare ha mai compilato questa sezione.

 

“RIMBORSI:
PER QUESTO MESE HO RESTITUITO RIMBORSI PER”
Sotto questa voce viene indicato l’ammontare mensile della quota da destinare alla “restituzione” estrapolata dai rimborsi.
Di seguito i parlamentari che hanno versato, nell’arco di 7 mesi, la somma più ingente, con indicata, tra parentesi, la media mensile:
Vacciano Giuseppe: € 33.753,68 (media: € 4.821,95)
Nugnes Paola: € 25.140,15 (media: € 3.591,45)
Lombardi Roberta: € 23.182,25 (media: € 3.311,75)
Taverna Paola: € 23.012,69 (media: € 3.287,53)
Gallo Luigi: € 21.789,36 (media: € 3.112,77)
Lucidi Stefano: € 21.666,78 (media: € 3.095,25)
Girotto Gianni: € 20.697,05 (media: € 2.956,72)
Da Villa Marco: € 20.307,50 (media: € 2.901,07)
Bernini Massimiliano: € 19.537,77 (media: € 2.791,11)
Simeoni Ivana: € 18.724,93 (media: € 2.674,99)
Ruocco Carla: € 18.559,46 (media: € 2.651,35)
Mangili Giovanna: € 17.867,14 (media: € 2.552,45)
Puglia Sergio: € 17.690,96 (media: € 2.527,28)
Marton Bruno: € 17.334,42 (media: € 2.476,35)
Scibona Marco: € 17.104,53 (media: € 2.443,50)

Come abbiamo visto all’inizio, la voce della rendicontazione riportante l’indicazione “PER QUESTO MESE HO EFFETTUATO UN BONIFICO DI” riporta il totale della restituzione versata mensilmente dal parlamentare.
Questa cifra è data dalla somma delle quote di restituzione relative allo stipendio (“PER QUESTO MESE HO RESTITUITO INDENNITA’ PER”) e ai rimborsi (“PER QUESTO MESE HO RESTITUITO RIMBORSI PER”).

Abbiamo verificato se la somma delle due distinte restituzioni corrisponde al bonifico effettuato e abbiamo constatato che in alcuni casi erano presenti delle differenze (solo cifre superiori a 500 euro):
Vacciano Giuseppe (SET): € 4.985,45
Vacciano Giuseppe (GIU): € 4.927,66
Vacciano Giuseppe (AGO): € 4.760,21
Vacciano Giuseppe (OTT): € 4.755,59
Vacciano Giuseppe (LUG): € 4.745,36
Vacciano Giuseppe (DIC): € 4.412,69
Vacciano Giuseppe (NOV): € 4.349,43
Mannino Claudia (DIC): € 1.963,88
D’Ambrosio Giuseppe (GIU): € 957,57
Fraccaro Riccardo (GIU): € 957,57
Mannino Claudia (GIU): € 957,57
Bonafede Alfonso (LUG): € 670,3
Bonafede Alfonso (AGO): € 574,54
Bonafede Alfonso (SET): € 574,54
Bonafede Alfonso (OTT): € 574,54
Bonafede Alfonso (NOV): € 574,54
Bonafede Alfonso (DIC): € 574,54
De Pietro Cristina (NOV): € 508,11

Ecco i totali complessivi delle somme errate per ogni singolo parlamentare (solo somme superiori a 500 euro):
Vacciano Giuseppe: € 32.936,39
Bonafede Alfonso: € 3.543,00
Mannino Claudia: € 2.921,45
Martelli Carlo: € 1.739,34
Buccarella Maurizio: € 1.672,72
De Pietro Cristina: € 1.219,21
Fattori Elena: € 1.048,26
Molinari Francesco: € 1.003,59
D’Ambrosio Giuseppe: € 957,57
Fraccaro Riccardo: € 957,57
Santangelo Maurizio: € 908,31
Fucksia Serenella: € 836,36

Come abbiamo già visto, i dati della rendicontazione di Vacciano e Mannino riportano spesso degli errori e delle incongruenze.
Alcuni, poi, pare abbiano restituito qualcosa in più rispetto ai dati che hanno indicato, ma si tratta di cifre trascurabili e tutte sotto i 200 euro.

 

“ACCANTONAMENTI RIMBORSI CON COMPETNEZA PLURIMENSILE:
HO ACCANTONATO ALCUNI RIMBORSI CHE HANNO UNA COMPETENZA PLURIMENSILE E DI CUI RESTITUIRÒ L’ECCEDENTE ALLA SCADENZA DELLA PROPRIA COMPETENZA PER UN SALDO TOTALE DI”
Per concludere il discorso degli emolumenti percepiti e di quelli restituiti, nella pagina di rendicontazione delle spese di ogni singolo parlamentare è indicata una voce ben precisa che indica quanto denaro è stato accantonato e che ancora non è stato restituito con bonifico.

Ecco quelli che, a dicembre 2013, hanno accantonato le cifre più alte (solo valori sopra i 15.000 euro):
Fraccaro Riccardo: € 32.300,76
Marton Bruno: € 25.363,99
Basilio Tatiana: € 21.109,89
Alberti Ferdinando: € 20.294,32
Bottici Laura: € 20.015,03
Mannino Claudia: € 19.333,49
Lupo Loredana: € 18.570,06
Di Vita Giulia: € 18.469,67
Parentela Paolo: € 18.371,64
Chimienti Silvia: € 18.159,61
Gagnarli Chiara: € 16.845,09
Mantero Matteo: € 16.832,52
Di Benedetto Chiara: € 16.652,29
Mangili Giovanna: € 16.457,76
Pesco Daniele: € 16.234,95
Cominardi Claudio: € 16.158,13
Romano Paolo: € 15.994,70
Brugnerotto Marco: € 15.736,70
Giordano Silvia: € 15.736,65
Cozzolino Emanuele: € 15.492,36
Micillo Salvatore: € 15.238,04
Da Villa Marco: € 15.193,76

Ecco i parlamentari attualmente appartenenti al M5S che non hanno accantonato nulla e hanno saldato tutto il debito (solo i parlamentari che hanno rendicontato fino a dicembre 2013):
Bulgarelli Elisa
Cariello Francesco
Castaldi Gianluca
De Pietro Cristina
Fattori Elena
Fucksia Serenella
Simeoni Ivana

In merito agli ex parlamentari del M5S, ecco quanto avevano dichiarato di aver accantonato alla loro ultima rendicontazione:
Battista Lorenzo: € 5.495,65 (mancano novembre e dicembre)
Bencini Alessandra: € 0,00
Bignami Laura: € 2.181,30 (mancano novembre e dicembre)
Bocchino Fabrizio: € 2.734,99 (mancano novembre e dicembre)
Campanella Francesco: € 0,00 (mancano novembre e dicembre)
Casaletto Monica: € 9.907,00 (mancano novembre e dicembre)
Catalano Ivan: € 2.393,11
Mussini Maria: € 10.545,32 (mancano novembre e dicembre)
Orellana Luis Alberto: € 3.417,18 (mancano novembre e dicembre)
Pepe Bartolomeo: € 0,00
Romani Maurizio: € 0,00 (mancano novembre e dicembre)
Tacconi Alessio: € 3.686,80

———-

IL RENDICONTO DELLE SPESE

 

Il dettaglio delle spese rendicontate si articola in 3 sezioni, con alcune sottosezioni al loro interno. Queste sezioni sono “Diaria”, “Spese Accessorie di Viaggio e telefoniche” ed “Esercizio del mandato”.
Contengono tutte le spese mensili sostenute dai parlamentari.
Analizzeremo quindi le singole voci di ogni sezione tenendo escluse le voci “Altro”, che verranno trattate integralmente più avanti.

———-

DIARIA

 

ALLOGGIO
Le spese di alloggio rendicontate dai parlamentari del M5S si suddividono in 3 capitoli: ”Canone locazione e utenze”, “Spese iniziali” e “Altro”.
Questa sezione è una delle più interessanti dell’intera rendicontazione poiché analizzando i casi singolarmente si notano non tanto alcune spese di pigione molto alte che per una città come Roma il più delle volte sono abbastanza comprensibili, piuttosto si denota una scarsissima attenzione rivolta alla correttezza dei dati riportati.
Spese riportate nella colonna sbagliata e disseminate su più voci rendono assai complessa l’analisi e possono ingannare l’osservatore frettoloso che non ha un quadro d’insieme delle cifre.
Ammettiamo la possibilità che in alcuni casi potremmo esserci anche sbagliati nel giudicare come strane spese che poi potrebbero risultare del tutto normali, tuttavia quando vediamo che un parlamentare da giugno a novembre paga una certa somma di pigione e poi a dicembre riporta la stessa cifra nelle spese iniziali o in “Altro” e nella casella della locazione non riporta alcuna somma allora – in mancanza di ulteriori dettagli – abbiamo ritenuto che sia stato commesso un errore di inserimento.
Vediamo innanzitutto le cifre e le medie più alte di ognuna di queste sezioni, per poi approfondire l’analisi evidenziando alcuni dettagli interessanti.

 

“ALLOGGIO – CANONE LOCAZIONE E UTENZE”
Petrocelli Vito: € 14.516,00 (media: € 2.073,71)
Lezzi Barbara: € 14.506,54 (media: € 2.072,36)
Giarrusso Michele: € 14.003,80 (media: € 2.000,54)
Bianchi Nicola: € 13.770,20 (media: € 1.967,17)
Dieni Federica: € 13.283,00 (media: € 1.897,57)
Del Grosso Daniele: € 13.222,86 (media: € 1.888,98)
Catalano Ivan: € 13.112,57 (media: € 1.873,22) (ex M5S)
Martelli Carlo: € 12.992,31 (media: € 1.856,04)
Santangelo Maurizio: € 12.985,00 (media: € 1.855,00)
Serra Manuela: € 12.949,55 (media: € 1.849,94)
Morra Nicola: € 12.729,70 (media: € 1.818,53)
Curro’ Tommaso: € 12.319,15 (media: € 1.759,88)
Artini Massimo: € 12.054,15 (media: € 1.722,02)
Pisano Girolamo: € 12.000,00 (media: € 1.714,29)
Fucksia Serenella: € 11.814,79 (media: € 1.687,83)
Romano Paolo: € 11.768,75 (media: € 1.681,25)
Cecconi Andrea: € 11.700,00 (media: € 1.671,43)
Catalfo Nunzia: € 11.568,36 (media: € 1.652,62)
Sorial Girgis Giorgio: € 11.489,62 (media: € 1.641,37)
Crippa Davide: € 11.420,00 (media: € 1.631,43)
Mantero Matteo: € 11.325,00 (media: € 1.617,86)

 

“ALLOGGIO – SPESE INIZIALI”
Martelli Carlo: € 9.610,27
Cioffi Andrea: € 9.285,20
Grillo Giulia: € 7.595,96
Bertorotta Ornella: € 7.426,59
Bechis Eleonora: € 6.602,00
Fantinati Mattia: € 6.491,77
Colonnese Vega: € 6.213,60
Tripiedi Davide: € 6.200,00
Petraroli Cosimo: € 5.751,00
Toninelli Danilo: € 5.373,00
Montevecchi Michela: € 5.196,00
Orellana Luis Alberto: € 4.815,00 (ex M5S)
Cominardi Claudio: € 4.771,33
Alberti Ferdinando: € 4.770,93
Frusone Luca: € 4.687,20

 

“ALLOGGIO – ALTRO”
Cotti Roberto: € 11.585,76 (rendicontazione parziale)
Tacconi Alessio: € 9.020,00 (ex M5S)
Blundo Rosetta: € 5.970,00
Prodani Aris: € 5.849,32
Montevecchi Michela: € 5.753,34
Endrizzi Giovanni: € 4.716,42
Toninelli Danilo: € 3.713,50
D’Ambrosio Giuseppe: € 3.548,96
Turco Tancredi: € 3.502,70
Bignami Laura: € 3.367,38 (ex M5S)
Di Maio Luigi: € 3.303,92
Tripiedi Davide: € 3.061,00
Segoni Samuele: € 2.973,25
Gagnarli Chiara: € 2.718,42
Businarolo Francesca: € 2.551,37
Castelli Laura: € 2.532,67

Analizzare adesso alcuni dati molto interessanti o errori di inserimento che inficiano i calcoli di chi intende fare luce sulle spese rendicontate dei parlamentari.
Se infatti ogni voce fosse correttamente inserita, potremmo dire che i dati qui sopra riportati sono quelli definitivi, tuttavia i seguenti casi particolari fanno in modo che i soggetti interessati riescano a sfuggire alla lente d’ingrandimento del mero calcolo matematico:
Agostinelli Donatella a dicembre inserisce la spesa dell’affitto (€ 1.800,00) nella voce “Spese iniziali”.
Artini Massimo ad agosto rendiconta € 379,71 di spese iniziali d’affitto, poi la stessa cifra la inserisce a settembre come spesa di locazione.
Baroni Massimo rendiconta esigue cifre di spese iniziali di locazione (in totale meno di 100 euro), ma nessuna spesa di locazione.
Basilio Tatiana a ottobre rendiconta come spesa di locazione € 57,91.
Bechis Eleonora da giugno a ottobre inserisce la pigione nella voce sbagliata, ossia in quella delle spese iniziali, a novembre e dicembre corregge l’errore.
Bencini Alessandra, non più nel M5S, rendiconta spese iniziali di locazione a giugno, luglio e anche a settembre (per un totale di 2.060,00 euro), una sola voce di locazione a novembre (580,00 euro) e diverse spese varie (per un totale di 2.265,00 euro).
Bernini Massimiliano non rendiconta alcun affitto pagato, però a novembre inserisce nelle spese iniziali la somma di € 712,00.
Bignami Laura, ex senatrice del M5S, nei 5 mesi rendicontati nel sito indica spese iniziali di locazione a giugno e luglio, spese varie ad agosto, settembre e ottobre ma nessuna spesa di locazione.
Bonafede Alfonso rendiconta un totale di 2.067 euro di spese varie d’alloggio, 402 euro di spese iniziali ma non rendiconta alcun canone di locazione.
Brescia Giuseppe a settembre non rendiconta l’affitto.
Bulgarelli Elisa a novembre inserisce 1.400,00 euro tra le spese varie di locazione e il mese dopo inserisce la stessa cifra come spesa di locazione non rendicontando alcuna altra spesa.
Businarolo Francesca a novembre e dicembre inserisce le spese di locazione sotto la voce “Altro”.
Cancelleri Azzurra a dicembre inserisce la spesa di locazione sotto la voce “Spese iniziali”.
Cariello Francesco a settembre rendiconta la spesa d’affitto sotto la voce “Altro” e a ottobre dissemina le spese sulle 3 voci rendendo complicata l’analisi della rendicontazione.
Castelli Laura inserisce la spesa della pigione facendo in modo che non si capisca quanto effettivamente paghi. A giugno 900 euro, a luglio 1.800 euro, ad ottobre 1.800 euro, a settembre inserisce 2.258,68 euro alla voce “Altro”.
Ciampolillo Lello – che non ha ancora rendicontato novembre e dicembre – inserisce la voce dell’affitto di settembre nelle spese iniziali.
Coletti Andrea ad agosto inverte la voce dell’affitto con quella di “Altro”.
Cozzolino Emanuele oltre a pagare circa 1.300 euro d’affitto mensile, a giugno inserisce la metà di questa cifra – 650 euro – tra le spese iniziali, fa lo stesso a luglio, poi raddoppia la cifra e rendiconta come spese iniziali 1.300 euro sia ad agosto che a settembre.
Da Villa Marco non rendiconta alcun canone di locazione ma a settembre e ottobre rendiconta spese iniziali per un totale di 369,60 euro.
Dall’Osso Matteo tra giugno e ottobre rendiconta 1.500 euro fissi mensili di locazione, tuttavia ad agosto inserisce 2.640,12 euro di spese iniziali.
D’Ambrosio Giuseppe a giugno inserisce la spesa di locazione tra le spese iniziali e la spesa iniziale sotto la voce “Altro”.
D’Incà Federico da giugno a settembre rendiconta le spese di locazione sotto la voce “Altro”, poi corregge l’errore.
Endrizzi Giovanni non rendiconta alcuna pigione nei mesi di luglio, agosto e novembre.
Ferraresi Vittorio sposta l’affitto di agosto nelle spese iniziali.
Fattori Elena non rendiconta alcun canone di locazione ma a settembre e ottobre riporta spese iniziali per un totale di 330,00 euro.
Frusone Luca fino a settembre paga un affitto di circa 300 euro al mese, ad ottobre invece appare una spesa iniziale di € 4.687,20 e a novembre e dicembre rendiconta d’affitto € 1.050,00 (in questo caso è possibile che abbia traslocato).
Fucksia Serenella a giugno inserisce € 2.400,00 di spese varie di locazione, a luglio riporta come spese di locazione la cifra di € 6.801,57, da agosto a novembre rendiconta regolarmente le spese d’affitto mentre a dicembre come affitto scrive 350 euro e rendiconta 1.040 euro di spese iniziali.
Gagnarli Chiara dissemina le spese un po’ ovunque generando una situazione caotica: a giugno e luglio sotto la voce “Altro”, ad agosto riporta una cifra irrisoria sempre sotto la voce “Altro” (€ 266,40), poi a settembre spende un totale di € 5.355,02 sulle tre voci, a ottobre rendiconta di locazione 2.900 euro, a novembre 1.750 euro e a dicembre 1.450 euro.
Girotto Gianni paga poco d’affitto, però inserisce per errore le voci della pigione di luglio, agosto e settembre nella sezione delle spese iniziali.
Grande Marta rendiconta l’affitto di agosto nella sezione “Altro” (€ 1.800,00 al mese).
Lucidi Stefano tra luglio e ottobre rendiconta delle spese varie d’affitto, da novembre sposta quelle spese nella sezione della locazione.
Lupo Loredana inserisce la locazione di luglio sotto la voce “Altro”.
Martelli Carlo inserisce una spesa iniziale d’affitto a ottobre di ben 8.700 euro.
Micillo Salvatore rendiconta cifre bassissime però le dissemina tra la voce della locazione e quella delle spese varie.
Montevecchi Michela in merito alle spese di locazione fino a novembre non rendiconta alcuna cifra per l’affitto, mentre a dicembre indica una cifra di locazione di 1.500 euro, a ottobre rendiconta 2.196 euro di spese iniziali di locazione mentre sia a novembre che a dicembre rendiconta – sempre sotto la voce spese iniziali – 1.500 euro al mese; alla voce “Altro” rendiconta un crescendo di spese tra giugno e novembre che la portano da 580 euro a 1642,74 euro. Totalizza quindi € 1.500,00 di locazione, € 5.196,00 di spese inziali e € 5.753,34 di spese varie, per una somma complessiva di 12.449,34 (media mensile € 1.778,48)
Nesci Dalila inserisce la locazione di novembre sotto la voce “Altro”.
Paglini Sara inserisce la locazione di giugno sotto la voce “Altro”.
Pesco Daniele inserisce la locazione di giugno sotto la voce “Altro”.
Prodani Aris rendiconta in 7 mesi un totale di 5.849,32 euro di “Altro” e non indica alcuna spesa d’affitto.
Puglia Sergio inserisce la locazione di dicembre sotto la voce “Altro”.
Curioso il caso di Ruocco Carla, che di pigione dichiara di pagare in totale appena 10 euro, rendiconta 16 euro di spese iniziali e 10,20 euro di spese varie.
Scibona Marco a luglio inserisce la spesa per l’affitto nella voce “Spese iniziali”.
Segoni Samuele rendiconta le spese con un po’ di confusione, riportando cifre sotto la voce “Altro” molto diverse tra loro e spese di locazione molto basse. Quella che appare davvero inconsueta è la spesa iniziale di locazione riportata ad agosto, l’unica in tutti e 7 i mesi dell’analisi: 0,01 euro, un centesimo.
Simeoni Ivana in 7 mesi paga 746 euro di spese iniziali ma non rendiconta alcuna spesa di locazione.
Tacconi Alessio, non più nel M5S, ha sempre rendicontato le spese di locazione sotto la voce “Altro”.
Tripiedi Davide inserisce la locazione di dicembre (e probabilmente anche quella di giugno) sotto la voce “Altro”.
Vacciano Giuseppe, tra spese di locazione, spese iniziai e “altro” in 7 mesi spende appena 384,68 euro.
Vallascas Andrea inserisce le spese di locazione di agosto e settembre nella sezione delle spese iniziali.
Villarosa Alessio inserisce la locazione di agosto nella sezione delle spese iniziali.

Poi ci sono i casi più complessi, ossia quelli nei quali le spese d’affitto sono disseminate su più voci rendendo estremamente complessa l’analisi:

Bertorotta Ornella
GIU – Spese Iniziali: € 1.654,20
LUG – Affitto: € 1.650,00
AGO – Spese Iniziali: € 1.650,00
SET – Spese Iniziali: € 2.472,39
OTT – Affitto: € 1.650,00
NOV – Spese Iniziali: € 1.650,00
DIC – Affitto: € 1.806,24
Totale: € 12.532,83 / Media mensile: € 1.790,40.

Blundo Rosetta
GIU – Spese Iniziali: € 150,00 + Altro: € 1.650,00 = Totale: € 1.800,00
LUG – Altro: € 1.720,00
AGO – Alloggio: € 1.100,00 + Spese Iniziali: € 2.200,00 + Altro: € 1.500,00 = Totale: € 4.800,00
SET – Alloggio: € 1.150,00 + Spese Iniziali: € 1.100,00 = Totale: € 2.250,00
OTT – Alloggio: € 1.100,00
NOV – Altro: € 1.100,00
DIC – Alloggio: € 1.100,00
Totale: € 13.870,00 / Media mensile: € 1.981,43.

Cioffi Andrea
GIU – Alloggio: € 2.150,00
LUG – Spese iniziali: € 1.250,00
AGO – Spese iniziali: € 1.600,00
SET – Alloggio: € 1.700,00 – Spese iniziali: € 1.035,20
OTT – Alloggio: € 1.700,00
NOV – Alloggio: € 300,00 – Spese iniziali: € 5.400,00
DIC – Alloggio: € 1.700,00
Totale: € 16.835,20 / Media mensile: € 2.405,03.

Ciprini Tiziana
GIU – Alloggio: € 750,00
LUG – Spese iniziali: € 1.700,00
AGO – Spese iniziali: € 1.700,00
SET – Alloggio: € 1.400,00 – Spese iniziali: € 1.094,00
OTT – Alloggio: € 1.400,00
NOV – Alloggio: € 1.400,00
DIC – Alloggio: € 1.400,00
Totale: € 10.844,00 / Media mensile: € 1.549,14.

Crippa Davide
GIU – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 1.016,11
LUG – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 545,69
AGO – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 1.073,60
SET – Alloggio: € 1.600,00
OTT – Alloggio: € 1.600,00
NOV – Alloggio: € 1.600,00 – Spese iniziali: € 909,60
DIC – Alloggio: € 1.820,00 – Spese iniziali: € 682,20
Totale: € 15.647,20 / Media mensile: € 2.235,31.

Fantinati Mattia
GIU – Spese iniziali: € 1.016,11
LUG – Alloggio: € 1.779,00 – Spese iniziali: € 545,69
AGO – Alloggio: € 1.500,00 – Spese iniziali: € 1.073,60
SET – Alloggio: € 1.540,00
OTT – Alloggio: € 1.540,00
NOV – Alloggio: € 1.500,00 – Spese iniziali: € 909,60
DIC – Spese iniziali: € 682,20
A queste cifre va aggiunta la somma di spese varie di € 1.622,67.
Totale: € 13.708,87 / Media mensile: € 1.958,41.

Grillo Giulia
GIU – Spese iniziali: € 1.226,50
LUG – Alloggio: € 1.350,00 – Spese iniziali: € 1.420,28
AGO – Alloggio: € 1.399,40 – Spese iniziali: € 1.703,28
SET – Alloggio: € 1.468,68 – Spese iniziali: € 1.021,90
OTT – Alloggio: € 1.411,93 – Spese iniziali: € 656,00
NOV – Alloggio: € 124,86 – Spese iniziali: € 218,00
DIC – Spese iniziali: € 1.350,00
A queste cifre va aggiunta la somme di spese varie di € 1.611,28.
Totale: € 14.973,50 / Media mensile: € 2.139,07.

Mucci Mara
GIU – Alloggio: € 1.077,00 – Spese iniziali: € 510,86
LUG – Alloggio: € 1.067,00
AGO – Alloggio: € 150,00 – Spese iniziali: € 968,72
SET – Alloggio: € 1.167,00 – Spese iniziali: € 748,00
OTT – Alloggio: € 1.480,00 – Spese iniziali: € 578,00
NOV – Alloggio: € 2.015,90 – Spese iniziali: € 610,05
DIC – Alloggio: € 1.816,8 – Spese iniziali: € 604,41
Totale: € 8.773,70 / Media mensile: € 1.253,39.

Petraroli Cosimo
GIU – Alloggio: € 1.200,00 – Spese iniziali: € 1.300,00
LUG – Alloggio: € 1.200,00
AGO – Spese iniziali: € 1.315,00
SET – Spese iniziali: € 1.235,00
OTT – Spese iniziali: € 1.331,00
NOV – Alloggio: € 1.455,00 – Spese iniziali: € 570,00
DIC – Altro: € 1.630,00
A queste cifre va aggiunta la somme di spese varie di € 806,00.
Totale: € 12.042,00 / Media mensile: € 1.720,29.

Toninelli Danilo dissemina le spese su tre voci, in modo tale che ognuna di esse dia un totale poco significativo:
GIU – Altro: € 1.062,50
LUG – Spese iniziali: € 2.873,00 – Altro: € 1.401,00
AGO – Alloggio: € 1.500,00
SET – Spese iniziali: € 2.500,00
OTT – Altro: € 1.250,00
NOV – Alloggio: € 1.250,00
DIC – Alloggio: € 1.356,52
Totale: € 13.193,02 / Media mensile: € 1.884,72.

Turco Tancredi
GIU – Altro: € 1.080,00
LUG – Spese iniziali: € 1.391,50 – Altro: € 1.290,00
AGO – Spese iniziali: € 1.150,00 – Altro: € 350,00
SET – Alloggio: € 1.150,00 – Altro: € 166,00
OTT – Alloggio: € 952,30 – Altro: € 197,70
NOV – Alloggio: € 1.193,49 – Altro: € 287,00
DIC – Alloggio: € 1.191,04 – Altro: € 132,00
Totale: € 10.531,03 / Media mensile: € 1.504,43.

Ci scusiamo per l’eccesso di dati, numeri, somme e medie ma abbiamo l’esigenza di esporre con la massima chiarezza che alcuni parlamentari commettono errori ciclici il cui effetto (che vogliamo ritenere involontario) è quello di falsare i totali per colonna e far sparire dall’elenco delle spese più alte alcuni rendiconti.

 

“DIARIA
TRASPORTI ROMA”
Vediamo chi tra tutti rendiconta le cifre totali più alte alla voce trasporti:
Castelli Laura: € 3.689,50
Baroni Massimo: € 3.633,30
Ruocco Carla: € 3.543,45 (solo a settembre € 1.945,80)
Pisano Girolamo: € 3.462,06 (solo a giugno € 1.525,08)
Micillo Salvatore: € 3.361,40
Lucidi Stefano: € 3.201,88
Spadoni Maria: € 2.829,17
Dall’Osso Matteo: € 2.580,45
Businarolo Francesca: € 2.259,00
D’Incà Federico: € 2.107,30
Zolezzi Alberto: € 1.928,65
Curro’ Tommaso: € 1.848,00
Rizzo Gianluca: € 1.814,30
Di Maio Luigi: € 1.786,80
Bignami Laura: € 1.784,98 (ex M5S)
Bechis Eleonora: € 1.580,55
Della Valle Ivan: € 1.573,28

 

“DIARIA
VITTO”
Vediamo innanzitutto le spese totali più alte di vitto rendicontate e la loro media mensile:
Bulgarelli Elisa: € 13.842,79 (media: € 1.977,54)
Catalano Ivan: € 9.050,56 (media: € 1.292,94) (ex M5S)
Catalfo Nunzia: € 8.353,66 (media: € 1.193,38)
Cecconi Andrea: € 7.515,14 (media: € 1.073,59)
Chimienti Silvia: € 7.214,61 (media: € 1.030,66)
Del Grosso Daniele: € 7.113,37 (media: € 1.016,20)
Pepe Bartolomeo: € 6.861,09 (media: € 980,16) (ex M5S)
Segoni Samuele: € 6.581,80 (media: € 940,26)
Bottici Laura: € 6.234,98 (media: € 890,71)
Grande Marta: € 5.869,34 (media: € 838,48)
Fucksia Serenella: € 5.830,00 (media: € 832,86)
Curro’ Tommaso: € 5.814,96 (media: € 830,71)
De Pietro Cristina: € 5.751,10 (media: € 821,59)
Artini Massimo: € 5.724,95 (media: € 817,85)
Spadoni Maria: € 5.657,73 (media: € 808,25)
Donno Daniela: € 5.575,01 (media: € 796,43)
Paglini Sara: € 5.233,16 (media: € 747,59)
Giarrusso Michele: € 5.050,15 (media: € 721,45)
Sorial Girgis Giorgio: € 5.010,64 (media: € 715,81)

Analizziamo con più attenzione il caso di Bulgarelli Elisa:
GIU: € 3.312,17
LUG: € 2.672,02
AGO: € 2.338,53
SET: € 2.174,70
OTT: € 2.204,34
NOV: € 536,78
DIC: € 604,25
TOT: € 13.842,79

Come si evince, fino a ottobre rendicontava una media mensile di € 2.540,35, media che scende a € 1.977,54 allorché rendiconta i mesi di novembre e dicembre.
È singolare che una persona nubile e con un solo figlio a carico (dati della dichiarazione dei redditi 2013 reperibile presso il sito internet del Senato) riesca a spendere quasi 2.000 euro al mese per il vitto.
A novembre e dicembre, dicevamo, le spese per il vitto si sono ampiamente ridimensionate. Tuttavia, a novembre appare una spesa per “Alloggio – Altro” di 1.400 euro e a dicembre un’altra cifra di 1.400 euro compare alla voce “Alloggio – Canone locazione e utenze”. Sommando queste spese a quelle del vitto nei relativi mesi ecco che la media totale sale a € 2.377,54, la quale si avvicina molto alla media dei primi 5 mesi.

Altro caso particolare è quello della rendicontazione delle spese per il vitto riportate da Fucksia Serenella, le cui cifre appaiono forfettarie e pertanto non in linea con il principio di rendicontazione esatta:
GIU: € 1.500,00
LUG: € 800,00
AGO: € 400,00
SET: € 1.000,00
OTT: € 600,00
NOV: € 900,00
DIC: € 630,00

 

“DIARIA
BAR/MENSA CAMERA”
Le spese relative alla mensa sono di interesse piuttosto scarso, anche perché in campagna elettorale i candidati del M5S avevano promesso che avrebbero mangiato nelle mense per risparmiare il più possibile. Certamente questa promessa è da riconsiderare alla luce dei conteggi appena esposti relativi alle spese di vitto, in ogni caso in questa sede ci limiteremo a elencare solo i totali più alti:
Pepe Bartolomeo: € 2.071,04 (ex M5S)
Girotto Gianni: € 1.948,48
Fraccaro Riccardo: € 1.499,52
Taverna Paola: € 1.465,26
Castaldi Gianluca: € 1.446,16
Villarosa Alessio: € 1.400,21
Tofalo Angelo: € 1.361,94
Toninelli Danilo: € 1.271,10
Bechis Eleonora: € 1.263,70
Bottici Laura: € 1.250,05
Gallinella Filippo: € 1.235,00
Scagliusi Emanuele: € 1.222,89
Del Grosso Daniele: € 1.217,60
Di Maio Luigi: € 1.215,40

 

SOMMA DIARIA (ESCLUSO “ALTRO”)
Sommando tutte le voci qui sopra elencate relative alle diaria (escludendo in questo momento la voce “Altro”) otteniamo le seguenti cifre totali (solo cifre oltre i 20.000 euro):
Martelli Carlo: € 28.223,39 (media: € 4.031,91)
Catalano Ivan: € 24.676,09 (media: € 3.525,16)
Cioffi Andrea: € 22.686,55 (media: € 3.240,94)
Catalfo Nunzia: € 22.601,23 (media: € 3.228,75)
Tripiedi Davide: € 22.485,37 (media: € 3.212,20)
Fucksia Serenella: € 22.191,90 (media: € 3.170,27)
Giarrusso Michele: € 21.880,20 (media: € 3.125,74)
Del Grosso Daniele: € 21.553,83 (media: € 3.079,12)
D’Ambrosio Giuseppe: € 21.194,45 (media: € 3.027,78)
Pepe Bartolomeo: € 21.003,04 (media: € 3.000,43)
Cecconi Andrea: € 20.937,52 (media: € 2.991,07)
Chimienti Silvia: € 20.624,36 (media: € 2.946,34)
Crippa Davide: € 20.392,76 (media: € 2.913,25)
Artini Massimo: € 20.040,71 (media: € 2.862,96)
Fantinati Mattia: € 20.037,45 (media: € 2.862,49)

———-

SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
NOLEGGIO AUTO”
Di seguito riportiamo le spese totali per il nolo di un’auto:
Pepe Bartolomeo: € 5.950,00 (media: € 850,00) (ex M5S)
Artini Massimo: € 2.545,80 (media: € 363,69)
Bernini Paolo: € 1.835,40 (media: € 262,20)
Nesci Dalila: € 1.606,88 (media: € 229,55)
Castaldi Gianluca: € 1.353,94 (media: € 193,42)
Molinari Francesco: € 1.070,23 (media: € 152,89)

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
RIMBORSI KM”
Ecco l’elenco dei parlamentari che hanno percepito più rimborsi chilometrici:
Castaldi Gianluca: € 6.689,69 (media: € 955,67)
Del Grosso Daniele: € 4.440,00 (media: € 634,29)
Fattori Elena: € 4.435,50 (media: € 633,64)
D’Incà Federico: € 4.322,55 (media: € 617,51)
Vacca Gianluca: € 3.690,70 (media: € 527,24)
Morra Nicola: € 2.939,06 (media: € 419,87)
Brugnerotto Marco: € 2.846,30 (media: € 406,61)
Toninelli Danilo: € 2.735,60 (media: € 390,80)
Villarosa Alessio: € 2.646,00 (media: € 378,00)
Dieni Federica: € 2.346,00 (media: € 335,14)
Rizzo Gianluca: € 2.167,48 (media: € 309,64)
Brescia Giuseppe: € 1.952,33 (media: € 278,90)
Della Valle Ivan: € 1.732,00 (media: € 247,43)
Petrocelli Vito: € 1.700,00 (media: € 242,86)
Marzana Maria: € 1.631,10 (media: € 233,01)
De Rosa Massimo: € 1.538,00 (media: € 219,71)
Giarrusso Michele: € 1.476,50 (media: € 210,93)
Buccarella Maurizio: € 1.440,00 (media: € 205,71)
Molinari Francesco: € 1.400,00 (media: € 200,00)

In merito ai rimborsi chilometrici, un caso particolare appare essere quello della senatrice Fattori Elena, la quale rendiconta un totale di € 4.435,50 benché sia residente a Genzano Di Roma. La Fattori non rendiconta spese d’affitto, tuttavia aggiunge un totale di € 330,00 come spese iniziali di locazione e € 516,00 di spese varie di locazione.
Oltre a queste spese, ad agosto rendiconta anche una spesa di € 2.500 alla voce taxi e, sempre sotto la stessa voce, spese per un totale aggiuntivo di altri 520,20 euro, ottenendo un complessivo di € 3.020,20.
Riparleremo a breve di queste spese sostenute per i taxi dalla senatrice Fattori.

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
SPESE TELEFONICHE”
Alla voce del rendiconto relativa alle spese telefoniche sono probabilmente inseriti, nel totale, l’acquisto di telefonini e tablet in aggiunta alle spese per le telefonate e i contratti di telefonia, quindi è normale che alcune spese siano un po’ più alte per alcuni piuttosto che per altri parlamentari.
Vediamo comunque le spese totali rendicontate per questa voce:
Bignami Laura: € 3.186,36 (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Molinari Francesco: € 2.674,00
Serra Manuela: € 2.490,45
Crimi Vito: € 2.486,16
Tacconi Alessio: € 1.965,65 (ex M5S)
Taverna Paola: € 1.860,59
Pepe Bartolomeo: € 1.766,00 (ex M5S)
Campanella Francesco: € 1.758,10 (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Fantinati Mattia: € 1.712,42
Baldassarre Marco: € 1.643,74
Grillo Giulia: € 1.636,05
Liuzzi Mirella: € 1.583,44
De Pietro Cristina: € 1.399,55
Romano Paolo: € 1.373,00
Curro’ Tommaso: € 1.331,64
Fattori Elena: € 1.320,71

Interessante notare come la ex pentastellata Bignami Laura a ottobre abbia speso la cifra di € 3.040,36.

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
TAXI”
Ecco di seguito le spese complessive rendicontate alla voce Taxi:
Tacconi Alessio: € 5.100,20 (ex M5S)
De Pietro Cristina: € 5.090,15 (a novembre € 1.713,69)
Girotto Gianni: € 4.761,10
Serra Manuela: € 3.094,33
Fucksia Serenella: € 3.090,00
Fattori Elena: € 3.020,20 (ad agosto € 2.500,00)
Donno Daniela: € 2.961,27
Prodani Aris: € 2.809,81
Di Benedetto Chiara: € 2.764,70
Fantinati Mattia: € 2.687,41
Mucci Mara: € 2.680,80 (a novembre € 1.594,10)
Dieni Federica: € 2.680,00
Gaetti Luigi: € 2.500,00 (ad agosto € 2.500,00)
Rizzetto Walter: € 2.331,10
Ciampolillo Lello: € 2.305,96
Nuti Riccardo: € 2.301,50
Bonafede Alfonso: € 2.151,80
Catalfo Nunzia: € 2.126,84
Petraroli Cosimo: € 2.044,00

Come abbiamo accennato sopra, il dato più interessante di questo elenco è quello relativo alla senatrice Fattori Elena la quale ad agosto rendiconta sotto la voce Taxi la spesa di € 2.500,00 e – ricordiamo – la Fattori abita a Genzano Di Roma a circa 30 km da Palazzo Madama.
Facendo affidamento ai calcoli forniti dal sito Costotaxi.com, una corsa di circa 45 minuti da Genzano a Palazzo Madama costerebbe un massimo di € 64,76. Volendo quindi ragionare per assurdo, ad agosto la senatrice Fattori dovrebbe aver viaggiato quasi 39 volte sulla stessa tratta in un mese per giustificare quella spesa.
Quello stesso mese la Fattori ha rendicontato un rimborso chilometrico di € 384,50.

Dato altrettanto interessante è quello che vede nello stesso mese di agosto un altro deputato, Gaetti Luigi, rendicontare la stessa identica cifra di € 2.500,00.

 

“SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE
TRASPORTO URBANO”
Ecco chi spende di più per il trasporto urbano:
Lezzi Barbara: € 3.140,12
Giarrusso Michele: € 1.927,95
Moronese Vilma: € 1.828,90
Romani Maurizio: € 1.654,10 (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Gallo Luigi: € 1.323,50
Cariello Francesco: € 1.238,15
Paglini Sara: € 986,13

 

SOMMA SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE (ESCLUSO “ALTRO”)
Sommando tutte le voci qui sopra elencate relative alle spese accessorie di viaggio e telefoniche (escludendo in questo momento la voce “Altro”) otteniamo le seguenti cifre totali (solo cifre oltre i 5.000 euro):
Castaldi Gianluca: € 9.855,44 (media: € 1.407,92)
Fattori Elena: € 8.776,41 (media: € 1.253,77)
Pepe Bartolomeo: € 7.941,60 (media: € 1.134,51)
Tacconi Alessio: € 7.065,85 (media: € 1.009,41)
De Pietro Cristina: € 6.939,70 (media: € 991,39)
Lezzi Barbara: € 6.659,58 (media: € 951,37)
Del Grosso Daniele: € 6.541,60 (media: € 934,51)
Dieni Federica: € 6.126,00 (media: € 875,14)
Molinari Francesco: € 5.854,78 (media: € 836,40)
Serra Manuela: € 5.683,78 (media: € 811,97)
Mucci Mara: € 5.441,82 (media: € 777,40)
D’Incà Federico: € 5.435,38 (media: € 776,48)

Dall’analisi aggregata dei dati, risultano inoltre le seguenti cifre degne di interesse:
Nesci Dalila spende in totale € 1.606,88 per il nolo di un’auto, rendiconta € 1.230,18 di rimborsi chilometrici, spende in taxi € 1.423,90 e € 28,00 di trasporto urbano, per un totale complessivo in 7 mesi di € 4.288,96 (€ 612,71 al mese di media).
Castaldi Gianluca spende in totale € 1.353,94 per il nolo di un’auto, rendiconta € 6.689,69 di rimborsi chilometrici, spende in taxi € 655,70 e € 184,80 di trasporto urbano, per un totale complessivo in 7 mesi di € 8.884,13 (€ 1.269,16 al mese di media).

———-

ESERCIZIO DEL MANDATO

 

Le voci relative ai collaboratori, alle consulenze, alla consultazione di dati, alla gestione ufficio, all’organizzazione di convegni, alle ricerche e agli eventi sul territorio riportano cifre difficili da analizzare e il più delle volte sono di scarso interesse.
Ci occuperemo in altra sede della trattazione delle spese relative ai collaboratori, perché c’è molto da dire in merito ai sistemi di selezione che hanno applicato i parlamentari nel selezionarli. Questi sistemi dovevano essere improntati sul principio della meritocrazia e il M5S chiese a tutti i simpatizzanti di inviare i propri curricula al fine di trovare le persone più capaci e competenti.
Nonostante siano stati inviati oltre 20.000 curricula, pare che in alcuni casi siano stati scelti a ricoprire questo incarico parenti, fidanzati e amici dei parlamentari, oltre ad alcuni candidati non eletti del M5S.
A oggi non è chiaro chi sia incaricato di custodire e in che modo i curricula.
Oltre a queste considerazioni, negli ultimi tempi sono comparsi diversi articoli giornalistici relativi al metodo di assunzione dei collaboratori parlamentari. In particolare s’è contestato ai rappresentanti del M5S in Parlamento di aver fatto ricorso alla creazione di ditte individuali per l’affidamento dell’incarico ai collaboratori, riuscendo in questo modo a ottenere sgravi maggiori e ad aggirare il versamento di contributi INPS.
Rimandiamo a questo interessante articolo de Il Mattino:
http://www.ilmattino.it/primopiano/politica/m5s_portaborse_ditte_deputati/notizie/500164.shtml

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
COLLABORATORI”
Fattori Elena : € 33.671,37 (media: € 4.810,20)
Nuti Riccardo : € 32.511,96 (media: € 4.644,57)
Bulgarelli Elisa : € 31.735,56 (media: € 4.533,65)
Bencini Alessandra : € 29.260,00 (media: € 4.180,00) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo : € 29.260,00 (media: € 4.180,00) (ex M5S)
De Pietro Cristina : € 29.125,16 (media: € 4.160,74)
Airola Alberto : € 29.056,84 (media: € 4.150,98)
Serra Manuela : € 28.671,92 (media: € 4.095,99)
Giarrusso Michele : € 27.893,03 (media: € 3.984,72)
Segoni Samuele : € 27.801,40 (media: € 3.971,63)
Dell’Orco Michele : € 27.347,02 (media: € 3.906,72)
Morra Nicola : € 27.008,65 (media: € 3.858,38)
Valente Simone : € 26.583,41 (media: € 3.797,63)
Bonafede Alfonso : € 26.353,94 (media: € 3.764,85)
Nesci Dalila : € 26.351,00 (media: € 3.764,43)
Bianchi Nicola : € 26.271,32 (media: € 3.753,05)
Buccarella Maurizio : € 26.180,00 (media: € 3.740,00)
Iannuzzi Cristian : € 26.066,36 (media: € 3.723,77)
Taverna Paola : € 26.047,87 (media: € 3.721,12)

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
CONSULENZE”
Fucksia Serenella : € 17.266,23 (media: € 2.466,60) (a ottobre: € 5.700,00)
Ciampolillo Lello : € 12.540,00 (media: € 2.508,00) (mancano novembre e dicembre)
Puglia Sergio : € 10.843,31 (media: € 1.549,04) (a ottobre: € 6.623,38)
Castelli Laura : € 9.859,50 (media: € 1.408,50) (a settembre: € 7.656,88)
Lombardi Roberta : € 9.483,52 (media: € 1.354,79) (a luglio: € 9.420,60)
Zolezzi Alberto : € 9.017,26 (media: € 1.288,18)
Marton Bruno : € 8.106,01 (media: € 1.158,00) (ad agosto: € 4.437,61)
Gaetti Luigi : € 8.000,00 (media: € 1.142,86)
Di Battista Alessandro : € 7.887,15 (media: € 1.126,74)
Prodani Aris : € 7.436,32 (media: € 1.062,33)
Lezzi Barbara : € 7.080,00 (media: € 1.011,43)
Lucidi Stefano : € 6.137,90 (media: € 876,84)
Sorial Girgis Giorgio : € 5.946,75 (media: € 849,54)
Vignaroli Stefano : € 5.447,81 (media: € 778,26)
Fico Roberto : € 5.253,48 (media: € 750,50)

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
CONSULTAZIONE DATI”
Mannino Claudia: € 1.109,20
Bignami Laura: € 1.027,43 (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Di Maio Luigi: € 1.020,00
Dieni Federica: € 733,00
Catalano Ivan: € 369,00 (ex M5S)
Cozzolino Emanuele: € 329,98
Gallo Luigi: € 304,90
Rizzetto Walter: € 301,30
Cariello Francesco: € 300,00

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
CONVEGNI”
Fattori Elena: € 6.276,12
Simeoni Ivana: € 3.352,00
Gaetti Luigi: € 2.802,95
Fucksia Serenella: € 2.700,00
Di Maio Luigi: € 2.091,45
Tacconi Alessio: € 1.449,48 (ex M5S)
Terzoni Patrizia: € 1.425,68
Petrocelli Vito: € 1.299,87
Del Grosso Daniele: € 1.292,58
Girotto Gianni: € 1.137,00

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
GESTIONE UFFICIO”
Di Maio Luigi: € 7.685,44
Fico Roberto: € 5.229,50
Castaldi Gianluca: € 3.479,54
Mannino Claudia: € 3.200,42
Nesci Dalila: € 3.196,29
Cappelletti Enrico: € 3.036,20
Nugnes Paola: € 2.924,14
Busto Mirko: € 2.840,29

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
RICERCHE”
Di Maio Luigi: € 1.270,00
Cappelletti Enrico: € 793,00
Spadoni Maria: € 412,00
Dieni Federica: € 375,00

 

“ESERCIZIO DEL MANDATO
EVENTI SUL TERRITORIO”
Di Maio Luigi: € 14.710,62
Serra Manuela: € 4.918,57
Martelli Carlo: € 4.128,00
Lezzi Barbara: € 3.700,00
Fico Roberto: € 3.651,91
Prodani Aris: € 3.542,58
Santangelo Maurizio: € 3.150,23
Tacconi Alessio: € 3.093,54 (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Dieni Federica: € 2.732,00
Romano Paolo: € 2.719,35
Busto Mirko: € 2.544,64

Da evidenziare il dato di Di Maio Luigi, che è di molto il più alto della lista:
GIU: € 1.275,70
LUG: € 1.951,36
AGO: € 2.552,29
SET: € 3.138,17
OTT: € 1.575,31
NOV: € 2.143,32
DIC: € 2.074,47
TOT: € 14.710,62 / MEDIA: € 2.101,52

 

SOMMA ESERCIZIO DEL MANDATO (ESCLUSO “ALTRO”)
Sommando tutte le voci qui sopra elencate relative alle spese di esercizio del mandato (escludendo in questo momento la voce “Altro”) otteniamo le seguenti cifre totali (solo cifre oltre i 28.000 euro):
Fattori Elena: € 42.335,99 (media: € 6.048,00)
Fucksia Serenella: € 37.376,69 (media: € 5.339,53)
Serra Manuela: € 35.282,49 (media: € 5.040,36)
Nuti Riccardo: € 33.974,17 (media: € 4.853,45)
De Pietro Cristina: € 31.985,73 (media: € 4.569,39)
Bulgarelli Elisa: € 31.735,56 (media: € 4.533,65)
Sorial Girgis Giorgio: € 30.662,37 (media: € 4.380,34)
Di Maio Luigi: € 30.600,93 (media: € 4.371,56)
Nesci Dalila: € 30.507,66 (media: € 4.358,24)
Prodani Aris: € 30.102,60 (media: € 4.300,37)
Vignaroli Stefano: € 29.739,61 (media: € 4.248,52)
Simeoni Ivana: € 29.672,10 (media: € 4.238,87)
Bianchi Nicola: € 29.586,78 (media: € 4.226,68)
Di Stefano Manlio: € 29.342,02 (media: € 4.191,72)
Castaldi Gianluca: € 29.260,00 (media: € 4.180,00)
Bencini Alessandra: € 29.260,00 (media: € 4.180,00) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo: € 29.260,00 (media: € 4.180,00) (ex M5S)
Giarrusso Michele: € 29.193,03 (media: € 4.170,43)
Cotti Roberto: € 29.167,81 (media: € 4.166,83) (manca dicembre)
Crimi Vito: € 29.106,31 (media: € 4.158,04)
Airola Alberto: € 29.083,34 (media: € 4.154,76)
Iannuzzi Cristian: € 29.054,53 (media: € 4.150,65)
Cioffi Andrea: € 29.052,23 (media: € 4.150,32)
Cappelletti Enrico: € 28.876,78 (media: € 4.125,25)
Dell’Orco Michele: € 28.806,42 (media: € 4.115,20)
Di Battista Alessandro: € 28.370,51 (media: € 4.052,93)

Un dato degno di interesse è quello del paragone tra le spese di Bencini Alessandra (ex M5S), Pepe Bartolomeo (ex M5S) e Castaldi Gianluca che appaiono identiche.

Bencini Alessandra e Pepe Bartolomeo rendicontano da giugno a dicembre una spesa mensile di € 4.180,00 per i propri collaboratori, per un totale di € 29.260,00.

Castaldi Gianluca rendiconta le seguenti cifre:
GIU: Collaboratori € 3.402,56 + Gest. Uff € 777,44 = € 4.180,00
LUG: Collaboratori € 3.673,66 + Gest. Uff € 506,34 = € 4.180,00
AGO: Collaboratori € 3.217,16 + Gest. Uff € 493,00 + Eventi terr. € 469,84 = € 4.180,00
SET: Collaboratori € 3.649,16 + Gest. Uff € 530,84 = € 4.180,00
OTT: Collaboratori € 3.509,96 + Gest. Uff € 670,04 = € 4.180,00
NOV: Collaboratori € 30678,12 + Gest. Uff € 501,88 = € 4.180,00
DIC: Collaboratori € 4.180,00
TOT: € 29.260,00

———-

ALTRO

 

Affrontiamo adesso la questione delle voci “Altro” presenti in ciascuna delle tre sezioni della rendicontazione delle spese dei parlamentari.
Come è possibile immaginare, l’analisi di queste voci non ci restituisce alcuna informazione reale sul motivo della spesa, ma ci dice solo che una spesa è stata sostenuta.

 

DIARIA – ALTRO
Solo cifre oltre i 4.000 euro:
Tacconi Alessio: € 26.713,39 (media: € 3.816,20) (ex M5S)
Bencini Alessandra: € 18.375,00 (media: € 2.625,00) (ex M5S)
Daga Federica: € 13.419,87 (media: € 1.917,12)
Barbanti Sebastiano: € 8.899,93 (media: € 1.271,42)
Battista Lorenzo: € 8.261,61 (media: € 1.180,23) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Romani Maurizio: € 7.679,13 (media: € 1.097,02) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Rizzetto Walter: € 7.673,65 (media: € 1.096,24)
Prodani Aris: € 7.247,24 (media: € 1.035,32)
Bignami Laura: € 6.432,42 (media: € 918,92) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Orellana Luis Alberto: € 5.853,85 (media: € 836,26) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Cancelleri Azzurra: € 5.810,66 (media: € 830,09)
Catalano Ivan: € 5.526,31 (media: € 789,47) (ex M5S)
Iannuzzi Cristian: € 5.396,98 (media: € 771,00)
Rostellato Gessica: € 4.331,20 (media: € 618,74)
Mussini Maria: € 4.317,14 (media: € 616,73) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Bernini Massimiliano: € 4.272,00 (media: € 610,29)

 

SPESE ACCESSORIE – ALTRO
Solo cifre oltre i 2.000 euro:
Gaetti Luigi: € 15.130,00 (media: € 2.161,43)
Simeoni Ivana: € 9.925,00 (media: € 1.417,86)
Bocchino Fabrizio: € 7.392,84 (media: € 1.056,12) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
De Pietro Cristina: € 7.188,67 (media: € 1.026,95)
Pepe Bartolomeo: € 5.265,07 (media: € 752,15) (ex M5S)
Cioffi Andrea: € 5.155,51 (media: € 736,50)
Mussini Maria: € 5.033,69 (media: € 719,10) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Giarrusso Michele: € 4.794,51 (media: € 684,93)
Paglini Sara: € 4.793,28 (media: € 684,75)
Lucidi Stefano: € 4.770,79 (media: € 681,54)
Campanella Francesco: € 4.684,66 (media: € 669,24) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Crimi Vito: € 4.532,51 (media: € 647,50)
Airola Alberto: € 3.373,74 (media: € 481,96)
Blundo Rosetta: € 3.104,00 (media: € 443,43)
Segoni Samuele: € 2.915,30 (media: € 416,47)
Romani Maurizio: € 2.219,00 (media: € 317,00) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Bencini Alessandra: € 2.150,00 (media: € 307,14) (ex M5S)

 

ESERCIZIO DEL MANDATO – ALTRO
Solo cifre oltre i 2.000 euro:
Curro’ Tommaso: € 18.670,40 (media: € 2.667,20)
Benedetti Silvia: € 11.438,43 (media: € 1.634,06)
Pisano Girolamo: € 8.888,48 (media: € 1.269,78)
Bocchino Fabrizio: € 4.868,70 (media: € 695,53)
Catalano Ivan: € 4.812,73 (media: € 687,53)
Cotti Roberto: € 4.326,08 (media: € 618,01)
Grillo Giulia: € 3.668,38 (media: € 524,05)
Puglia Sergio: € 3.645,91 (media: € 520,84)
Cioffi Andrea: € 3.135,11 (media: € 447,87)
Nugnes Paola: € 2.978,00 (media: € 425,43)
Catalfo Nunzia: € 2.779,88 (media: € 397,13)
Artini Massimo: € 2.772,73 (media: € 396,10)
Di Battista Alessandro: € 2.486,56 (media: € 355,22)
Di Stefano Manlio: € 2.452,98 (media: € 350,43)
Spadoni Maria: € 2.412,42 (media: € 344,63)
Moronese Vilma: € 2.282,76 (media: € 326,11)
Cecconi Andrea: € 2.277,55 (media: € 325,36)
Giordano Silvia: € 2.245,00 (media: € 320,71)
Bernini Massimiliano: € 2.239,95 (media: € 319,99)

 

TOTALE VOCI “ALTRO”
Solo cifre oltre gli 5.000 euro:
Tacconi Alessio: € 28.296,97 (media: € 4.042,42)
Curro’ Tommaso: € 20.610,35 (media: € 2.944,34)
Bencini Alessandra: € 20.525,00 (media: € 2.932,14)
Gaetti Luigi: € 18.089,00 (media: € 2.584,14)
Bocchino Fabrizio: € 15.088,07 (media: € 2.155,44)
Daga Federica: € 13.419,87 (media: € 1.917,12)
Catalano Ivan: € 12.208,81 (media: € 1.744,12)
Simeoni Ivana: € 12.054,02 (media: € 1.722,00)
Pisano Girolamo: € 11.585,69 (media: € 1.655,10)
Benedetti Silvia: € 11.450,87 (media: € 1.635,84)
Romani Maurizio: € 9.898,13 (media: € 1.414,02)
Barbanti Sebastiano: € 9.399,76 (media: € 1.342,82)
Mussini Maria: € 9.350,83 (media: € 1.335,83)
Paglini Sara: € 8.743,24 (media: € 1.249,03)
Cioffi Andrea: € 8.306,32 (media: € 1.186,62)
Battista Lorenzo: € 8.261,61 (media: € 1.180,23)
De Pietro Cristina: € 8.176,11 (media: € 1.168,02)
Rizzetto Walter: € 7.940,95 (media: € 1.134,42)
Pepe Bartolomeo: € 7.273,16 (media: € 1.039,02)
Prodani Aris: € 7.272,24 (media: € 1.038,89)
Bernini Massimiliano: € 6.511,95 (media: € 930,28)
Bignami Laura: € 6.432,42 (media: € 918,92)
Segoni Samuele: € 6.270,10 (media: € 895,73)
Orellana Luis Alberto: € 6.033,84 (media: € 861,98)
Lucidi Stefano: € 5.991,08 (media: € 855,87)
Cancelleri Azzurra: € 5.872,46 (media: € 838,92)
Cotti Roberto: € 5.809,33 (media: € 829,90)
Crimi Vito: € 5.682,00 (media: € 811,71)
Giarrusso Michele: € 5.560,92 (media: € 794,42)
Iannuzzi Cristian: € 5.524,98 (media: € 789,28)

 

CASI PARTICOLARI
Ecco alcuni dati interessanti e spese ridondanti delle voci “Altro” in merito ai singoli parlamentari (in questo caso non prenderò in considerazione gli ex parlamentari del M5S).

Barbanti Sebastiano – Diaria:
GIU: € 1.323,55
LUG: € 1.320,00
AGO: € 1.158,00
SET: € 1.294,50
OTT: € 1.179,00
NOV: € 1.293,80
DIC: € 1.331,08

Bernini Massimiliano – Diaria:
GIU: € 712,00
LUG: € 712,00
AGO: € 712,00
SET: € 712,00
OTT: € 712,00
NOV: € 0,00
DIC: € 712,00

Currò Tommaso – Esercizio di mandato:
GIU: € 3.202,00
LUG: € 3.193,00
AGO: € 3.092,00
SET: € 3.646,17
OTT: € 3.609,00
NOV: € 1.928,23
DIC: € 0,00

Daga Federica – Diaria:
GIU: € 2.109,05
LUG: € 2.792,46
AGO: € 2.026,86
SET: € 2.185,24
OTT: € 1.947,83
NOV: € 952,21
DIC: € 1.406,22

Gaetti Luigi – Spese accessorie:
GIU: € 2.500,00
LUG: € 2.500,00
AGO: € 0,00
SET: € 2.500,00
OTT: € 2.500,00
NOV: € 2.500,00
DIC: € 2.630,00

Iannuzzi Cristian – Diaria:
GIU: € 1.068,00
LUG: € 1.068,00
AGO: € 1.068,00
SET: € 1.068,00
(a novembre compare una spesa di gestione ufficio di € 1.727,48)

Lombardi Roberta – Diaria:
GIU: € 59,00
LUG: € 59,00
AGO: € 59,00
SET: € 59,00
OTT: € 59,00
NOV: € 59,00
DIC: € 59,00

Simeoni Ivana – Spese accessorie:
GIU: € 1.500,00
LUG: € 1.500,00
AGO: € 1.500,00
SET: € 1.500,00
OTT: € 1.500,00
NOV: € 2.425,00
DIC: € 0,00
(a dicembre i 1.500 euro appaiono sotto la voce “Altro” della Diaria)

Terzoni Patrizia – Diaria:
GIU: € 500,00
LUG: € 500,00
AGO: € 500,00
SET: € 500,00
OTT: € 500,00
NOV: € 500,00
DIC: € 500,00

———-

TOTALI PER SEZIONE

 

DIARIA – TOTALE
Tacconi Alessio: € 43.012,47 (media: € 6.144,64) (ex M5S)
Catalano Ivan: € 30.202,40 (media: € 4.314,63) (ex M5S)
Martelli Carlo: € 28.757,28 (media: € 4.108,18)
Bencini Alessandra: € 23.829,27 (media: € 3.404,18) (ex M5S)
Catalfo Nunzia: € 23.219,70 (media: € 3.317,10)
Fucksia Serenella: € 23.191,90 (media: € 3.313,13)
Tripiedi Davide: € 23.036,13 (media: € 3.290,88)
Pepe Bartolomeo: € 23.011,13 (media: € 3.287,30) (ex M5S)
D’Ambrosio Giuseppe: € 22.763,51 (media: € 3.251,93)
Cioffi Andrea: € 22.702,25 (media: € 3.243,18)
Giarrusso Michele: € 22.646,61 (media: € 3.235,23)
Del Grosso Daniele: € 22.057,83 (media: € 3.151,12)
Cecconi Andrea: € 22.027,55 (media: € 3.146,79)
Terzoni Patrizia: € 21.937,98 (media: € 3.134,00)
Curro’ Tommaso: € 21.922,06 (media: € 3.131,72)
Mucci Mara: € 21.807,21 (media: € 3.115,32)
Fantinati Mattia: € 21.777,35 (media: € 3.111,05)
Orellana Luis Alberto: € 21.473,53 (media: € 3.067,65) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Castaldi Gianluca: € 21.422,11 (media: € 3.060,30)
Chimienti Silvia: € 21.337,24 (media: € 3.048,18)
Rizzetto Walter: € 21.107,03 (media: € 3.015,29)
Pisano Girolamo: € 21.030,78 (media: € 3.004,40)

 

SPESE ACCESSORIE DI VIAGGIO E TELEFONICHE – TOTALE
Gaetti Luigi: € 18.449,00 (media: € 2635,57)
De Pietro Cristina: € 14.128,37 (media: € 2018,34)
Pepe Bartolomeo: € 13.206,67 (media: € 1886,67) (ex M5S)
Simeoni Ivana: € 11.121,79 (media: € 1588,83)
Castaldi Gianluca: € 10.361,04 (media: € 1480,15)
Giarrusso Michele: € 9.606,21 (media: € 1372,32)
Fattori Elena: € 9.290,83 (media: € 1327,26)
Crimi Vito: € 9.213,89 (media: € 1316,27)
Bocchino Fabrizio: € 9.152,59 (media: € 1307,51) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Campanella Francesco: € 8.984,19 (media: € 1283,46) (ex M5S; mancano novembre e dicembre)
Serra Manuela: € 7.648,69 (media: € 1092,67)
Tacconi Alessio: € 7.598,95 (media: € 1085,56) (ex M5S)
Cioffi Andrea: € 7.394,44 (media: € 1056,35)
Lezzi Barbara: € 6.659,58 (media: € 951,37)
Molinari Francesco: € 6.645,21 (media: € 949,32)
Paglini Sara: € 6.585,03 (media: € 940,72)
Del Grosso Daniele: € 6.541,60 (media: € 934,51)
Mucci Mara: € 6.400,36 (media: € 914,34)
Dieni Federica: € 6.126,00 (media: € 875,14)

 

ESERCIZIO DEL MANDATO – TOTALE
Fattori Elena: € 42.335,99 (media: € 6.048,00)
Fucksia Serenella: € 37.376,69 (media: € 5.339,53)
Serra Manuela: € 35.392,49 (media: € 5.056,07)
Nuti Riccardo: € 34.370,17 (media: € 4.910,02)
Cotti Roberto: € 33.493,89 (media: € 4.784,84) (manca dicembre)
De Pietro Cristina: € 32.973,17 (media: € 4.710,45)
Cioffi Andrea: € 32.187,34 (media: € 4.598,19)
Di Stefano Manlio: € 31.795,00 (media: € 4.542,14)
Bulgarelli Elisa: € 31.735,56 (media: € 4.533,65)
Benedetti Silvia: € 31.399,36 (media: € 4.485,62)
Di Battista Alessandro: € 30.857,07 (media: € 4.408,15)
Vignaroli Stefano: € 30.832,03 (media: € 4.404,58)
Nugnes Paola: € 30.809,08 (media: € 4.401,30)
Sorial Girgis Giorgio: € 30.672,37 (media: € 4.381,77)
Nesci Dalila: € 30.637,66 (media: € 4.376,81)
Di Maio Luigi: € 30.600,93 (media: € 4.371,56)
Prodani Aris: € 30.102,60 (media: € 4.300,37)

 

TUTTE LE SEZIONI – TOTALE
Tacconi Alessio: € 67.866,92 (media: € 9.695,27) (ex M5S)
Pepe Bartolomeo: € 65.477,80 (media: € 9.353,97) (ex M5S)
Fucksia Serenella: € 65.377,44 (media: € 9.339,63)
De Pietro Cristina: € 63.062,30 (media: € 9.008,90)
Serra Manuela: € 62.650,69 (media: € 8.950,10)
Cioffi Andrea: € 62.284,03 (media: € 8.897,72)
Giarrusso Michele: € 61.445,85 (media: € 8.777,98)
Catalano Ivan: € 61.082,52 (media: € 8.726,07) (ex M5S)
Castaldi Gianluca: € 61.043,15 (media: € 8.720,45)
Gaetti Luigi: € 60.489,91 (media: € 8.641,42)
Bencini Alessandra: € 58.764,27 (media: € 8.394,90) (ex M5S)
Del Grosso Daniele: € 55.722,01 (media: € 7.960,29)
Crimi Vito: € 55.494,15 (media: € 7.927,74)
Martelli Carlo: € 54.474,28 (media: € 7.782,04)
Cotti Roberto: € 53.878,38 (media: € 7.696,91) (manca dicembre)
Fattori Elena: € 53.842,87 (media: € 7.691,84)
Catalfo Nunzia: € 52.988,03 (media: € 7.569,72)
Morra Nicola: € 52.955,94 (media: € 7.565,13)
Sorial Girgis Giorgio: € 52.058,55 (media: € 7.436,94)
Fantinati Mattia: € 51.993,01 (media: € 7.427,57)
Prodani Aris: € 51.950,78 (media: € 7.421,54)
Pisano Girolamo: € 51.906,40 (media: € 7.415,20)
Airola Alberto: € 51.607,31 (media: € 7.372,47)
Bulgarelli Elisa: € 51.518,01 (media: € 7.359,72)
Lezzi Barbara: € 51.354,22 (media: € 7.336,32)
Di Stefano Manlio: € 50.932,77 (media: € 7.276,11)
Mucci Mara: € 50.562,87 (media: € 7.223,27)
Nuti Riccardo: € 50.519,68 (media: € 7.217,10)
Bianchi Nicola: € 50.505,02 (media: € 7.215,00)
Molinari Francesco: € 50.249,22 (media: € 7.178,46)
Rizzetto Walter: € 50.209,98 (media: € 7.172,85)

———-

MANNINO CLAUDIA E VACCIANO GIUSEPPE

 

Oltre a quelle già segnalate, ecco altre incongruenze macroscopiche nelle quali ci siamo imbattuti relativamente a questi due parlamentari del M5S.

La deputata Mannino Claudia a dicembre rendiconta il suo stipendio a zero euro, ergo non percepisce alcuno stipendio, neppure decurtato.
In realtà quel mese lei ha percepito uno stipendio netto di € 5.143,94, ha decurtato per la “restituzione” € 1.963,88 e ha tenuto per sé la rimanenza di € 3.180,06.

Il senatore Vacciano Giuseppe non rendiconta alcuno stipendio percepito come parlamentare, tuttavia ecco i dati reali recuperati dal profilo personale di Vacciano sul sito del Meetup di Latina:
GIU: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.317,93 / Stip. M5S: € 1.832,07
LUG: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.135,63 / Stip. M5S: € 2.014,37
AGO: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.150,48 / Stip. M5S: € 1.999,52
SET: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.375,72 / Stip. M5S: € 1.774,28
OTT: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 3.145,86 / Stip. M5S: € 2.004,14
NOV: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 2.739,70 / Stip. M5S: € 2.410,30
DIC: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 2.802,96 / Stip. M5S: € 2.347,04
GEN: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 2.483,24 / Stip. M5S: € 2.666,76
FEB: Stip. Netto: € 5.150,00 / Rest. Mens.: € 1.902,06 / Stip. M5S: € 3.247,94

Nel sito Tirendiconto.it, tuttavia, la voce della restituzione mensile del senatore Vacciano è in alcuni casi differente:
GIU: Calc. Vacciano: € 3.317,93 / Rendic. Sito: € 3.317,93 / Diff.: € 0,00
LUG: Calc. Vacciano: € 3.135,63 / Rendic. Sito: € 3.282,63 / Diff.: € 147,00
AGO: Calc. Vacciano: € 3.150,48 / Rendic. Sito: € 3.150,48 / Diff.: € 0,00
SET: Calc. Vacciano: € 3.375,72 / Rendic. Sito: € 3.375,72 / Diff.: € 0,00
OTT: Calc. Vacciano: € 3.145,86 / Rendic. Sito: € 3.137,05 / Diff.: – € 8,81
NOV: Calc. Vacciano: € 2.739,70 / Rendic. Sito: € 3.179,60 / Diff.: € 439,90
DIC: Calc. Vacciano: € 2.802,96 / Rendic. Sito: € 3.042,16 / Diff.: € 239,20
Totale differenza: € 817,29

———-

CONCLUSIONI

 

Ovviamente non siamo in grado di effettuare tutte le possibili verifiche, i raffronti, i conteggi puntuali di ogni singolo parlamentare, di ogni singola voce, di ogni singolo stipendio e di ogni singolo bonifico.
Noi possiamo solo analizzare i dati, confrontarli ed esporre le nostre conclusioni che, nel frangente, restano personali.

 

 

AUTORIZZAZIONE ALLA DIFFUSIONE DEI DATI
La riproduzione anche parziale di questo articolo è consentita solo se viene citato l’Autore e l’indirizzo di questo blog. Non è consentito l’utilizzo del contenuto di questo messaggio a fini di lucro.
L’Autore è disponibile a discutere il contenuto di questo articolo e a effettuare tutte le rettifiche che verranno richieste e documentate inviando un’email all’indirizzo misonoresoconto@gmail.com.
Ogni contributo civile è sempre ben accetto.

CARAMELLE

Uno dei cavalli di battaglia della propaganda elettorale del M5S è stata la frase “rendiconteremo anche le caramelle”.
Alcuni parlamentari devono aver preso un po’ troppo alla lettera questa affermazione e hanno rendicontato anche le spese più esigue.

 


ALLOGGIO – CANONE LOCAZIONE E UTENZE
Ruocco Carla (DIC): € 10,00
Basilio Tatiana (OTT): € 57,91
Micillo Salvatore (OTT): € 59,99
Micillo Salvatore (NOV): € 72,30
Vacciano Giuseppe (DIC): € 94,08
Grillo Giulia (NOV): € 124,86
Mucci Mara (AGO): € 150,00
Vacca Gianluca (AGO): € 150,00
Segoni Samuele (OTT): € 200,00
Segoni Samuele (NOV): € 200,00
Segoni Samuele (DIC): € 200,00

ALLOGGIO – SPESE INIZIALI
Segoni Samuele (AGO): € 0,01
Morra Nicola (DIC): € 1,45
Lorefice Marialucia (GIU): € 2,40
D’Uva Francesco (DIC): € 3,00
Villarosa Alessio (NOV): € 4,00
Romano Paolo (OTT): € 4,35
Spessotto Arianna (GIU): € 8,50
Bianchi Nicola (OTT): € 9,00
De Rosa Massimo (NOV): € 9,60
Lupo Loredana (AGO): € 10,50
Vacciano Giuseppe (SET): € 15,00
Ruocco Carla (DIC): € 16,00
Busto Mirko (AGO): € 18,00
Basilio Tatiana (SET): € 19,00
Lorefice Marialucia (SET): € 19,30

ALLOGGIO – ALTRO
Nugnes Paola (GIU): € 0,05
Marzana Maria (DIC): € 2,40
Barbanti Sebastiano (DIC): € 6,00
Lorefice Marialucia (LUG): € 6,50
Romano Paolo (OTT): € 9,40
Ruocco Carla (GIU): € 10,20
Grillo Giulia (OTT): € 12,00
Battelli Sergio (LUG): € 12,70
Molinari Francesco (SET): € 14,90
Scagliusi Emanuele (SET): € 15,00
D’Uva Francesco (SET): € 15,80
Di Stefano Manlio (OTT): € 15,90
Brescia Giuseppe (OTT): € 17,60
Scagliusi Emanuele (OTT): € 18,00
De Lorenzis Diego (SET): € 19,99

TRASPORTI ROMA
Cancelleri Azzurra (AGO): € 1,50
Cominardi Claudio (AGO): € 1,50
Gallo Luigi (SET): € 1,50
Giordano Silvia (GIU): € 1,50
Giordano Silvia (AGO): € 1,50
Paglini Sara (NOV): € 1,50
Spessotto Arianna (OTT): € 1,50
De Rosa Massimo (OTT): € 2,00
Cozzolino Emanuele (AGO): € 3,00
Lorefice Marialucia (LUG): € 3,00
Morra Nicola (OTT): € 3,00
Cecconi Andrea (LUG): € 4,50
Giordano Silvia (LUG): € 4,50
Di Battista Alessandro (LUG): € 5,00

VITTO
Gallo Luigi (AGO): € 4,00
Villarosa Alessio (AGO): € 5,35
Lombardi Roberta (AGO): € 6,00
Lombardi Roberta (GIU): € 7,70
Daga Federica (AGO): € 15,00
Bianchi Nicola (AGO): € 15,50
Morra Nicola (AGO): € 18,00
Colonnese Vega (AGO): € 20,20
Iannuzzi Cristian (SET): € 21,00

ALTRO (sezione Diaria)
Liuzzi Mirella (DIC): € 0,62
Iannuzzi Cristian (NOV): € 1,00
Sorial Girgis Giorgio (AGO): € 2,30
Baroni Massimo (NOV): € 2,50
Romano Paolo (LUG): € 2,70
Romano Paolo (SET): € 2,70
Scagliusi Emanuele (LUG): € 3,00
Scagliusi Emanuele (GIU): € 3,30
Fraccaro Riccardo (AGO): € 4,00
Romano Paolo (DIC): € 4,00
Sorial Girgis Giorgio (GIU): € 4,60
Cozzolino Emanuele (OTT): € 4,90

BAR/MENSA CAMERA
Moronese Vilma (GIU): € 3,03
Bignami Laura (LUG): € 3,90
Endrizzi Giovanni (LUG): € 4,84
Orellana Luis Alberto (GIU): € 4,90
Ciampolillo Lello (GIU): € 5,34
Blundo Rosetta (LUG): € 5,91
Nugnes Paola (GIU): € 6,47
Simeoni Ivana (GIU): € 8,66
Rizzo Gianluca (DIC): € 9,70
Scibona Marco (SET): € 10,00

NOLEGGIO AUTO
Nesci Dalila (NOV): € 4,90
Marton Bruno (LUG): € 20,00
Nuti Riccardo (NOV): € 41,15
Molinari Francesco (GIU): € 45,87
Brugnerotto Marco (DIC): € 56,16
Battelli Sergio (OTT): € 63,00
Di Benedetto Chiara (DIC): € 69,00
Artini Massimo (AGO): € 71,08
Villarosa Alessio (DIC): € 78,42
Prodani Aris (SET): € 80,38
Terzoni Patrizia (NOV): € 80,39
Crimi Vito (AGO): € 89,65

RIMBORSI KM
Airola Alberto (NOV): € 6,00
Dall’Osso Matteo (GIU): € 6,40
Gallinella Filippo (SET): € 8,80
Ruocco Carla (AGO): € 10,67
Busto Mirko (AGO): € 12,00
Artini Massimo (OTT): € 17,02
Gagnarli Chiara (GIU): € 20,00
Gagnarli Chiara (AGO): € 20,00
Mantero Matteo (LUG): € 20,00

SPESE TELEFONICHE
Airola Alberto (OTT): € 1,21
Fattori Elena (GIU): € 10,00
Gallo Luigi (OTT): € 10,00
Micillo Salvatore (GIU): € 10,00
Micillo Salvatore (LUG): € 10,00
Micillo Salvatore (SET): € 10,00
Micillo Salvatore (NOV): € 10,00
Moronese Vilma (LUG): € 10,00
Moronese Vilma (AGO): € 10,00
Rizzo Gianluca (OTT): € 10,00
Sibilia Carlo (SET): € 10,00
Sorial Girgis Giorgio (GIU): € 10,00
Sorial Girgis Giorgio (SET): € 10,00
Sorial Girgis Giorgio (OTT): € 10,00
Cozzolino Emanuele (LUG): € 10,57

TAXI
Crippa Davide (DIC): € 2,70
Rostellato Gessica (LUG): € 3,90
Pesco Daniele (OTT): € 6,00
Morra Nicola (AGO): € 6,90
Gallo Luigi (GIU): € 7,00
Giordano Silvia (AGO): € 7,00
Spessotto Arianna (DIC): € 7,00
Molinari Francesco (AGO): € 7,90
Cozzolino Emanuele (NOV): € 8,00
Pesco Daniele (GIU): € 8,00
Pesco Daniele (AGO): € 8,90
Liuzzi Mirella (DIC): € 9,00

TRASPORTO URBANO
Baldassarre Marco (NOV): € 1,50
Campanella Francesco (GIU): € 1,50
Cotti Roberto (AGO): € 1,50
D’Uva Francesco (AGO): € 1,50
Endrizzi Giovanni (NOV): € 1,50
Marzana Maria (AGO): € 1,50
Morra Nicola (DIC): € 1,50
Romano Paolo (AGO): € 1,50
Romano Paolo (GIU): € 1,50
Romano Paolo (OTT): € 1,50
Romano Paolo (NOV): € 1,50
Romano Paolo (DIC): € 1,50

ALTRO (sezione Spese Accesorie di Viaggio e telefoniche)
Vacciano Giuseppe (AGO): € 0,25
Vacciano Giuseppe (GIU): € 1,25
Morra Nicola (DIC): € 1,45
D’Uva Francesco (OTT): € 1,50
Cozzolino Emanuele (LUG): € 2,20
Terzoni Patrizia (AGO): € 2,60
Crippa Davide (DIC): € 2,70
D’Incà Federico (LUG): € 2,70
Mantero Matteo (GIU): € 3,00
Ruocco Carla (OTT): € 3,10
Artini Massimo (AGO): € 3,20
Mantero Matteo (LUG): € 3,40
Ruocco Carla (NOV): € 3,50
Giordano Silvia (OTT): € 4,10
Nuti Riccardo (NOV): € 4,90
Romano Paolo (SET): € 5,00

COLLABORATORI
Lezzi Barbara (NOV): € 300,00
Lezzi Barbara (DIC): € 300,00
Fico Roberto (LUG): € 350,00
D’Incà Federico (AGO): € 368,70
Chimienti Silvia (SET): € 392,00
Basilio Tatiana (OTT): € 464,00

CONSULENZE
Colletti Andrea (DIC): € 25,38
Rizzo Gianluca (OTT): € 30,00
Rizzo Gianluca (NOV): € 30,00
Moronese Vilma (OTT): € 31,20
Agostinelli Donatella (SET): € 50,00
Busto Mirko (NOV): € 50,00
Pesco Daniele (SET): € 50,00
Villarosa Alessio (SET): € 50,00

CONSULTAZIONE DATI
Benedetti Silvia (DIC): € 10,00
Molinari Francesco (SET): € 11,00
Cecconi Andrea (LUG): € 12,90
Scagliusi Emanuele (OTT): € 19,96
Scagliusi Emanuele (NOV): € 19,96
Scagliusi Emanuele (DIC): € 19,96
Colletti Andrea (SET): € 20,90
Rizzetto Walter (GIU): € 23,80
Ruocco Carla (OTT): € 30,00

CONVEGNI
Terzoni Patrizia (NOV): € 4,30
Lorefice Marialucia (GIU): € 13,40
Lorefice Marialucia (SET): € 18,30
Montevecchi Michela (LUG): € 21,60
D’Incà Federico (DIC): € 22,50
Brugnerotto Marco (NOV): € 24,00
Vignaroli Stefano (GIU): € 30,00
Sibilia Carlo (AGO): € 35,00
Baroni Massimo (DIC): € 39,84
Cominardi Claudio (LUG): € 44,50
Rostellato Gessica (LUG): € 44,50

GESTIONE UFFICIO
Molinari Francesco (AGO): € 0,25
Nuti Riccardo (DIC): € 0,62
Nuti Riccardo (OTT): € 1,27
Marzana Maria (SET): € 2,81
Marzana Maria (NOV): € 2,81
Marzana Maria (LUG): € 2,90
Marzana Maria (AGO): € 2,90
Di Stefano Manlio (LUG): € 3,20
Caso Vincenzo (OTT): € 3,90
Nuti Riccardo (AGO): € 4,00
De Lorenzis Diego (AGO): € 4,35
Nuti Riccardo (SET): € 4,50
Businarolo Francesca (SET): € 4,94
Bianchi Nicola (GIU): € 5,00
Gallo Luigi (GIU): € 5,00

RICERCHE
Mannino Claudia (GIU): € 2,50
Spadoni Maria (OTT): € 8,90
D’Incà Federico (LUG): € 9,00
Baldassarre Marco (GIU): € 11,82
Zolezzi Alberto (NOV): € 13,00
Molinari Francesco (DIC): € 13,45
Vallascas Andrea (NOV): € 16,50
Zolezzi Alberto (DIC): € 16,90
Vignaroli Stefano (AGO): € 19,00
Baldassarre Marco (SET): € 19,50
Molinari Francesco (NOV): € 25,75

EVENTI SUL TERRITORIO
Vignaroli Stefano (OTT): € 4,40
Castelli Laura (LUG): € 6,10
Benedetti Silvia (SET): € 8,45
Rizzo Gianluca (LUG): € 10,00
Cozzolino Emanuele (AGO): € 12,10
Cozzolino Emanuele (LUG): € 13,30
Sibilia Carlo (AGO): € 13,80
Castelli Laura (GIU): € 16,20
Giordano Silvia (DIC): € 17,00

ALTRO (sezione Esercizio del mandato)
Bottici Laura (DIC): € 1,20
Vallascas Andrea (DIC): € 2,00
Molinari Francesco (DIC): € 3,80
D’Incà Federico (AGO): € 4,30
Lombardi Roberta (AGO): € 4,35
Colonnese Vega (NOV): € 5,35
Lombardi Roberta (LUG): € 5,80
Lombardi Roberta (OTT): € 5,80
Marzana Maria (LUG): € 6,00
Lombardi Roberta (GIU): € 7,25
Lombardi Roberta (SET): € 7,25
Baroni Massimo (DIC): € 7,30
Cozzolino Emanuele (NOV): € 8,00
Grillo Giulia (OTT): € 8,60
Sorial Girgis Giorgio (LUG): € 10,00

 


 

Per concludere questa analisi, è necessario segnalare le strane spese negative rendicontate dall’ex pentastellato senatore Campanella Francesco:

GIU: € -623,42 – ALLOGGIO, SPESE INIZIALI
LUG: € -536,24 – ALTRO (sezione Diaria)
AGO: € -399,47 – ALTRO (sezione Esercizio del mandato)
SET: € -306,16 – ALTRO (sezione Esercizio del mandato)
OTT: € -890,53 – ALTRO (sezione Esercizio del mandato)
TOTALE: € -2.755,82

 

PRODUTTIVITÀ

Qui di seguito elenchiamo la situazione aggiornata alla data odierna (27/03/2014) della produttività dei parlamentari del M5S.

Per produttività intendiamo il quantitativo di disegni di legge presentati, evidenziando i valori più alti delle liste.


DEPUTATO DIS. LEGGE COFIRM. RELAT.
AGOSTINELLI DONATELLA 0 37 0
ALBERTI FERDINANDO 1 35 0
ARTINI MASSIMO 4 24 0
BALDASSARRE MARCO 2 36 0
BARBANTI SEBASTIANO 4 25 0
BARONI MASSIMO 2 33 0
BASILIO TATIANA 0 35 0
BATTELLI SERGIO 1 30 0
BECHIS ELEONORA 1 37 0
BENEDETTI SILVIA 0 45 0
BERNINI MASSIMILIANO 3 40 0
BERNINI PAOLO 0 33 0
BIANCHI NICOLA 0 32 0
BONAFEDE ALFONSO 5 29 1
BRESCIA GIUSEPPE 4 36 0
BRUGNEROTTO MARCO 0 29 0
BUSINAROLO FRANCESCA 2 37 0
BUSTO MIRKO 1 37 0
CANCELLERI AZZURRA 0 32 0
CARIELLO FRANCESCO 0 26 0
CARINELLI PAOLA 0 24 0
CASO VINCENZO 0 26 0
CASTELLI LAURA 0 29 1
CECCONI ANDREA 3 43 0
CHIMIENTI SILVIA 1 28 1
CIPRINI TIZIANA 3 29 0
COLLETTI ANDREA 6 33 2
COLONNESE VEGA 0 28 0
COMINARDI CLAUDIO 1 33 0
CORDA EMANUELA 2 30 0
COZZOLINO EMANUELE 0 29 0
CRIPPA DAVIDE 2 26 3
CURRO’ TOMMASO 0 30 0
DA VILLA MARCO 0 27 0
DADONE FABIANA 1 25 0
DAGA FEDERICA 2 34 0
DALL’OSSO MATTEO 0 37 0
D’AMBROSIO GIUSEPPE 0 33 0
DE LORENZIS DIEGO 2 32 0
DE ROSA MASSIMO 3 35 1
DEL GROSSO DANIELE 0 24 0
DELLA VALLE IVAN 2 26 0
DELL’ORCO MICHELE 2 26 1
DI BATTISTA ALESSANDRO 1 28 0
DI BENEDETTO CHIARA 0 32 0
DI MAIO LUIGI 0 27 0
DI STEFANO MANLIO 1 32 1
DI VITA GIULIA 1 38 0
DIENI FEDERICA 1 23 0
D’INCA’ FEDERICO 2 28 0
D’UVA FRANCESCO 2 32 0
FANTINATI MATTIA 1 21 0
FERRARESI VITTORIO 1 37 0
FICO ROBERTO 0 27 0
FRACCARO RICCARDO 1 24 1
FRUSONE LUCA 3 29 1
GAGNARLI CHIARA 5 47 0
GALLINELLA FILIPPO 6 43 0
GALLO LUIGI 3 34 1
GIORDANO SILVIA 1 31 0
GRANDE MARTA 1 21 0
GRILLO GIULIA 4 35 0
IANNUZZI CRISTIAN 2 35 0
L’ABBATE GIUSEPPE 4 42 0
LIUZZI MIRELLA 2 34 0
LOMBARDI ROBERTA 1 24 0
LOREFICE MARIALUCIA 3 45 0
LUPO LOREDANA 1 38 0
MANNINO CLAUDIA 3 31 1
MANTERO MATTEO 1 40 0
MARZANA MARIA 2 32 0
MICILLO SALVATORE 5 35 3
MUCCI MARA 0 26 0
NESCI DALILA 0 30 0
NUTI RICCARDO 1 29 0
PARENTELA PAOLO 2 44 0
PESCO DANIELE 1 30 1
PETRAROLI COSIMO 0 24 0
PINNA PAOLA 1 16 0
PISANO GIROLAMO 1 23 0
PRODANI ARIS 1 22 0
RIZZETTO WALTER 2 31 0
RIZZO GIANLUCA 1 33 0
ROMANO PAOLO 2 29 0
ROSTELLATO GESSICA 4 24 0
RUOCCO CARLA 7 28 0
SARTI GIULIA 0 34 0
SCAGLIUSI EMANUELE 0 31 0
SEGONI SAMUELE 3 31 0
SIBILIA CARLO 1 34 0
SORIAL GIRGIS GIORGIO 1 28 0
SPADONI MARIA 4 28 0
SPESSOTTO ARIANNA 0 26 0
TERZONI PATRIZIA 5 41 0
TOFALO ANGELO 0 38 0
TONINELLI DANILO 3 18 11
TRIPIEDI DAVIDE 1 27 0
TURCO TANCREDI 2 29 0
VACCA GIANLUCA 5 28 0
VALENTE SIMONE 0 28 0
VALLASCAS ANDREA 0 21 0
VIGNAROLI STEFANO 1 30 0
VILLAROSA ALESSIO 0 30 0
ZOLEZZI ALBERTO 0 32 0
TOTALE 167 30

SENATORE DIS. LEGGE COFIRM. RELAT.
AIROLA ALBERTO 2 51 0
BERTOROTTA ORNELLA 5 39 0
BLUNDO ROSETTA 3 44 0
BOTTICI LAURA 0 32 0
BUCCARELLA MAURIZIO 4 42 0
BULGARELLI ELISA 1 37 0
CAPPELLETTI ENRICO 3 52 0
CASTALDI GIANLUCA 1 41 0
CATALFO NUNZIA 2 44 0
CIAMPOLILLO LELLO 2 24 0
CIOFFI ANDREA 2 39 0
COTTI ROBERTO 1 40 0
CRIMI VITO 4 34 0
DE PIETRO CRISTINA 1 33 1
DONNO DANIELA 0 48 0
ENDRIZZI GIOVANNI 0 32 0
FATTORI ELENA 2 42 0
FUCKSIA SERENELLA 3 44 0
GAETTI LUIGI 0 46 0
GIARRUSSO MICHELE 4 41 2
GIROTTO GIANNI 1 34 0
LEZZI BARBARA 0 38 0
LUCIDI STEFANO 2 39 0
MANGILI GIOVANNA 1 38 0
MARTELLI CARLO 2 35 0
MARTON BRUNO 1 37 0
MOLINARI FRANCESCO 2 43 0
MONTEVECCHI MICHELA 3 51 0
MORONESE VILMA 0 36 0
MORRA NICOLA 1 46 1
NUGNES PAOLA 1 33 0
PAGLINI SARA 1 41 0
PEPE BARTOLOMEO 2 40 0
PETROCELLI VITO 0 33 0
PUGLIA SERGIO 0 49 0
SANTANGELO MAURIZIO 0 43 0
SCIBONA MARCO 2 46 0
SERRA MANUELA 0 53 0
SIMEONI IVANA 2 44 0
TAVERNA PAOLA 2 44 0
VACCIANO GIUSEPPE 2 51 0
TOTALE 65 4